Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

domenica 3 aprile 2022

Videogiochi in arrivo: horror giapponese; indipendenti; qualcosa di bizzarro; retrogame


Per decidere gli acquisti non leggo recensioni da anni. Non ne perdevo una quando c'erano le riviste cartacee, anche dei giochi che non mi interessavano e non avrei mai avviato neanche se me li avessero regalati o prestati. Al tramonto delle riviste ho iniziato a leggere quelle online, più per avarizia, avendole gratuite.
Col tempo ho smesso di leggere anche quelle. Qualche volta mi affido ai consigli degli amici ma principalmente mi bastano i trailer di lancio (seguo solo il canale YouTube ufficiale della PlayStation). Neanche i gameplay o le videorecensioni che tanto vanno su YouTube, con quei pochi secondi che superano a malapena il minuto riesco a capire se il titolo possa fare per me e anche se mi piacerà. 9 volte su 10 (anche di più ma voglio contenermi) ci azzecco. C'è da dire anche che pagandoli poco (in offerta o dopo qualche anno dall'uscita), mi accontento di poco, deve fare proprio schifo per farmi ammettere che ho sbagliato.
In questa rubrica raccolgo tutti gli ultimi trailer visti di titoli che hanno catturato la mia attenzione e decido se inserirli nella mia lista della spesa o meno.


The Cub è un platform parkour a scorrimento laterale vecchia scuola, ambientato tra le rovine terrestri causate da un'apocalisse che ha visto fuggire in tanti verso Marte, ispirato al classico della SEGA ma con le potenzialità di oggi.
È già in lista!


In Nightmare ricorda Little Nightmares anche se la visuale è obliqua dall'alto. Sempre impersonando un bambino, bisogna muoversi in un'ambientazione horror, fuggendo da mostri o fantasmi e risolvendo enigmi.
Ovviamente messo in lista anche questo, aspettando che cali di prezzo dato che ora si trova a 20 euro.
È uscito il 29 marzo.


Ikai è un horror psicologico in prima persona ispirato al folclore giapponese.
Adoro l'orrore giapponese e anche gli enigmi da risolvere che si vedono nel video ma, come sapete, la prima persona non mi fa impazzire. Lo metto tra i forse.
Anche questo è uscito il 29 marzo.


Non so come definire The Stanley Parable: Ultra Deluxe... è il titolo bizzarro a cui mi riferisco nel titolo. Non sei tu che giochi ma è il gioco che gioca con te. Guardate il video per capirlo.
Non è il mio genere e poi è in prima persona ma nella sua stramberia mi ha conquistato. Non lo metto nella lista ma se me lo dovessero regalare con l'abbonamento Plus o per altra iniziativa, lo proverei senz'altro.
Esce per PS4 e PS5 il 27 aprile.

BONUS


Il "corri e spara" non è proprio il mio genere ma è sempre una gioia per gli occhi vedere un titolo in pixel art con musica ed effetti sonori retro. Super Cyborg lo metto come omaggio per tutti gli amanti del retrogaming, che lo vogliano mettere nella lista della spesa o che vogliano solo fare un tuffo nel passato, come è capitato a me.
È uscito l'1 aprile.


Non so cosa sia ma mi ha fatto ridere. Dovrebbe trattarsi di un pacchetto espansivo fatto apposta per il pesce d'aprile, con queste enormi galline che mi hanno ricordato Chicken Park, la parodia di Jurassic Park con Jerry Calà.


Per oggi è tutto. Alla prossima e buona domenica!

4 commenti:

  1. Lasciando perdere i bonus, anche se divertente il mostro gallina (che ha ricordato anche a me quel film), tutti appetibili, anche se l'ultimo bizzarro sì ma non proprio intrigante e il secondo con quella visuale non proprio piacevole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È troppo strano il gioco di Stanley, oltre al genere non riesco a capire se mi intrighi o meno.
      La visuale obliqua dall'alto non fa impazzire neanche me, ma la preferisco alla prima persona 😝

      Elimina
  2. Little Nightmares sembra il classico videogioco in cui mi blocco per l'ansia e appena muovo un passo perdo un polmone a furia di gridare e un neurone per il colpo 🤣🤣🤣

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti credere, ha pochi momenti di spavento e mette tensione ma non a sorpresa, sai subito che in quel punto dovrai fuggire o stare attento a dove cammini 😉

      Elimina