Work in progress

WORK IN PROGRESS...
STO CAMBIANDO GRAFICA
SCUSATE PER IL DISAGIO CAUSATO DALLE CONTINUE MODIFICHE

mercoledì 13 giugno 2018

Tag: Very Pop Blog – Le mie estati del passato!

Nominato da quel mascalzone di Orso Chiacchierone  (EDIT: e dal buon Pietro Sabatelli, l'ho saputo solo dopo aver pubblicato il post), su una tag ideata da quel farabutto di MikiMoz, che ve possa prende la cacarella a fischio per tutta l'estate (scherzo ma non troppo...), ho deciso di rispondere in modo ironico per alcune domande e serio per altre e il motivo è semplice,  per molti argomenti tratterò uno specifico post durante l'estate e non mi va di bruciarmeli tutti insieme, quindi per quelli risponderò in modo delirante!
Avevo pensato di mettere una faccina che ride per quelle finte e una
seria con gli occhiali da vista per quelle vere ma invece no, starà a voi dedurlo (poi nei commenti vi dirò tranquillamente la verità).

LE REGOLE
  1. Elencare tutto ciò che è stato un simbolo delle nostre estati da bambini, in base ai vari macroargomenti forniti
  2. Avvisare chi vi ha nominato dell’eventuale post realizzato, contattandolo in privato o lasciando un commento sul suo blog
  3. Taggare altri cinque bloggers, avvisandoli

I MACROARGOMENTI
GIOCO IN CORTILE: ho sofferto sempre tanto il caldo, fin da piccolo e anche quando non scorreva ancora alcol nelle mie viene, quindi l'estate se non era per la piscina (anche quella gonfiabile sul terrazzo) o per andare al mare, non mettevo mai il naso fuori di casa, sempre serrande rigorosamente abbassate, tranne un pezzettino per far circolare l'aria, come se fossi un vampiro!

GIOCO IN SPIAGGIA: ovviamente i castelli insieme a mio padre (a dire il vero li faceva lui e non vedo l'ora di farli io per i nipoti o i figli). Le piste per le biglie le faceva sempre il mio genitore ma non le amavo molto, le ho riscoperte che ero un po' più grande. Ciò che amavo di più erano però i soldatini, le trincee nel deserto erano il meglio per me!

FUMETTO: Quelli della Internazionale Ediperiodici (quelli che avevano la testa di un'aquila come logo).

CIBO: Tra gelati e ghiaccioli c'è l'imbarazzo della scelta ma il mio preferito in assoluto era pane e pomodoro, un semplice pomodoro fresco spaccato e spalmato su una fetta di pane, con l'aggiunta di olio e sale, un semplice pasto dei poveri del dopoguerra tramandato da mia nonna a mia madre. Una volta cresciuto avrei ripetutamente detto a mia madre "ao e che palle, si vede che non hai voglia di cucinare un cazzo!" (ed era proprio così) ma quanto lo adoravo in quei caldissimi pranzi di giugno e luglio! Spesso ci concedeva di mangiare in salone dove avevamo il televisore più grande (non ricordo quanto ma non andava sopra i 25 pollici, oggi preferirei stare senza piuttosto che una caccola del genere), davanti i cartoni o addirittura giocando ai videogichi.

LIBRO: d'estate solo fumetti e se me li imponeva la scuola, me ne fregavo, non li ho mai letti lo stesso!

FILM: sicuramente quelli di Cinema Ragazzi e Notte Horror con lo zio Tibia!

LUOGO: il mare! Noi di Roma nord andiamo a Fregene, il luogo balneare più vicino e quando iniziavano le pubblicità dei gelati (è Sammontana, si sa si sa, ci ha diviso tutti a metà!) da maggio, significava che le domeniche al mare si stavano avvicinando e ti prendevano quelle farfalle allo stomaco che solo da bambino puoi provare!

VIDEOGAME: Gals Panic dove lo scopo era semplice, c'era una silouette di una donna e dovevi chiudere dei quadrati/rettangoli per poter far apparire questa signorina. In rete ho trovato solo brave ragazze ma io le ricordo con le zizze al vento!
GIOCO DA TAVOLO: non ricordo molti giochi da tavolo, c'era Memory ma ci giocavamo tutto l'anno e poi Uno quando ha fatto il boom nel '95 mi pare, questo era molto estivo, da giocare anche sul lettino, alternato a "merda" (che i noiosi non sboccati chiamavano "tappo"):

GIOCATTOLO: il vibratore di mia madre, lo usavo come soldato che si scatenava per via del mitragliatore!

