sabato 31 marzo 2018

Ricordi: sorprese nelle uova di Pasqua

Torna l'appuntamento fisso di fine mese con la rubrica "ricordi", dedicata ad un ricordo legato alla mia infanzia. Dato che la fine di marzo è legata ad una delle festività più amate dai bambini (soprattutto quando 19 su 20 eravamo cattolici), ho deciso di collegare le due cose.
Non sono mai stato goloso, quindi a me della cioccolata fregava poco, il bello di ricevere tante uova, che venivano messe su un ripiano per poi essere aperte solo a Pasqua, erano le sorprese!
Nonostante quelle di marca di assicurassero sorprese di qualità, le mie preferite sono state sempre quelle senza sponsor, che spesso avevano una schifezza di sorpresa, minuscola anche per la peggiore

giovedì 29 marzo 2018

Topostorie n. 29 Alla Ricerca Del Libro Perduto

Si tratta di un numero vecchio recuperato in fumetteria dato che gli ultimi numeri usciti non mi interessavano, uscito nel settembre del 2016.

Per questa bella e originale testata, che raccoglie vecchi racconti e li unisce in un'unica storia, in questo numero ne sono state raccolte solo 4 lunghe anziché prenderne di più ma corte. Una cosa che non mi ha fatto impazzire, da non amante delle storie lunghe.

Come al solito l'indice è privo della prima pubblicazione, grosso demerito ma rimedio grazie al forum del Papersera e a Inducks:
- Topolino e la canzone di Nerone, di Panaro e Asteriti, Topolino n. 1814 (1990)
- Topolino in "Il nome della mimosa", di Sarda e Ubezio, Topolino n. 1693 (1988)
- Topolino e il segreto di Napoleone, di Concina e De Vita, Topolino n. 1559 (1985)
- Topolino e la guerra di Troia, di Pezzin e Asteriti, Topolino nn. 1561-1562 (1985)
Tutte storie vecchie, non oltre i 90 e quindi è un gran pregio!

La frame-story, la storia che lega insieme tutte quelle raccolte in questa serie, è firmata da Massimo Marconi e Salvatore Deiana, i

mercoledì 28 marzo 2018

Superwoman #13-18 The Midnight Hour

Si conclude con quest'ultimo story arc la serie dedicata a Superwoman/Lana Lang, i motivi non li conosco, non mi sono informato, se per scarse vendite o perché aveva ormai detto tutto (il voler proseguire la serie senza Jimenez mi è sembrata una forzatura (nonostante la serie ci avesse acquistato secondo me). Comunque io vedo sempre il lato positivo dalla chiusura di una serie, una serie in meno da seguire, dato che ne leggo fin troppe!

Nella prima storia si torna a Smallville, con la protagonista che

lunedì 26 marzo 2018

Il mio primo computer

Nominato in massa insieme a tutti i colleghi della Geek League dal creatore stesso di questa catena, RedBavon di Pictures of You, ho fatto di nuovo un'eccezione invece di non rispondere come di consueto, giusto perché è a tema "rivangare nel passato", una pratica piacevole e terapeutica.
Sarà sicuramente deludente sapere che uno smanettone come me ha avuto il suo primo aggeggio con schermo e tastiera in età molto avanzata, confronto ai tempi che correvano, nella "recente" prima metà dei 2000.

Da piccolo non mi affascinavano molto, amavo i videogiochi ma ero tipo da console (come oggi). Durante le elementari provai a chiederne un senza alcuna insistenza o convinzione (altrimenti lo avrei ottenuto, da bravo viziato) solo perché in classe girava una leggenda metropolitana di computer che ti facevano i compiti...

