venerdì 10 novembre 2017

I mitici giocattoli della mia infanzia: BraveStarr - Forte Kerium

Articolo nelle bozze da 3 settimane per quella che volevo fare diventare una rubrica settimanale, se ormai il lunedì lo dedico ai videogiochi, il venerdì doveva essere per i giocattoli ma è saltato tutto per mancanza di tempo, almeno per ora.
Tre settimane fa ho parlato dei Playmobil e voglio proseguire seguendo un filone logico, quindi il giocattolo di oggi è legato al precedente per il far west/fortini. Vorrei portare avanti questa rubrica seguendo una logica, proporla a casaccio penso non abbia senso, dato che di blog che trattano argomenti pop degli anni 80-90 ce ne sono in abbondanza.
Il giocattolo trattato, arrivato in casa Di Giuseppe per puro caso, un regalo natalizio, è un forte dedicato alla serie animata western futuristica della Filmation (sì, gli stessi di Ghostbuster della
Filmation, forse in futuro un articolo, i miei acchiappafanstasmi preferiti!), ovvero Fort Kerium! Lo dico con saccenteria ma se non fosse per Google non saprei che nome usare... e sinceramente non ricordo neanche se sia mai apparso nel cartone, il quale ricordo molto vagamente, a differenza dei giocattoli.
C'erano tre cose che adoravo di questo forte:
1. la cella, elemento fondamentale del far west, presente in ogni racconto a tema.
2. la postazione con console/computer,  per cui immaginavo chissà quali funzioni, non sapendo neanche le potenzialità dei computer dell'epoca.
3. la cassaforte con dentro il tesoro, dei diamanti/rubini rossi che anche se di plastica, ritenevo preziosi come fossero veri.
Nella mia edizione c'erano il ciccione verde baffuto e faccia da scheletro (che chiamavo Skeletor perché mi ricordava il personaggio dei Masters e quanto amavo il suo fucile che scattava dall'avambraccio!), due cattivi se ricordo bene. Forse mi erano stati regalati a parte perché su Google vedo tante "formazioni" insieme al forte ma penso di no, sono quasi certo di averli trovati all'interno.
Mio cuGGino Nicolò ricordo avesse il protagonista e l'altro cattivo che sembrava uno spettro, sicuramente anche un altro set... aspettiamo un suo commento per avere delucidazioni!

Caspio (cit. Fabrizio Manfredi che dà la voce a Fry), lo amavo questo giocattolo ma solo ora, cercando in rete, mi rendo conto di che tesoro avessi, da far invidia a tutti i compagni delle elementari! E ovviamente non ho conservato neanche un piccolo tesoro... Su eBay lo vendono a 159 euro, potrei farci un pensierino dato che più o meno è il prezzo di quanto costerebbe oggi appena uscito dalla fabbrica.

C'è qualcun'altro fortunato come me che ha avuto questo giocattolo?

Se ti è piaciuto questo articolo, potresti apprezzare anche:
- I mitici giocattoli della mia infanzia: le Micro Machines

20 commenti:

  1. Io no, ma ricordo il cartone di BraveStarr.. a proposito di Playmobil in un negozio di quelli che frequento hanno uno Space Shuttle del 1980, mancante però di un'ala..ci ho rimuginato sopra ma non l'ho preso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In pratica al contrario, io non ricordo il cartone, solo qualche fotogramma...
      Per i Play hai fatto bene, uno shuttle senza ala è come un cavallo senza una gamba, va abbattuto!

      Elimina
  2. Io sono sicura di non aver mai giocato con questo giocattolo.. nonostante da piccola avessi tanti amichetti maschi e, quindi, abbia giocato con molti giocattoli da maschio!
    Infatti mi ricordo bene delle sia delle MicroMachines che dei Playmobil... ma di questo proprio no!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che io giocavo anche con le Barbie sia con mia sorella che con mia cugina più grande di 6 anni. Ho una foto del mio quinto compleanno in cui gioco con Ken, sicuramente ragalatomi da qualcuno che non sapeva la differenza tra lui e Big Jim.
      Questo sicuramente non era un giocattolo tra i più in voga.

      Elimina
  3. Bellissimo post, Ema, bellissimo giocattolo.

