giovedì 19 dicembre 2019

Catalogo GiG è Bel - Natale 1992

Dovevo pubblicare questo post giovedì scorso ma il sito da dove prendo le immagini è finito offline e non mi ero salvato nulla. Domenica è tornato di nuovo online!
Il sito è sempre retroedicola.com, che ringrazio di nuovo per aver condiviso l'intero catalogo.
Questa volta riscopriamo insieme l'edizione del 1992! Cliccando sul link, potete ammirare l'intero catalogo, qui invece mi limito a riportare solo le pagine più interessanti per me (per sicurezza, in caso il sito dovesse chiudere, ho salvato tutte le pagine).

Dopo una copertina decisamente più bella di quella del'89, fredda con una station wagon, si parte di nuovo con le macchine telecomandate GiG Nikko, con l'aggiunta di due aerei. L'aeroplano non mi sarebbe dispiaciuto come regalo ma mai ricevuto (idem per le barche, che mi pare non facessero parte di questa linea).
Seguite dal mitico 2-XL, sotto il marchio Tiger, un robot che poneva a voce dei quiz e che andava a musicassette, con 4 tasti per confermare varie risposte. Ce lo aveva mia sorella ma quanto mi ci sono divertito anche io, soprattutto sbagliando apposta e ascoltando la sua reazione (facevo lo stesso con il Grillo Parlante).
Poi i soliti GiG Tiger, a tema cartoon o arcade.
E finalmente arrivano i "pupazzi", con I 5 Samurai (ho avuto solo l'azzurro Simo),
gli eroi del wrestling WF (ce li aveva solo mio cugino Nicolò, quasi tutti, ring compreso, invece io niente!), i Transformers (cazzo, avevo quello in basso e lo adoravo, nonostante non sia mai stato un amante di questo marchio... lo avevo completamente rimosso!),
Gli Sbullonati (mai avuti ma rimediavo dal solito cugino, tra lui e i fratelli), Capitan Planet (adoravo il cartone perché lo credevo un supereroe, invece era solo un rompicoglioni ambientalista - lo sono anche io, tanto per dire).
Non potevano mai mancare le Micro Machines, quell'anno con la stupenda pista elettrica che si chiudeva a valigetta! Mi pare l'avesse sempre il cugino viziato ma non ne sono certo, aspetto lui per la conferma. Il camper invece lo do per certo!
Mi domando la presenza dei Super Liquidator in inverno... probabilmente ci giocavano le mamme, spaccandoli in testa ai figli se solo provavano a usarli in casa!
Game Boy, NintendoSuper Nintendo, quest'ultimo ci arrivò (a me e mia sorella) proprio quell'anno, come ho ricordato un paio d'anni fa.

Inizia la parte triste dedicata alle femminucce (oh, lo dicono loro stesse!), coi soliti bambolotti Bebi Mia (ne ho parlato qui), Sbrodolina, SbrodolinoBebè Tuo (nel senso che facevi tipo il gioco della scopa e lo mollavi alle amiche?), Passettina, Monellina Tante Parole, Pattinella la bella pattinatrice (se lo dici te...), Baby Mamma-Pappa e le bambole de La Sirenetta, con tanto di GiG Tiger a tema!
Sempre per la "sezione rosa", qualcosa di poco più interessante, come Le Sorpresine, bambole a forma di dolce che si chiudevano dentro la coppa (piccole bambole gonfiabili crescono), mi pare profumassero ma il catalogo non dice nulla. I Mio Mini Pony, qua col titolo inglese, coi quali ho giocato ma più negli anni 80 con mia cugina ancora piccola (nel '92 aveva ormai 15 anni).
Il cagnolino meccanico Birba, che aveva mia sorella e che mi divertivo a prendere a calci (con le scarpe, perché era duro), usanza che farei ancora oggi coi cani veri di piccola taglia, se gli animalisti non rompessero il cazzo! Seguito dalle varianti Dalmata, Conny e Gogo.
Concludono il catalogo il classico Tavolo da Lavoro, due mini flipper a tema (WF e Sbullonati), seguiti da un altro gioco insolito per l'inverno, La Macchina del Gelato (ne ho parlato qui) e La Macchina dei Dolci. Qualcosa di elettronico come il Gamate, una specie di GiG Tiger a cartucce, il mini computer ('na calcolatrice!) Bravo Bit e un prodotto, in versione giocattoli, che oggi va molto tra i disegnatori professionisti tecnologici, il TV Graphic.
Vari peluche che manco sto a citare e i Magico Pannolino, che sembrano una variante de I Paciocchini.
Con la quarta di copertina si poteva fare una busta in cui inserire la letterina da spedire al Polo Nord. Ricordo delle finte cassette postali nei negozi di giocattoli.


Per quanto riguarda i giocattoli vintage, per quest'anno è tutto! Se mi seguite solo per questi, auguro a tutti un buon Natale e felice anno nuovo!


Se sei un nostalgico dei cataloghi GiG, non perdere:
- Spot: Catalogo GiG è Bel (1987 e 1989)
Catalogo GiG è Bel - Natale 1989

20 commenti:

  1. Già detto? Ma comunque "GIG è Bell" è geniale come campagna :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va bene ripeterlo ogni volta che ci ricapita sott'occhio!

      Elimina
  2. Mi piacerebbe ritrovare alcune di vecchie consolle tarocche per vedere cosa ci girava sopra.