venerdì 23 marzo 2018

The Flash Vol. 5 #36-38 A Cold Day In Hell

Arieccomi a parlare  di Flash, con un po' di ritardo (avevo promesso per martedì).
Nonostante l'ennesimo coinvolgimento dei Rogues (lo storico gruppo di nemici del Velocista Scarlatto), che trovo un po' abusato e quindi mi ha un po' stancato, Un Freddo Giorno All'Inferno è un discreto giallo, anche se il movente mi è sembrato un po' fiacco¹, con un pizzico di vita di prigione, compreso un classico abuso di potere e

mercoledì 21 marzo 2018

Geek League #2: la Geek Compilation

Oggi torniamo ad invadere il vostro blogroll noi della Geek League (mwahahahah! [risata malefica]) e quindi cedo il posto al mio alter ego, NostalGeek!
Fonte: Behance.net
Il compito di questa missione sembra semplice ma non lo è, divertente sì ma non facile perché scegliere una sola canzone per ognuno dei 5 generi proposti, è davvero arduo... ma ho deciso di

lunedì 19 marzo 2018

The Flash Vol. 5 #32-34-35 Black Hole Rising

Di nuovo un post spezzato in due perché mi stava venendo troppo lungo e come sapete, odio essere logorroico! Il seguito arriva domani entro la mezzanotte!
Inizio un po' da film horror ma va be'...
Torna il Buco Nero¹ in una storia che non mi ha fatto impazzire, però importante perché finalmente Flash viene a sapere che un personaggio creduto morto, è ancora vivo². Noi lettori lo sapevamo da un po', come sapevamo che era diventato cattivo, però qui prende in giro il protagonista e magari riesce a fregare anche il lettore meno attento. Tutto si conclude come era previsto ma soprattutto si conclude la breve

venerdì 16 marzo 2018

Diabolik anno LVII - n. 1-2

Torno dopo tanto (era pieno periodo natalizio) a commentare Diabolik, che non ho affatto abbandonato, stavo aspettando solo di trovare il tempo per leggere questa doppia storia (la prima per me).

Cappio Alla Gola è un'ottima prima parte che inizia portandoci ben due anni nel passato, cosa frequente in questo fumetto che non mi dispiace affatto, piuttosto che partire nel presente e andare avanti di due anni, facendo invecchiare i personaggi.
C'è poco Diabolik e tanto Ginko, che per me non è mai stato un problema, adoro molte storie con l'ispettore assoluto protagonista.
L'idea della caccia al serial killer mi è piaciuta molto, la sua identità viene allo scoperto al momento

mercoledì 14 marzo 2018

Winspector, il mio non-Super Sentai preferito

Mentre a tutti piace parlare dei Power Ranger, anche perché questo è il loro venticinquesimo anniversario, io voglio andare controcorrente e parlare di loro, che non fanno neanche parte della categoria Super Sentai (a livello di giocattoli sono più simili ai Cavalieri dello Zodiaco), i Winspector!
Se non sapete di cosa stia parlando, vi invito a leggere la pagina Wikipedia su di loro (o su Omiverso, il link lo trovate di seguito), come sapete tratto le emozioni che mi hanno dato prodotti del passato, non il prodotto stesso.
Ne volevo parlare da tempo ma tra un rimando e una dimenticanza, sono passati 6 mesi, da quando li aveva trattati Arcangelo di Omniverso (un sentito ringraziamento a Riccardo de Il Bazar di Riky che mi ha fatto ritrovare l'articolo, ero convinto di averlo letto da lui).

lunedì 12 marzo 2018

Batman Vol 3 #36-40 Super Friends

Ed ecco la seconda parte, come promesso ieri, sulla serie scritta dal mio adorato Tom King!
Lo story arc che riprende non solo il nome ma anche il logo del cartone di Hanna e Barbera, non le tematiche, perché nei primi due capitoli l'ospite è solo Superman (insieme a Lois), mentre nei secondi due è solo Wonder Woman. Se avete letto l'introduzione del precedente post sappiate che era riferito soprattutto a questa storia, non so neanche se definire tra le più belle di questa serie perché lo sono tutte.
Entrambi i capitoli sui due Super Amici di Batman sono meravigliosi ma perché?