    Bravestarr lo davano su Italia 7, se non sbaglio, infatti l'ho visto solo in età adulta :D. Peraltro volevo scrivere un post su un fantastico episodio di quella serie.

    Bravestarr è un grandissimo personaggio, paradossalmente più valorizzato dalla Filmations di He-Man nelle storie.

    Io di Bravestarr ricordo i tanti fumetti e inserti su Big!, nonché le pubblicità su Topolino.

    Bellissimo il fort, con la prigione e la cassaforte di rubini.

    ps il tipo verde con i baffi è buono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Riky!

      Penso anche io di aver intravisto il cartone già da grande, infatti non capisco perché mi sia stato regalato il giocattolo, non era un prodotto famoso.
      Aspetto il tuo articolo che tanto già so che non ne farò uno dedicato alla serie, di cui ho zero ricordi.

      I fumetti non li ricordo per niente, mentre le pubblicità su Topolino un po' sì.

      Bellissimo davvero!

      Del ciccio baffo mi era venuto il sospetto guardando qualche immagine in cui era in coppia col protagonista. Grazie per il chiarimento.
      Mi sono ricordato ora della sua "mossa", il lancio del freesbee (lo si vede in alto alla sua confezione). Ma era il barista di un saloon?
      Avevo i due personaggi più sfigati secondo me.

      Elimina
    2. Esatto, barista del saloon. Lo so per i fumetti di Magic! (Non di big. Avevo già fatto questo errore dal Moz). Mica era tanto sfigato, anzi. I personaggi di Bravestarr erano tutti molto caratteristici. Io adoravo 30-30 :D

      Elimina
    3. Magari era uno à la Falco di City Hunter ma io ci vedevo solo un ciccione verde 😝
      30-30 il cavallo antropomorfo? Purtroppo non lo ricordo molto... ricordo solo che mi piaceva 'sto sceriffo dal colorito messicano e un po' lo zombie Tex Hex (so il nome perché ho cercato su Wikipedia).

      Elimina
    4. Ricordo anche io che il verde baffuto fosse il barista, mi pare che lanciasse il vassoio delle bevande come un'arma - o era un'arma che usava come vassoio?

      Elimina
    5. Boooh? Andando per logica direi la prima. Per me era un frisbee e basta 😝

      Elimina
  4. No, sorry, mai avuto niente di Bravestarr ma fantasticavo sul fatto che Rio Blast dei Masters provenisse da questo pianeta qui dove si muoveva Marshall :D
    Bellissimo il playset, lo conoscevo^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cazzo, mi sono dimenticato di fare il paragone coi Masters, molto più alti di loro ma più passi di Big Jim, una via di mezzo che mi faceva ridere quando li mettevo tutti insieme.
      Forte la tua fantasia!
      Almeno tu conosci il playset 😁

      Elimina
  5. Mai visti i giocattoli di questa serie ma ricordo il cartone che a me pare lo dessero sulla rai la mattina assieme a Silverhawks, Tigershark e Thundercats.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu il contrario di me, cartone intravisto, giocattoli quasi tutti tra me e mio cugino.
      In effetti nessun amico li aveva...

      Elimina
  6. I giochi di BraveStarr non li avevo mai visti prima. Penso che sia la prima volta.
    Il cartoon l'ho recuperato molto tardi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ricordo bene l'anno in cui li ho ricevuti, penso fine anni 80 e come ho scritto ad Arcangelo non li aveva nessun amico coetaneo... sarà stata merce rara o costosa, boh?

      Elimina
  7. Era un cartone davvero carino!
    Quando riuscirò a creare una macchina del tempo, ti darò uno strappo per far rubare a te stesso i tuoi giocattoli perduti: tanto li perderesti lo stesso, ma almeno li avresti ora e il continuum sarebbe salvo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah 😁 ok, ti aspetto!
      La strategia non fa una piega anche se darei volentieri uno schiaffone al me stesso bambino!

      Elimina
  8. Penso uno dei più bei giocattoli che abbiamo avuto, la cella era un fiore all'occhiello, mi ricordo molto il cyborg che spacciavamo per terminator ahahah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto ci abbiamo giocato!
      Tu avevi zombie e protagonista, io ciccione e scheletro...
      Oddio è vero, ci sembrava Terminator ahahah!

      Elimina