venerdì 23 marzo 2018

The Flash Vol. 5 #36-38 A Cold Day In Hell

Arieccomi a parlare  di Flash, con un po' di ritardo (avevo promesso per martedì).
Nonostante l'ennesimo coinvolgimento dei Rogues (lo storico gruppo di nemici del Velocista Scarlatto), che trovo un po' abusato e quindi mi ha un po' stancato, Un Freddo Giorno All'Inferno è un discreto giallo, anche se il movente mi è sembrato un po' fiacco¹, con un pizzico di vita di prigione, compreso un classico abuso di potere e un po' di crimine organizzato, con la solita battaglia
per comandare la città.
Chi ne esce molto bene è l'ex detective August Heart², personaggio per il quale non avevo mai nutrito molta simpatia ma che dopo questa storia ho rivalutato.
Ho apprezzato la nuova mossa dei Rogues, però ogni volta che riescono a tirarne fuori una intelligente, poi finisce come sempre, ci sbattono la testa sempre allo stesso modo³.

Tre artisti, uno diverso per ogni numero.
Porter sul #36 che mi piace ma come ho spesso detto, dovrebbe farsi inchiostrare da qualcun altro.
McDaniel sul #37 che è cartoonesco ma non deformed, come lo ricordavo. A me, me piace.
Kolins sul #38 mi ha ricordato Adam Kubert, bravo ma ha questo stile poco rifinito che non è tra i miei preferiti, in pratica il difetto di Porter.
Ed ora le note spoilerose per far capire anche chi non legge la serie.
Attenzione Spoiler: Ad essere ucciso è Turbine (lui), un cattivo di seconda categoria creato nel post-Flashpoint, non ne sentiremo la mancanza ma un po' mi dispiace perché in fondo non era un vero cattivo.
¹Come dicevo, non era cattivo e voleva redimersi... e questo è il motivo per cui Cold lo ha ucciso.
²August era un collega e amico di Barry, era diventato un velocista dopo essere stato colpito da uno dei fulmini della tempesta avvenuta all'inizio di questa serie, che aveva dato poteri a tanti cittadini di Central City, poteri che ha usato per uno scopo sbagliato, diventando il criminale Godspeed. Sconfitto da Flash, è finito in prigione, dove si trova tuttora.
³Come al solito riescono inizialmente ad avere successo perché si tengono alla larga da Flash, poi qualcosa li fa sempre avvicinare, stavolta la semplice vendetta e vengono puntualmente sconfitti.

p.s. sto ancora aspettando che la polizia visioni i video delle telecamere di sorveglianza, dai quali avrebbero potuto immediatamente conoscere l'identità dell'assassino ma l'autore si deve essere dimenticato di questa parte.

10 commenti:

  1. Ok essendo un giallo non leggerò gli spoiler per non incappare in spoiler appunto.
    Felice che su Flash si facciano storie anche con questo impianto e curioso di leggerla questa storia che visto la composizione (34-38 + l'annual) del volume pensavo sarebbe stato più lungo. Ma va anche bene così.
    Il comparto grafico della serie mi convince fino in fondo solo con Di Giandomenico (molto adrenalico e veloce), molto meno con gli altri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai bene, gli spoiler sono solo per chi mi viene a leggere con curiosità ma senza l'intenzione di leggere il fumetto 😉
      E chi ha già letto queste storie, credo mi capisca senza leggere la parte sotto spoiler.
      Ho deciso di dividere in due parti gli articoli, per una lettura più fluente.

      Con me sfondi una porta aperta dato che amo il giallo ma non ti aspettare Agatha Christie, eh! Il più bel giallo recente della DC per me è stato quello di Batman #38.
      Nel volume io avrei messo il 32, che fa da prologo (ma forse può essere usato anche come epilogo del precedente arco) e tolto l'annual, che è un prologo a Flash War (per ora ho rimandato la lettura ma lo leggerò e commenterò quando inizierà quella saga).
      Non capisco molto il recente modo di raccogliere le storie della DC...
      Di Giandomenico è un po' che non si vede ma ho appena visto che torna col prossimo numero. Si è finalmente riposato, all'inizio non saltava quasi mai un numero reggendo bene la quindicinalità.

      Elimina
    2. Più o meno nei volumi ho visto che prediligono fare 6-7 capitoli o il loro equivalente (l'annual) e il fatto che il 33 fosse parte di Metal avrà agevolato la decisione di mettere il 32 nel volume precedente e vederlo come epilogo della storia precedente (avrò modo di verificarlo relativamente a breve).
      E sì non mi aspetto il giallo giallo ma almeno il gusto sì.

      Elimina
    3. Va bene per il 32 come epilogo del precedente ma l'annual l'ho solo sfogliato ma mi pare che con 'sta storia ci azzecchi zero... sembrano raccolte da editore italiano, una volta raccoglievano meglio alla DC 😝
      Per il giallo penso che sarai proprio accontentato 😉

      Elimina
  2. ahha w gli spoiler! Sono andato a vedere su google August Heart, anzi August Heart² :D, non amo molto il bianco, ma quel costume è molto figo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli spoiler sono soprattutto per te 😘

      Non specificare quel ² perché poi qualcuno che ti legge pensa che sia un August Heart secondo, non capendo che è solo un rimando, come un asterisco 😆
      A me non è piaciuto per niente sia il personaggio che il costume.

      Elimina
  3. E ti sembra normale che un autore dimentichi una cosa così LOGICA in un racconto giallo? XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nient'affatto! Appunto l'ho riportato con vena sarcastica 😒
      E non va bene neanche la spiegazione: l'argomento non è stato ripreso, quindi il video era sicuramente manomesso (accusa che inizialmente fa la polizia al direttore di prigione). Se ho capito bene perché non è stato detto nel più facile dell'inglese.

      Elimina
  4. Una domanda: la storia continua o finisce qua?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le vicende dei Rogues si concludono qui (fino a che non riusciranno a fare la loro nuova mossa), il giallo viene risolto. Invece quelle di Barry che lavora ad Iron Highs continuano.

      Elimina