martedì 11 aprile 2017

Batman Vol 3 #16-20 - I Am Bane

Parte 1: esilarante la scena al Batburger. Dacché leggo comics ho sempre desiderato di leggerne il più possibile ma purtroppo sono una rarità. Tutti simpatici i vari "batboys" e allo stesso tempo non sono fuori personaggio. Il musone resta solo Bruce come è giusto che sia ma nonostante ciò anche lui fa ridere.
Altro bel momento con Catwoman e finale scioccante per cui ti chiedi "ma sarà vero? Secondo me sono fantocci."

Part 2: breve apparizione di Superman di cui annoto solo che per entrare nella Fortezza usa la chiave piccola ma pesantissima di All Star Superman. Trattandosi ancora della Fortezza New 52, mi chiedo se in passato si sia vista o se sia solo un omaggio del disegnatore.
Finale mozzafiato.

Parte 3: tra un cazzotto e un altro tra Bane e Batman, vengono inseriti dei flashback di entrambi che mostrano la differenza tra i due. Hanno arricchito l'albo e fatto conoscere qualcosa in più a me che so pochissimo di questo cattivo.
Conclusione grandiosa che fa esclamare un urrà e subito dopo ridere con gusto per ciò che ha fatto Selina.

Parte 4: la più sottotono delle cinque che vede solo la furia di Bane farsi strada dentro Arkham e atterrando tutti i criminali che provano a fermarlo.
Unico momento da menzionare è nel finale, con la porta gigante che è stata fatta con la tecnologia di Nuova Genesi e quello che dice l'Enigmista, "War of Jokes and Riddles", evento accaduto nel passato ma che verrà ripreso a mo' di falshback in uno dei prossimi story arc.

Parte5, finale: torna il narratore interno che parla per didascalie, di cui si scopre l'identità verso la fine. Un modo di scrivere che apprezzo ma allo stesso tempo non amo perché per godermi appieno il racconto, sono costretto a rileggerlo.
Tutto il riassunto dall'inizio di Rebirth in poi lo avrei evitato, però forse era necessario per far apprezzare appieno sia l'albo che l'intera storia, quando si scopre il narratore.

Ad ogni modo altro bellissimo arco narrativo per questa bellissima serie.
I disegni sono tutti di  David Finch e una sola parola: fenomenale!
L'unico difetto è che fa chiudere gli occhi a Batman, cosa che non sopporto nei supereroi mascherati.

Nessun commento:

Posta un commento