Quello con Clark perché viene resa al meglio come forse non avevo

domenica 11 marzo 2018

Batman Vol 3 #33-35 Rules of Engagment

Ho già scritto che amo Tom King? Di sicuro lo elogio ad ogni post dedicato al suo Batman. Ribadisco che è quanto di meglio si potesse desiderare per Batman e appena avrò tempo recupererò altri suoi lavori (Mister Miracle per primo).
Le Regole del Fidanzamento (mi piacerebbe se la Lion lo adattasse con Le Regole dell'Amore, come la sitcom) è un mini arco di soli 3 numeri in cui Bruce decide di sistemare una volta per tutte la situazione di Selina. Per chi volesse sapere di cosa sto parlando, un mini riassunto dei numeri precedentei, Attenzione Spoiler:

venerdì 9 marzo 2018

Quando i perbenisti non cagavano il cazzo!

No, non odio i negracci (traduzione corretta di niggers), è solo una scena che ho rivisto di recente, del mitico Die Hard - Duri A Morire, da cui nasce questo post.

C'era un tempo, i più giovani stenteranno a crederlo, in cui i perbenisti venivano bullizzati e non avevano voce in capitolo su nulla, un tempo meraviglioso che ho avuto modo di assaporare durante tutta la mia infanzia e tutta l'adolescenza. Quando si poteva dire

mercoledì 7 marzo 2018

Superman Vol 4 #33-36 Imperius Lex

Sono talmente assuefatto dalla continuity che spesso mi dimentico che ci sono storie validissime che se ne fregano, non nel senso che la contraddicano ma semplicemente la ignorano.
Superman solitamente lo leggo per primo nella pila dei fumetti da leggere ma questo arco l'ho rimandato perché non aveva a che farei coi pipponi del Rebirth.
Mi pento e mi dolgo del mio peccato, mi cospargo il capo di cenere!
Uno story arc decisamente promosso, sia per il soggetto che per i testi che per i disegni, anche se si sono alternate un po' troppe matite per 4 miseri numeri.
Finalmente vengono riprese le vicende narrate negli ultimi numeri del New 52, con Lex successore di Darkseid, anche se mi sono

lunedì 5 marzo 2018

25 indiscrete domande cinematografiche (The Interview n. 2)

Chi mi conosce da un po' sa che non rispondo quasi mai alle catene, è una cosa che proprio non sopporto dato che ho già una schedulazione ben programmata su tutto ciò che devo pubblicare da qui ai prossimi due decenni! Però ogni tanto faccio delle eccezioni, come capitato per l'intervista n. 1, proposta da Riccardo de Il Bazar di Riky, oggi rispondo ad un'altra catena che mi limito a considerare l'intervista n. 2, stavolta lanciata da quel mattacchione che mi fa disperare per la lunghezza dei suoi post ma allo stesso tempo sbellicare per ogni singola frase inserita nei suoi testi, Cassidy de La Bara Volante.

LA NUOVA INTERVISTA

domenica 4 marzo 2018

Superman Vol 4 #31-32 Breaking Point

Continua il recupero DC, oggi tocca al mio supereroe preferito, con la sua seconda testata che non leggevo e commentavo da qualche mese! Ma sarò brevissimo!
Breaking Point l'ho letto senza grandi pretese per via dello scrittore, James Bonny, che non conosco e ho inizialmente ritenuto un filler ma che alla fine mi ha fatto ricredere con una bella storia di giornalismo investigativo e perché ha dimostrato di conoscere bene il personaggio, meglio di tanti autori acclamati (Centennial Park,

venerdì 2 marzo 2018

Yattaman - Il film (da 100.000 Yen!)

I 100.000ʴ sono solo una citazione, ̬ un film davvero ben fatto per costare solo 755 euro!
Visto con scarse pretese, l'inizio del film non ha tradito le mie aspettative, con un inspiegato scenario post apocalittico e una lotta assurda da film di Hong Kong ma procedendo con la visione, minuto dopo minuto ho apprezzato questa pellicola fino ad amarla!
Quasi una parodia di un anime che non si è mai preso sul serio, il regista fa un lavoro più che buono rimanendo il più fedele possibile al prodotto originale, senza imporsi restrizioni che solitamente fanno la maggior parte dei suoi colleghi (soprattutto i coglionazzi a