venerdì 25 ottobre 2013

Rain

Ancora una volta, come per Limbo, ecco la poesia applicata ai videogame e ancora una volta, questo media, dimostra la sua continua evoluzione in quanto forma espressiva d'arte, non solo un passatempo per rincitrullire i giovani.

Ho letto molte lamentele riguardo la longevità. Ma dove cazzo sta scritto che per avere una longevità da voto alto, bisogna avere un gioco di minimo 20 ore? Mai visto dei corti cinematografici? Provateli che alcune volte escono fuori piccoli capolavori, alla faccia dei blockbuster da 2 ore.
E se il problema è il prezzo, eccessivo per meno di 2 ore di gioco, aspettate qualche offerta e non rompete i coglioni!

Grossi pro:
- colonna sonora e riprese con telecamera automatica, spettacolari!

Piccolo contro:
- grafica così così, brutta pioggia ed edifici a bassa risoluzione, buona l'acqua nelle pozzanghere ma non quella che "cade" (per modo di dire) sui corpi dei protagonisti e dei loro nemici.

Nessun commento:

Posta un commento