TELEVISIONE: ovviamente i canali regionali che dalle 11 di sera trasmettevano le signorine dell'unoquattroquattro! Non so perché ma d'inverno non me li filavo questi canali, forse perché andavo a letto prima.

CANZONE: senz'ombra di dubbio tutte quelle di Edoardo Vianello ma la mia preferita è Con Te Sulla Spiaggia di Nico Fidenco!

LIFE: boh? Non credo di aver capito l'argomento ma dico l'estate del 1992 o del 1993 in cui un tizio che vendeva vestiti su un carretto, decise di fare una sfilata usando tutte le bambine di uno stabilimento (compresa mia sorella). Io, che avevo fatto amicizia con un ragazzino più piccolo di me ma molto sveglio, insieme a lui avevo ideato un piano su carta per introdurci in una delle cabine dove si cambiavano le bambine, per poter guardare, e cito testualmente, "la patata di Fulvia", la ragazzina più carina dello stabilimento, biondina e con le lentiggini sugli zigomi e il naso, ancora la ricordo come se ce l'avessi davanti ma ero troppo timido e non mi dichiarai mai, nonostante ci fosse sempre un intenso scambio di sguardi tra noi (fino alla prima media avevo un gran successo sulle bambine - in quinta elementare mi sono "messo" con la più bella dell'intera scuola, che faceva la quarta - ma ero un coglione, questo fino a vent'anni suonati!).
Ovviamente quella sera non ho visto nessuna patata(ina)!

FOTO DI UN’ESTATE PASSATA:
Scherzavo...
Non mi piacciono le foto sulle foto, così ho usato lo scanner... il risultato non cambia!

Ed ora sotto con le nomination, solitamente le salto per bloccare la catena ma stavolta voglio fare ciò che non vorrei fosse fatto a me e nomino, sperando che non sia cosa gradita, i seguenti blogger:
John Long Silver
RedBavon
Il Moro
Se siete già stati nominati, pazienza, avete una doppia nomination!

27 commenti:

  1. aahhaha poveri Orso e Moz :D, fortuna che non ti ho nominato

    Dunque sono sicuramente falsi: l'aneddoto sul fatto che non uscissi mai di casa e ovviamente il vibratore. Ho dubbi anche con te sulla spiaggia :D. La storiella di Fulvia è simpatica: lo fai oggi e vieni arrestato per molestie :D

    La foto fake del passato ahahahha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanto i miei scongiuri non funzionano mai...

      Invece è vero che non uscissi in cortile, mi chiudevo in casa dai primi di giugno ai primi di settembre! Il vibratore se ce lo aveva non gliel'ho mai trovato 😆 Fidenco io lo adoro in ogni forma, quindi vero anche quello 😉 ahahah sicuramente presto apriranno un carcere per l'infanzia!

      Ne cercavo un'altra simile ma non l'ho trovata... il senso è lo stesso 😂

      Elimina
    2. Complimenti per la nuova grafica! Anche tu ti sei convertito allo stile che va di moda adesso :D

      Elimina
    3. Ahahah grazie!
      Dovevo modificare per il decimo anniversario ma ho rimandato. Sto ancora cercando la perfezione ma per ora ciò che mi manca è il nuovo logo, cambierà anche quello, ho in mente una cosa simile ma con la mia faccia e a colori!

      Elimina
  2. Sei una “Fake news” pronta ad accadere :-D Quella su “Gals Panic” è sicuramente vera, era il motivo per cui ci giocavamo tutti ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella è al 50%, è vero che giocavo, soprattutto d'estate ma l'ho messa per ridere, erano altre le mie preferenze e arriveranno nei prossimi lunedì dall'inizio del solstizio in poi!

      Elimina
  3. Ho dimenticato di avvisarti che anch'io ti avevo nominato, comunque meglio così che l'hai già fatto ;)
    In ogni caso estati davvero interessanti, con il giocattolo, videogame e televisione :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavolo, eppure ieri sera ho fatto il giro da te ma il post sulla tag mica l'ho visto... ora vado a recuperare!
      Va be', ti sei risparmiato la diarrea estiva 😝
      Ce la siamo spassata un po' tutti, ognuno a proprio modo... altrimenti che infanzia/gioventù sarebbe?

