Work in progress

WORK IN PROGRESS...
STO CAMBIANDO GRAFICA
SCUSATE PER IL DISAGIO CAUSATO DALLE CONTINUE MODIFICHE

martedì 29 maggio 2018

DC Nation #0: Joker, Bendis e No Justice

Domani arriva il primo fumetto ufficiale scritto da Bendis, il #1 della mini Man of Steel, ma tra AC #1000 e questo speciale (che promuove 3 eventi, il Joker - quale dei 3? - che vuole rovinare le nozze di Bruce e Selina; il Superman di Bendis e No Justice, l'evento che vede insieme tutte le varie Justice League), abbiamo avuto qualche assaggio, non proprio positivo.
La prima storia, Your Big Day, di King e Mann, vede il Joker (ha il
doppio taglio, quindi non credo sia quello de "La Guerra degli Scherzi e degli Enigmi", penso sia quello di Snyder) che si introduce a casa di un tizio, aspettando l'invito al matrimonio di Batman ma che ne sa di questo evento e perché dovrebbe arrivare in questa casa?
Ben scritta e ben disegnata, procede più che bene e ha un bel finale.
La seconda, Office Space, è quella di Bendis dedicata al suo Superman, ambientata nella redazione del Daily Planet, con Clark che all'ultimo consegna un articolo su un intervento dell'Uomo d'Acciaio in Costa Rica contro il mercato nero delle armi (della LexCorp, per la precisione), dove il giornalista CASUALMENTE si trovava lì. Si apprende che Lois non lavora più per il giornale, lo ha lasciato per dedicarsi ad un libro o almeno è ciò che viene detto nella redazione, la verità è che risulta scomparsa (MIA, miss in action).
Viene introdotta una nuova giornalista, Robinson Goode, che proviene da Star City ma che fa la prima comparsa nell'Universo DC!
Molto probabilmente siamo nel passato, dato che alla fine si viene rimandati a Man of Steel, ambientata nei primi anni di Superman (almeno credo, non seguo per niente le news) ma ci sarebbe il solito errore dato che il supereroe ha il costume attuale con gli orribili polsini!
Verso la fine la nuova giornalista accenna ad un articolo realizzato da Clark, dedicato al presidente Luthor! Quindi la sua presidenza è in continuity?
Disegna il sommo José Luis García-López, che qui è irriconoscibile, in senso molto negativo! Ma che ha fatto?
La terza storia ho deciso di rimandarla, stando un po' indietro con le letture, non ci ho capito poi molto.

12 commenti:

  1. Dopo John Romita Jr. anche Bendis salta la barricata e passa alla Distinta Concorrenza, anche se è un cambio che trovo meno doloroso rispetto a quello di JR JR. Bendis è stato tanto alla Marvel e aveva anche un po’ esaurito le cartucce, spero che alla Distinta Concorrenza possa rilanciarsi. Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando Romita Jr. è stato annunciato alla DC mi ero arrapato, poi quando ho visto i suoi disegni su Superman (che già faceva schifo per le storie) mi sono ammosciato... preferisco ricordarlo sull'Uomo Ragno, uno dei miei preferiti.
      Sulla cartucce esaurite l'ho sentito già altrove, dato che io non ho letto nulla di recente (e forse neanche di vecchio)... vedremo, domani pubblico la prima impressione sul suo Man of Steel #1 😉

      Elimina
    2. Da anni ormai penso che Romita debba dedicarsi solo ed esclusivamente a fumetti indipendenti, il suo stile ormai è troppo personale per adattarsi alle major.

      Elimina
    3. Eh, mi sa che hai proprio ragione...

      Elimina
  2. Ecco, già questa cosa del Joker diverso mi fa storcere il naso.
    Sai che ho mollato Batman? Delusione da La guerra degli scherzi e degli enigmi.
    Vediamo se recupero giusto le nozze...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooo, mi spiace, come sai io adoro qualsiasi cosa scritta finora da King, speravo che un batmaniano come te potesse apprezzare quanto me.
      Le nozze non mi attirano molto, mi è piaciuto più ciò che è stato creato attorno.

      Elimina
  3. In realtà Man of Steel dovrebbe essere ambientata nel presente nonostante le copertine facciano intendere il contrario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ecco... non so perché ero convinto fossero storie ambientate nel passato, avrò frainteso qualche commento che mi è stato scritto.
      Domani posto la mia sul primo numero!

      Elimina
  4. Ahaha, il Joker di Suicide Squad ha quindi una sua dignità e uno spazio?

    Mah, poi mi devi un riassunto sul presidente Lex Luthor :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una storia del 2000, mentre nella realtà vinceva Bush, nell'Universo DC il presidente diventava Lex.
      Ora la continuity è stata modificata e non so neanche io quanto sia rimasto di quegli eventi, ancora non hanno accennato nulla. Se verrà accennata di nuovo, lo scriverò nei prossimi post 😉

      Elimina
  5. Questa cosa di Joker che vuol rovinare le nozze di Batman mi sembra tanto uno di quei piani di Skeletor in versione Filmation, quello che ti ruba le caramelle e i fumetti! XD
    Poi posso capire che magari un Joker farebbe un bagno di sangue, ma comunque l'idea di "pasticcino" che va a fare i dispetti al matrimonio mi fa ridere :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti sembra ma è proprio così, nonostante sia una bella storia breve, l'idea fa acqua da tutte le parti!
      Purtroppo sto molto indietro con le letture e stanno facendo uscire parecchi speciali che avrei evitato ma che leggerò (che palle!).

      Elimina