Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

martedì 13 aprile 2021

Borat 2 - recensione flash

Torno a sorpresa!
Chi mi segue da un po' sa che non è mia consuetudine trattare film salvo rare eccezioni e questa lo è soprattutto perché questo inizialmente era un commento per il canale Telegram del blog. Dato che mi stava uscendo troppo lungo, ho optato per un post.
Sabato  ho visto questo film originale Amazon Prime Video (ho il mese di prova gratuito). 
Nonostante sia filo democratico (ma lo era anche il primo) e pro-vaccino, e sapete tutti come la penso di entrambi gli argomenti, mi ha fatto sbellicare!
A casa siamo due fan di Sacha Baron Cohen dai tempi di Ali G e personalmente lo adoro ancora di più perché è doppiato dal mitico Pino Insegno (che apprezzo tantissimo solo su personaggi demenziali, vedi Will Ferrel, ma non sopporto in quelli seri). Non è per tutti e a qualcuno potrebbe dare fastidio la sua eccesiva volgarità ma con questa pellicola, come la altre firmate da lui, credere che sia una banale raccolta delle sue candid camera montate a film è sbagliato, c'è un gran lavoro di sceneggiatura e poi alla fine ti arriva un colpo di scena geniale che fa sia ridere che lasciare a bocca aperta.
Accentuando gli stereotipi di repubblicani, razzisti e maschilisti (sono tutte e 3 ma ho riso comunque), non solo li prende per il culo ma cerca anche di sensibilizzare. Ci riesce? Boh, con me non attacca ma di sicuro divento più "accoglione" dopo un suo film che dopo aver letto o sentito quella squallida della Boldrini, che in me fa solo nascere più odio verso l'immigrazione clandestina.
Dopo 'sta scena vi chiedo se il politicamente corretto serva a qualcosa
Questo dimostra che a scandalizzarsi per un pregiudizio non è quasi mai il diretto interessato ma sempre chi si eregge a paladino della giustizia, senza che nessuno glielo abbia mai chiesto, i famosi avvocati della cause perse.

Ottima la scelta di far duettare il personaggio con la figlia, molto brava l'attrice, la bulgara Maria Bakalova. Con lei vengono sottolineate le assurdità maschiliste di una parte degli islamici.
E chi prova ad aprire gli occhi alla ragazza? Una grassona afroamericana che guida e che si masturba...
[avevo scritto tanto altro ma è sparito mentre concludevo il post]
Oh mio Dio, una donna sta guidando... moriremo tutti!
EPILOGO: RUDOPLH GIULIANI
Ma secondo voi, che avete visto il film, quello è davvero Rodolfo Giuliani? All'inizio credevo dì sì, poi nella scena clou, in cui si ficca una mano nei pantaloni per smanettarsi, ho pensato a un sosia. In rete si trovano varie news che fanno pensare che sia tutto vero ma, se lo fosse, vi pare che senza firmare la liberatoria, un filmaker o un giornalista, possa mostrare tranquillamente la faccia di qualcuno ripreso senza permesso?
Oh, adoro l'avvocato di Trump e se è davvero un puttaniere non mi cambia nulla, alla fine in questa versione filmica non sapeva che la giornalista, fittizia e ventiquattrenne, fosse una finta quindicenne.

16 commenti:

  1. Si dice che Rudy fosse proprio Rudy. La cosa non mi sconvolgerebbe più di tanto visto le brutture che mostra il film.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse per i politici e personaggi di un certo rilievo non servono le liberatorie 🤔

      Elimina
    2. Comunque è partita una denuncia nei confronti di Baron Cohen e compagnia da parte di Rudy, diceva che il video è stato "manipolato"

      Elimina
    3. Sapevo della denuncia di prima che uscisse il film e non sapeva di essere di fronte al comico. Credeva di essere stato addescato per essere ricattato. Per quello mi chiedo quanto ci sia di vero. L'intervista, a parte qualche carezza sulle mani (sembrava più per mettere a suo agio la ragazza, evidentemente emozionanta), è tranquilla. Poi quando si spostano nella camera da letto, boh?