      Elimina
  4. Era avvisare ME, non chi vi ha nominati... così io posso andare a vedere come evolve il gioco che ho ideato XD
    Comunque, la cacarella m'ha colpito davvero ma è già passata, tié! XD

    Tra Gals Panic e Ediperiodici immagino che si trattava sempre di cose zozze!
    Ma che bimbetto, l'Ema sotto l'ombrellone!
    Oh... stasera mi faccio un bel pane e pomodoro alla pugliese **

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io veramente non ho avvisato neanche lui... non l'ho fatto, anche perché controlli sempre i miei aggiornamenti, però ti ho citato sia su G+ che su Twitter 😝
      Ahahah ma non è ancora estate, quindi non veniva da me... però qualcuno deve avermi fatto un specchio riflesso perché stamattina mi sono sentito male io dopo un bicchiere di latte freddo con l'aggiunta di soia...

      Sì sì, cose zozzissime!
      Quando entravo tra il coso per poggiare gli oggetti e il tetto... poi sono cresciuto e ora ci passo solo in ginocchio sotto gli ombrelloni 😁
      Non mi parlare di pomodoro, quest'anno a mio padre non stanno ancora venendo, la prima semina si è bruciata... me li sognavo da mesi! 😭 sono stanco di quelli dal sapore finto dei supermercati!

      Elimina
  5. Mi inchino davanti a Gals Panic, uno dei miei giochi preferiti.
    Chi era la tua preferita? :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo aver scritto il post mi sono accorto che tu ne hai fatto un post, appena posso voglio recuperarlo!
      Purtroppo ho ricordi molto vaghi (tanto che ero convinto che fossero nude ma sicuramente mi confondo con un altro gioco) e non ti so dire la mia preferita.

      Elimina
  6. Non ci provo nemmeno a capire cosa fosse finto e cosa vero, però è stato divertente.
    Il pane col pomodoro è il mio pezzo preferito, anche senza olio: lo adoro!

    Per il problema col caldo, massima solidarietà! Lo soffrivo tantissimo anche da bambino, quando ero così magro che mi si vedevano le costole...

    La cosa col televisore, quella non la condivido: per me è già enorme un 17 pollici, il PC mi sta lentamente accecando :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah credevo di essere stato molto esplicito ma dalle risposte degli altri mi rendo conto del contrario!
      Mi fa piacere sapere che non sono l'unico che mangiava pane e pomodoro... pensa che parlando con altri concittadini non lo conosce nessuno!

      Tu il caldo lo soffri anche più di me dato che non ti fa dormire. Io dormo meno ma dormo.

      Per il televisore mi sono viziato col passare degli anni e mettici anche che sono una talpa!

      Elimina
  7. Devo preparare anche il mio..comunque Gals Panic ottima citazione :D anch'io mi ci divertivo in sala giochi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E pensare che l'ho messa per scherzo, nonostante ci giocassi per davvero!
      Attendo la tua risposta al tag!

      Elimina
  8. mannaggia a te per il tag. Risponderò ma mi prendo tempo per recuperare il tutto dagli archivi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah per una volta che ho deciso di fare il bastardo, ho punito te che non lo meritavi 😆
      Quando vuoi, per me puoi anche non rispondere ma leggerò con molto piacere qualora lo farai!

      Elimina
  9. Ho riso di gusto pensando alla scena del piano per vedere le patatine delle bambine ahahahah
    Già all'epoca avevi capito dove concentrare l'attenzione XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ancora non conoscevo City Hunter! Ero deviato per natura...
      Non ho mai attraversato periodi, ho sempre avuto gli stessi interessi, da bambino femmine e giocattoli, da adulto femmine e giocattoli.

      Elimina
  10. Praticamente ti ho commentato nell'altro post su questo argomento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah vero, ci ho pensato leggendo il commento! 😄

      Elimina
  11. AHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAHHAHAHA ho riso dall'inizio alla fine XD XD XD

    E' bello tornare e trovare post del genere ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere perché era proprio quello l'intento! 😁 Non amo le catene, così stavolta l'ho presa sullo scherzo 😝

      È bello ma non ti dovevi assentare! 😠
      Mo il prossimo (tra quelli che più apprezzi) arriverà forse lunedì, sicuro martedì che l'ho già scritto 😉

      Elimina
  12. Ciao Ema, ti avevo lasciato con un "ni", ma poi Gionni mi ha unto per la seconda volta. Per la devozione a SanTag nerdAntonio ho quindi tirato la catena.
    Puoi leggere il polpettone qui:
    https://redbavon.wordpress.com/2018/06/24/le-estati-del-mio-passato-santag-nerdantonio-benedici-questa-catena/

    RispondiElimina