Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

lunedì 4 aprile 2022

Diabolik anno LXI - n. 4 La Formula

Soggetto: Mario Gomboli e Andrea Pasini
Sceneggiatura: Roberto Altariva
Disegni:  Elia Bonetti
Copertina: Matteo Buffagni
Casa: Astorina
Prezzo: € 2,80
Data d'uscita: 1 aprile 2022

Clerville è sconvolta da diversi casi di improvvisa e imprevedibile follia omicida. La polizia brancola nel buio, ma quando Eva resta coinvolta è Diabolik ad aprire le sue indagini.

Questo mese niente "giallo a fumetti" ma solo le vicende di un farmacista che produce la nuova droga, gli spacciatori locali che possiedono vari locali tra pub, club privé e discoteche e la narcotici che cerca di acchiapparli.
In tutto ciò la coppia di ladri si trova invischiata per puro caso e scatta il senso da paladina della giustizia e protettrice degli oppressi di Eva.
Va be', io preferisco quando Diabolik ammazza chi se lo merita e non gente innocente che ha avuto solo la sfortuna di incrociare la sua strada, però lo sapete, a me lei mi sta proprio sulle palle!


Un numero lineare, senza colpi di scena ma che si lascia leggere con piacere per la velocità, che pecca solo di un finale troppo scontato. Ad esempio io ho capito tutto quando si vedono i laser dalla finestra... perché tutti e tre in una sola postazione? Ma che strategia da cecchini è? E allora ho capito che era un trucco nel perfetto stile di lui.


Nessuno spiegone finale dove i protagonisti iniziano a raccontarsi passo passo ciò che hanno fatto, sembrando due scemi, solo una spiegazione veloce e esauriente.
Buono ma si poteva fare di più.

Ottimi come sempre i disegni di Bonetti, tendenti al fotorealismo ma in modo meno marcato di Muscatiello.

NOTE
- a tavola 12 torna l'odioso "per tempo"... li mortacci vostri!
- a tavola 32 c'è un "friggergli" usato per il plurale ma Gomboli dice che per il parlato si può usare...
- a tavola 100 invece c'è un errore di posizione del balloon. Nella prima vignetta, lei di fronte a lui, gli dice di guardare alla sua sinistra, nella vignetta successiva viene mostrata la sinistra di lui, quindi la voce di lei dovrebbe arrivare dal lato opposto. Riporto la tavola per far capire meglio:


- per la quarta di copertina avrei optato per la giovane agente della narcotici al posto di questa insulsa spacciatrice da quattro soldi.


8 commenti:

  1. Mi piace quando qualcuno critica Diabolik.. a proposito: ma davvero ci si scambia fialette, soldi e formule di persona? Ma davvero proprio?!? Locker anonimi e conti cifrati a Clerville ancora non li conoscono? E poi manomettere TUTTI i neon di un garage abbandonato perché non sai dove si fermano i tipi.. ahah..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Franco, ci siamo scambiati qualche commento da Moz, tempo fa ma dato che mi pare sia la prima volta che passi qui, benvenuto!
      I numeri che boccio sono rari ma anche tra quelli che apprezzo, se ci sono piccole cose che mi fanno storcere il naso, sono le prime che riporto!
      Come si fa conoscere il farmacista, con la busta e poi chiamando, tutto bene, poi in effetti quando va a prendere i soldi di persona, mi sono cadute le braccia. Al di là di conti cifrati e altri metodi, mi aspettavo che non fosse lui ma uno scagnozzo, come l'altro che se la vede con la poliziotta. Peggio nel finale che va con la formula in tasca senza una garanzia... ma sì, sparatemi e prendete tutto gratis 🤦‍♂️
      Sulla faccenda dei neon posso sorvolare ma in effetti fa ridere 😆

      Elimina
  2. I cecchini penso siano messi proprio per far intendere che lei non è così esperta di come posizionarli, ma è anche una che tiene sotto controlla la situazione per prudenza (era il messaggio che voleva passare, diciamo).
    Il farmacista non è così innocente, è una persona veramente spregevole... ha fatto bene Eva :D

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, non ci avevo pensato... vista così può andare. Lei magari no, se non hai visto manco un film o una serie sul genere, però i "suoi uomini" dovrebbero essere un po' più esperti se si occupano della sua sicurezza. Magari voleva far vedere che gira con persone comuni... 🤔😅
      La prima cosa che ho pensato io, invece, è stata che era più difficile mettere dei finti cecchini in più postazioni che puntassero proprio il petto dell'uomo. È così che li ho sgamati.
      Forse mi sono spiegato male sulla parte di Eva, non volevo difendere il farmacista. Volevo dire che nonostante preferirei che ammazzassero sempre e solo chi se lo merita (come accade proprio qui), lei mi sta comunque sulle palle quando fa la paladina. So che viene usata per dare un lato umano a lui, quindi non critico l'uso ma il personaggio, come mi starebbe sulle palle qualsiasi altro personaggio di finzione di questo o altri media.

      Elimina
  3. Diciamo che Eva è quella che umanizzato il personaggio di Diabolik, prima era un vero sociopatico, lei è il lato sensibile 8fatti i debito confronti) della coppia. Fatti i debiti paragoni, ripeto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto ma lo umanizzasse quando ammazza innocenti poliziotti, non sempre 'ste battaglie animaliste, femministe, contro il bullismo... stavolta potevo passarci sopra perché va contro uno farmacista che ha creato una droga sintetica pericolosa ma ripeto, mi sta sulle palle, il modo in cui si pone.

      Elimina