    Micro Machines erano bellissime, ricordo ancora la pubblicità con il contenitore a forma di auto della polizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe bello ma il difficile credo sarebbe trovarli funzionanti.

      Ricordo quello a forma di furgone (mi pare dei Carabinieri) che alla fine era il camper del set classico. Quello a forma di auto non mi viene in mente ora...

      Elimina
  3. Ma tu come mettevi le mani su questi cataloghi? Cioè questa roba non si può mettere in mano a dei bambini!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La maggior parte in una cartolibreria che era anche giocattolaio, ci andavamo per roba scolastica e mi prendevo il catalogo! Ci sbavavo per l'intero mese di dicembre anche se potevo scegliere un solo giocattolo (spesso manco tra quelle pagine).
      Comunque sì, era come dare dell'alcol ad un alcolista o dell'eroina ad un tossico 😅

      Elimina
    2. Io Kuku son fortunato, ne ho conservati diversi.
      Qualcosa l'ho dato a Miki Moz ed Ema.
      Ovviamente ho anche questo catalogo :)

      Elimina
    3. Che invidia!
      I cataloghi delle Micro Machines per l'anno nuovo li scannerizzo, promesso!

      Elimina
  4. Il Gamate proprio non lo ricordavo :D Il robottino Tiger 2-XL ogni tanto lo vedo per i mercatini, sintomo di quanti ne hanno venduti all'epoca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo avevo rimosso anche io ma mi pare di non averlo mai visto dal vivo...
      2-XL sì, era molto gettonato ma non conosco il prezzo. A mia sorella mi pare lo avesse regalato mio zio (il papà del cugino che nomino sempre).

      Elimina
  5. Gamate è tipo il Game Gear, ahaha! :)
    Non lo ricordavo per niente! :O

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Game Gear dei poveri 😂
      Anche io l'ho ricordato grazie a questo catalogo. Anche perché credo di non averlo mai visto dal vivo.

      Elimina
  6. I Gig Tiger erano una sola, ma li bramavo lo stesso. :-P
    Ho avuto quello di Batman ed era persino peggiore di quelli che compravo a 10.000 Lire dal giocattolaio del quartiere.
    Gamate mi giunge nuovo, dovrò informarmi, perché non lo avevo mai sentito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci accontentavamo di poco, però ci intrattenevano alla grande e poi almeno le batterie duravano più di Game Boy e soprattutto di un Game Gear 😆
      Io ne ho avuti sia di belli che di orribili (tipo uno di football americano).
      Gamate effettivamente non era molto conosciuto, io stesso lo ricordo solo sui cataloghi, non credo lo avesse il solito cugino.

      Elimina
  7. Non avevo ancora commentato questo post cult?
    Io ce l'ho questo catalogo!
    I gig Tiger come sai non li amavo, ma la grafica (non del videogioco, del pezzo di plastica) era stupenda!
    Dei Cinque Samurai adoravo le pubblicità di Topolino a due pagine, una delle quali ti presentava delle mosse dei vari personaggi. Non ho mai avuto i giocattoli perché il precedente dei Cavalieri dello Zodiaco (poca giocabilità dei personaggi) mi faceva stare alla larga. Un amico aveva però Ryu!
    Un altro amico aveva Uragan, un bel Trasformers anche se oramai qui siamo alla fase ipercalante!
    Io invece di quella serie avevo Rotor, l'elicottero. Non era affatto male, anche la trasformazione era curata. Non quelle semplici dei Transformers dell'epoca, ma neanche quelle degli attuali, che ci vuole la laurea per convertirli da robot a mezzo e viceversa..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ti scrivevo in privato, mi sono accorto solo ora di non aver risposto a questo tuo commento (che ho ripreso perché domani parlo di uno di questi giocattoli) 🤦‍♂️

      Quanto ti invidio per i cataloghi che hai conservato! Ma mi va bene anche in pdf, anche perché lo spazio non è mai sufficiente.
      In effetti era più bella confezione del gioco 😝
      La pubblicità dei Samurai non la ricordo o forse non mi è mai capitata. Io li preferivo perché non si allentavano le giunture, anche se ricordo che a qualcuno si erano arrugginite le molle interne 😆 L'armatura di plastica era meno d'effetto ma almeno pesava di meno.
      Di Urban ne parlo proprio domani 😉
      Rotor e gli altri della linea non li ho mai visti né dai cugini e né dagli amici, non era tra le più popolari.

      Elimina
    2. Ero io quello sopra! :D
      In questa quarantena peraltro ho rispolverato qualche vecchio catalogo :D
      Mi sto riappassionando ai Gi-Joe...i modellini erano molto belli!

      Elimina
    3. Hai fatto bene a specificarlo, per i lettori curiosi che visitano i vecchi post 😜
      I G.I.Joe li ho sempre adorati, piccoli e snodati! Mi piacevano anche le versioni cinesi e/o tarocche, tipo da bancarella/giornalaio/supermercato.

      Elimina
  8. Videogiochi per computer? Sei attualmente un amante dei giochi per computer? Visita il sito dei giochi. Scarica giochi per computer gratuiti. È semplice avere un gioco da casinò e divertirsi insieme ai tuoi amici.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Preferisco le console ma forse quando arriverà la PS6, passerò al PC perché i giochi digitali non li compro!

      Elimina