martedì 26 gennaio 2016

Adventure Time (prima stagione)

Il principale difetto che ho riscontrato in questo cartone, è stata la sensazione di essere entrato in sala a film iniziato. Proprio questo me lo ha fatto criticare aspramente, almeno inizialmente.
Ad esempio ho capito che Finn e Jake (il bambino e il cane, i due protagonisti) si trovassero in un pianeta post apocalittico (il nostro?) l'ho saputo solo leggendo la descrizione della serie, dopo che avevo visto già una manciata di episodi e, conclusa la prima stagione, ancora non ho avuto conferme o suggerimenti di ciò dalle storie, fatta forse eccezione dall'episodio con gli uomini d'affari, ibernati e quindi provenienti da un passato simile al nostro presente.
Superata questa difficoltà, ho divorato la seconda metà della stagione, grazie anche alla brevità degli episodi, gustati tutti in pochissimo tempo.
Alla fine, nei giorni seguenti, ho sentito anche la mancanza di questo appuntamento fisso che mi ha accompagnato per qualche giorno.

Non ho avuto modo di ascoltare l'audio originale ma il doppiaggio italiano è davvero ben fatto, voci azzeccate di bravi doppiatori. Non posso dare un giudizio sugli adattamenti e non mi sono neanche interessato se ci siano stati stravolgimenti o meno.
Due risate in compagnia di due strambi personaggi, nel loro mondo bizzarro, in atmosfere psichedeliche.
Questo è Adventure Time, una serie animata leggera da godersi a tempo perso, come puro intrattenimento, senza troppe pippe mentali.

Nessun commento:

Posta un commento