Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

lunedì 25 aprile 2022

[FILM] Un Piccolo Favore; Desperados; The Open House; La Finestra di Alice; C'era un Castello con 40 cani


Gli ultimi film che ho visto.
Come già detto, le "recensioni" vengono pubblicate in anteprima sul canale Telegram (seguitemi!), qui vengono raccolte, rivedute e corrette (se mi va).
Torno dopo ben sei settimane con questa rubrica semplicemente perché ne ho visti davvero pochi, sempre perché ho dedicato tutto il tempo libero ai videogiochi e alla serie Vikings.
Non manca l'inedito!

domenica 24 aprile 2022

Videogiochi in arrivo: gli eredi di Ghouls 'n Ghosts e Comix Zone; avventura on the road; horror spagnolo; LEGO

Ho saltato la scorsa domenica perché sono rimasto senza internet a casa ma per fortuna non sono molti i giochi che mi hanno attratto. Quindi post corto.


Per decidere gli acquisti non leggo recensioni da anni. Non ne perdevo una quando c'erano le riviste cartacee, anche dei giochi che non mi interessavano e non avrei mai avviato neanche se me li avessero regalati o prestati. Al tramonto delle riviste ho iniziato a leggere quelle online, più per avarizia, avendole gratuite.
Col tempo ho smesso di leggere anche quelle. Qualche volta mi affido ai consigli degli amici ma principalmente mi bastano i trailer di lancio (seguo solo il canale YouTube ufficiale della PlayStation). Neanche i gameplay o le videorecensioni che tanto vanno su YouTube, con quei pochi secondi che superano a malapena il minuto riesco a capire se il titolo possa fare per me e anche se mi piacerà. 9 volte su 10 (anche di più ma voglio contenermi) ci azzecco. C'è da dire anche che pagandoli poco (in offerta o dopo qualche anno dall'uscita), mi accontento di poco, deve fare proprio schifo per farmi ammettere che ho sbagliato.
In questa rubrica raccolgo tutti gli ultimi trailer visti di titoli che hanno catturato la mia attenzione e decido se inserirli nella mia lista della spesa o meno.

domenica 10 aprile 2022

Videogiochi in arrivo: survival horror co-op; Giappone feudale; vari indie bidimensionali; anni 80


Per decidere gli acquisti non leggo recensioni da anni. Non ne perdevo una quando c'erano le riviste cartacee, anche dei giochi che non mi interessavano e non avrei mai avviato neanche se me li avessero regalati o prestati. Al tramonto delle riviste ho iniziato a leggere quelle online, più per avarizia, avendole gratuite.
Col tempo ho smesso di leggere anche quelle. Qualche volta mi affido ai consigli degli amici ma principalmente mi bastano i trailer di lancio (seguo solo il canale YouTube ufficiale della PlayStation). Neanche i gameplay o le videorecensioni che tanto vanno su YouTube, con quei pochi secondi che superano a malapena il minuto riesco a capire se il titolo possa fare per me e anche se mi piacerà. 9 volte su 10 (anche di più ma voglio contenermi) ci azzecco. C'è da dire anche che pagandoli poco (in offerta o dopo qualche anno dall'uscita), mi accontento di poco, deve fare proprio schifo per farmi ammettere che ho sbagliato.
In questa rubrica raccolgo tutti gli ultimi trailer visti di titoli che hanno catturato la mia attenzione e decido se inserirli nella mia lista della spesa o meno.

lunedì 4 aprile 2022

Diabolik anno LXI - n. 4 La Formula

Soggetto: Mario Gomboli e Andrea Pasini
Sceneggiatura: Roberto Altariva
Disegni:  Elia Bonetti
Copertina: Matteo Buffagni
Casa: Astorina
Prezzo: € 2,80
Data d'uscita: 1 aprile 2022

Clerville è sconvolta da diversi casi di improvvisa e imprevedibile follia omicida. La polizia brancola nel buio, ma quando Eva resta coinvolta è Diabolik ad aprire le sue indagini.

Questo mese niente "giallo a fumetti" ma solo le vicende di un farmacista che produce la nuova droga, gli spacciatori locali che possiedono vari locali tra pub, club privé e discoteche e la narcotici che cerca di acchiapparli.
In tutto ciò la coppia di ladri si trova invischiata per puro caso e scatta il senso da paladina della giustizia e protettrice degli oppressi di Eva.
Va be', io preferisco quando Diabolik ammazza chi se lo merita e non gente innocente che ha avuto solo la sfortuna di incrociare la sua strada, però lo sapete, a me lei mi sta proprio sulle palle!

domenica 3 aprile 2022

Videogiochi in arrivo: horror giapponese; indipendenti; qualcosa di bizzarro; retrogame


Per decidere gli acquisti non leggo recensioni da anni. Non ne perdevo una quando c'erano le riviste cartacee, anche dei giochi che non mi interessavano e non avrei mai avviato neanche se me li avessero regalati o prestati. Al tramonto delle riviste ho iniziato a leggere quelle online, più per avarizia, avendole gratuite.
Col tempo ho smesso di leggere anche quelle. Qualche volta mi affido ai consigli degli amici ma principalmente mi bastano i trailer di lancio (seguo solo il canale YouTube ufficiale della PlayStation). Neanche i gameplay o le videorecensioni che tanto vanno su YouTube, con quei pochi secondi che superano a malapena il minuto riesco a capire se il titolo possa fare per me e anche se mi piacerà. 9 volte su 10 (anche di più ma voglio contenermi) ci azzecco. C'è da dire anche che pagandoli poco (in offerta o dopo qualche anno dall'uscita), mi accontento di poco, deve fare proprio schifo per farmi ammettere che ho sbagliato.
In questa rubrica raccolgo tutti gli ultimi trailer visti di titoli che hanno catturato la mia attenzione e decido se inserirli nella mia lista della spesa o meno.

sabato 2 aprile 2022

Samuel Stern n. 18

Mentre tutti recensiscono il n. 29, appena uscito, io parlo del 18, uscito 11 mesi fa.
Da questo mese non oso più chiamare "recensione" alcuni miei post. Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non segue l'opera.

Nella Gabbia
Soggetto e sceneggiatura: Marco Scali
Disegni: Ludovica Ceregatti
Copertina: di Maurizio Di Vincenzo, con Valerio Piccioni e colori di Emiliano Tanzillo
Casa: Bugs Comics
Prezzo: € 3,50
Pagine: 96
Data d'uscita: 30 aprile 2021

Per una promessa fatta a un vecchio amico, Duncan affronterà un incubo che ritorna dal passato. Un incubo che lo obbligherà, assieme a Samuel, a scommettere la propria vita sul ring.

Il pugilato non è un tema nuovo su queste pagine, si sa che il protagonista e il prete si dilettano in questa disciplina ma per la prima volta viene affrontato come argomento principale, grazie al quale viene mostrato il passato di Duncan, quando era agli inizi come parroco del quartiere di Edimburgo. Ma c'è anche un accenno alla breve "carriera" pugilistica del libraio, un altro tassello del passato di Samuel.

Flashback a parte, tutti molto interessanti, tra le mani abbiamo un numero scorrevole e coinvolgente, anche se il lato demoniaco sembra messo lì un po' a forza e che fa solo da sfondo.