sabato 29 gennaio 2011

Kevin Smith's Green Hornet #7-8-9-10

Episode Seven: The Son Also Rises
Episode Eight: The Sting
Episode Nine: Orphans
Episode Ten: It's In the Blood
Storia: Kevin Smith
Disegni: Phil Hester (breakdowns) e Jonathan Lau
Copertine: John Cassaday e Alex Ross

Con mio sommo dispiacere si conclude la run di Kevin Smith. Pur non sapendo ancora come si comporterà Hester nei prossimi mesi, già so che mi mancherà lo stravagante scrittore.
Se questa fosse diventata la trama ufficiale del film, sarei andato al cinema volentieri, convinto che ne sarebbe uscito fuori qualcosa di molto bello. E poi chi se li perde i film di Smith!
Credo quindi che sia inutile che aggiunga il mio parere riguardo questa conclusione, si evince dalle mie parole la mia totale soddisfazione.

La stessa cosa non vale per i disegni che in più di un'occasione, vedi le scene di combattimento o di azione, ho trovato con uno story telling di merda che mi ha provocato confusione e smarrimento.

I particolari:
- nel settimo numero a pagina 19 ci sono un paio di errori.
Nel quarto balloon c'è un A di troppo, "that's how you a keep a secret this big."
A che serve il primo articolo indeterminativo?
Invece nel sesto balloon nasce una nuova città, Wasington. Dove sta l'H?
- nel nono numero invece c'è una scena divertente ai danni della famosa catena di caffetterie Starbucks:
- troppo bello e comico come viene sconfitto Black Hornet!

Nessun commento:

Posta un commento