lunedì 24 settembre 2018

[VIDEOGIOCHI] Chiude la Telltale Games

Altro lunedì videogiochi con un post che per me è un rammarico, dopo aver appreso che il mio sito preferito ha chiuso, ho appena appreso che anche una software house che stimavo, ha fatto la stessa fine.

La Telltales Games si occupava di avventure grafiche, le eredi del classico punta e clicca, in cui si puntava col cursore sull'oggetto (per cercare indizi) o sul punto in cui si voleva mandare il proprio personaggio. Invece per queste moderne si controlla direttamente il personaggio, facendolo interagire con persone o oggetti, semplicemente avvicinandosi.

Questa casa, creata nel 2004 da alcuni sviluppatori della Lucas Arts (un marchio di garanzia per le avventure grafiche), vanta titoli popolari come CSI: Crime Scene Investigation, Jurassic Park, Back to the Future, The Waling Dead (che ha dato loro il successo), Life Is StrangeTales from the BorderlandsGames of ThronesThe Wolf Among Us. Senza dimenticare le collaborazioni con DC e Marvel, occupandosi di

sabato 22 settembre 2018

Splendido Splendente Vs. Voltus V

Per questo flash post di fine settimana niente spot e pubblicità ma torna la "battaglia di sigle", ovvero canzoni famose contro sigle di cartoni animati. Battaglia per modo di dire, perché trattasi di omaggi (non riconosciuti) più che di plagi, diciamo che scriveva le sigle, faceva lo gnorri.

Ogni volta che ascoltavo Splendido Splendete pensavo "questa mi ricorda un cartone animato ma non mi viene quale", quando ascoltavo la sigla di Voltus V pensavo "ma

giovedì 20 settembre 2018

I Pog di Street Fighter II

Fonte: giocattolivintage
Circa un anno fa, il buon Fabrizio di Cent'anni di nerditudine mi aveva riportato alla mente i mitici Pog, tanto che mi aveva invogliato a tirare fuori i miei, mai buttati, per farne un post. Purtroppo erano spariti, quindi il post è stato sospeso.
Grazie al trasloco che sto facendo proprio in questi giorni, è spuntato fuori uno scatolone, in mio possesso dal precedente trasloco di fine 2014 ma mai aperto, che ha riportato alla luce tutta la mia collezione (la ricordavo molto più ricca).
Parlandone sul gruppo Telegram della Geek League, il buon Moz mi ha fatto sapere che anche lui aveva intenzione di farne un post proprio questo mese, così abbiamo deciso di farne due in contemporanea!
Per leggere il suo, in cui spiega bene cosa fossero e come si usassero, seguite questo link. Per conoscere la mia collezione, continuate a scorrere.

mercoledì 19 settembre 2018

Paperstyle 3 - Disney 100% Vacanza con Paperino & C.

Chi mi conosce bene sa quanto ami leggere storie a tema del periodo in cui ci troviamo, specialmente a Natale e in estate. Ormai compro sempre Estatissima e Natalissimo ma se mi capita una cosa in più come questa raccolta (che però parla di vacanze in generale, non solo di quelle estive), non me la lascio sfuggire, nonostante costi troppo per i miei standard (€ 6,00).
Preso a luglio e finito solo qualche giorno fa, me lo sono voluto godere per tutta l'estate. Le storie sono tante, ben 13, prese da un periodo che va dal '74 al '16.

Zio Paperone e la Vacanza Part Time (08/2014)
I paperopolisi per risparmiare non vanno in vacanza, così il Paperon Resort è in crisi. In sogno Paperone viene aiutato dal se stesso giovane e si inventa l'offerta in cui mentre sei in vacanza, per qualche ora al giorno devi contribuire con qualche lavoretto, in modo da avere la vacanza completamente gratis.
Storia carina. Da annotare un Paperone stronzo che viene addolcito grazie al sogno e

martedì 18 settembre 2018

Better With You (secondo Claudia)

Oggi, con grande onore, vi lascio totalmente in compagnia dell'iperattiva Claudia Turchiarulo di Chi Scrive Non Muore Mai (blog che consiglio caldamente), con questo guest post che ha scritto gentilmente e con tempismo immediato. Anche nei commenti le risposte spetteranno a lei, una cosa insolita dato che io rispondo sempre ad ogni singolo commento, sempre per ultimo.
Per la mia recente rubrica (senza nome) dedicata a quelle serie televisive poco conosciute, passate inosservate o semplicemente dimenticate, ecco:

Qualche giorno fa, ho sfidato il caro Emanuele a riconoscere una delle mie serie TV preferite, raccontandogli solo e brevemente la trama.
Devo dire che si è arreso quasi subito, e che non l’ha riconosciuta neppure quando

lunedì 17 settembre 2018

Videogame.it ha chiuso e io non lo sapevo!

Gli appassionati di videogiochi come me, che mi seguono da un po', sanno che da qualche tempo ho smesso di seguire le news, soprattutto perché sono fermo alla PS3, mentre non manca tantissimo alla PS5. Non ho abbandonato i videogiochi ma dopo quasi 5 anni dall'uscita della PS4 (con l'inizio dell'attuale generazione di console), ho una lista di titoli (PS4) davvero insulsa, circa 20 unità, cosa impensabile dato che tra la PS2 e la PS3, tra roba giocata e roba in lista, supero tranquillamente le 150 unità. Quindi non ho mai avuto lo stimolo dell'acquisto.

A causa del trasloco non ho modo di accendere la mia console preferita, così,  per riempire il mio lunedì videogiochi, sono andato a cercare qualche news sul mio sito preferito, in modo da fare un post di pura chiacchiera, come quello della scorsa settimana. Navigando ho realizzato tutto, anche se, essendo ancora completamente online, ci ho messo un po' a capire che  news e recensioni erano dell'estate scorsa, roba di luglio 2017!

domenica 16 settembre 2018

Bebi Mia (1988)

Fonte Il Massimo dei Giocattoli
Su "gentile" richiesta della mia simpaticissima amica blogger Claudia Torchiaculo di Chi Non Muore Si Rivede (dopo questa storpiatura di cognome e nome del blog, ho chiuso a chiave tutte le porte e le persiane, magari pensa che non sono in casa), ho deciso di dedicare il flash post del weekend ad una bambola di cui ho un bel ricordo grazie allo spot, a differenza di Cicciobello (mi chiedeva di parlare anche di lui), di cui ho sempre odiato il jingle: "Cicciobello, Cicciobello, volgio te!"... ma vaffanculo!

Nonostante sia un maschilista propenso a parlare di giocattoli vintage per noi