Work in progress

WORK IN PROGRESS...
STO CAMBIANDO GRAFICA
SCUSATE PER IL DISAGIO CAUSATO DALLE CONTINUE MODIFICHE

martedì 20 giugno 2017

New Super-Man #12; Superwoman #11; Supergirl Vol 7 #10

Col dodicesimo numero di New Super-Man prosegue la vicenda del primo Superman cinese e vengono svelate le origini di Wonder-Woman in un bell'albo ben disegnato da Billy Tan, anche se non mi sono piaciute tutte le tavole, spesso ho trovato i personaggi in uno stile troppo manga.
Non mi pronuncio sul cambiamento di Super-Man Zero perché ancora non so se possa piacermi o meno.
Nel finale Kenan, in un colpo di scena, scopre la verità sulla madre, di cui i lettori erano venuti a conoscenza alla fine del primo story arc.

Su Superwoman prosegue la caccia a Skyhook e anche per l'amica d'infanzia di Clark è un bel numero, in cui viene
mostrato uno dei limiti della nuova sua fonte dei superpoteri.
Purtroppo qui si ha la conferma che Maggie Sawyer non ha mai avuto a che fare col rapitore di bambini, quindi il rapimento della figlia (a patto che ne abbia una ma ne dubito fortemente) che ci aveva raccontato Byrne alla fine degli anni  80. Per maggiori dettagli leggete il post dedicato allo scorso numero.
Alle matite un bravissimo José Luis.

La Ragazza d'Acciao mi regala un bel riposino pomeridiano, dopo aver letto le prime pagine sono crollato dalle 16 alle 18:30, il che la dice lunga.
Viene mostrata meglio questa nuova Zona Fantasma e continua a non piacermi.
Se si fosse trattato di un fumetto fantasy, lo avrei considerato sicuramente carino ma qui abbiamo supereroi in costume e kryptoniani e alla fine trovo tutto fuori luogo, motivo per cui neanche questo numero raggiunge la sufficienza e i disegni del solito Ching non aiutano di certo.

2 commenti:

  1. Sei bravo a orientarti con tutte queste uscite, io una volta prendevo quelle Marvel ma ho smesso per lo spazio in casa e perché si incasinavano sempre di più con le varie saghe..

    RispondiElimina
  2. In effetti ci vuole tanta pazienza.
    Ho ripreso a leggere DC lo scorso anno dopo 5 anni di esilio (non accettavo il reboot e tra l'altro era una bella merda). Per ora mi oriento e per le lacune ho vari siti specializz­ati.

    Per spazio e denaro ho risolto scaricando gratis gli albi 😜
    Se da grande divente­rò ricco li riprende­rò tutti cartacei 😛

    RispondiElimina