      Elimina
  2. Hai i fantasmi che ti ingoiano pezzi di post? ��
    Ora che mi hai detto che questo film è su prime video, me lo guarderò anch'io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O forse dopo tanti anni in simbiosi con Blogspot, mi conosce e sa che non sopporto i post lunghi, così appena mi distraggo mi taglia pezzi a caso 😝
      Comunque ho tagliato ulteriormente, stavolta sono stato io. Era troppo lungo, secondo i miei standard, per poterlo definire flash. Mannaggia a me che non rileggo mai prima di pubblicare 🤦‍♂️

      A me scade la prova tra qualche giorno ma poi ne faccio un'altra a nome della mia fidanzata. Comunque come piattaforma streaming è ottima, di gran lunga migliore di Netflix. Se decidessi di pagarne una, sceglierei questa.

      Elimina
    2. Io preferisco Netflix, ma perché offre più roba del tipo che piace a me. La quantità dell'offerta è più o meno la stessa. Netflix secondo me è un po' meglio anche come interfaccia, sia dal pc che dalla Playstation.

      Elimina
    3. Sì, dipende da quello che cerchi e tieni conto che io Netflix ce lo avevo nel 2017. A me le nuove serie TV non interessano e di quelle vecchie preferisco l'offerta Amazon. Per i film, con N passavo più tempo a scegliere cosa vedere, mentre con A appena ho fatto qualche ricerca, ne ho messi 5 in lista.
      Ma ripeto, per N era il 2017 e poi ho avuto la password per qualche giorno un paio d'anni fa ma era account limitato per bambini. Stesso problema, cerca cerca senza trovare niente.

      Elimina
  3. Fra PrimeVideo e Netflix è una bella lotta, non c'è che dire.. Comunque devo trovare il tempo di guardarlo questo, pensa che il primo l'ho visto GRATIS, ai tempi facevano le anteprime gratuite per determinati film, e sono riuscito a prenotarmi, con profondo odio di mia moglie :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche se fossero gratis, non riuscirei a stare dietro a entrambi. Già faccio fatica tra RayPlay e MediasetPlay 😝
      Ahahah non lo sopporta proprio, eh?
      Il primo io mi sa che l'ho visto su Sky... quasi sicuramente perché nel 2007 vivevo ancora coi miei.
      Al cinema ci sarei andato solo gratis 😅

      Elimina
  4. L'ho visto anch'io a suo tempo, ho avuto un miscuglio di sensazioni passando dal disgusto all'ilarità in men che non si dica.
    Mi è comunque piaciuto molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah il disgusto, col soggetto in questione, è plausibile 😝

      Elimina
  5. A me il film è piaciuto, trovo che Baron Cohen sia geniale, certo alle volte eccede-e lo dico io che sono filo democratico. Però mi fa sempre scompisciare dalle risate. Comunque pare che fosse veramente Giuliani quello della scena "incriminata".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Girando per Google, per fare questo post, mi è capitata la critica al primo film, in cui veniva accusato di antisemitismo, quando lui stesso è ebreo. Quindi sì, eccede e non tutti lo comprendono 😅
      Per essere apprezzato da uno come me, che la pensa in modo totalmente contrario, devi per forza essere geniale! Senza paragonarli troppi, in Italia mi è capitato solo con Corrado Guzzanti (mentre le sorelle le schifo, mi danno il voltastomaco).
      Per Giuliani, pare proprio di sì, anche se lui diceva che il video fosse stato manipolato, come mi ha scritto Fabrizio. Probabilmente non servono liberatorie per politici e simili.

      Elimina
  6. Ne parlo oggi di questo film, un film assurdo, assurdamente vero e reale, le candid comunque le parti migliori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo! Appena ho un attimo passo, ovviamente, a leggerti 😘

      Elimina