giovedì 24 giugno 2021

[GIOCATTOLI] Food Fighters: ricordo e pubblicità Topolino del 1990

Altro "giovedì giocattoli" ispirato a una pubblicità presa dal settimanale più famoso del Bel Paese, con un prodotto della mia infanzia!
Disegno di Real-Warner, preso da Devian Art
I Food Fighters erano una raccolta di action figure messa in commercio dalla Mattel tra il 1988 e il 1989. Si trattava di giocattoli di plastica morbida e cava, con l'aspetto di cibi antropomorfi vestiti come dei militari. Si dividevano in due squadre, ciascuna composta da cinque personaggi: i Kitchen Commandos, i buoni, e i Refrigerator Rejects, i cattivi. La collezione comprendeva alcuni gadget, come i mezzi di trasporto, armi e zaini staccabili. Le tag-line degli imballaggi recitavano: "Combat At Its Kookiest!"

I Food Fighter venivano comunemente venduti in piccole catene di discount. La collezione non ebbe molto successo in quel periodo, ma successivamente riscossero un certo interesse per i collezionisti di giocattoli d'epoca.
Quattro anni fa li avevo ricordati grazie a un collega blogger, riportando il mio commento in questa mia vecchia rubrica
Credevo di essere l'unico a ricordarli e ad averne posseduto almeno uno...
Nel 1990, anno più, anno meno, i miei genitori osarono lasciarmi nell'area bimbi di uno dei primordiali centri commerciali, era piccolo, quindi un mix tra i grandi magazzini e i centri commerciali arrivati qualche anno dopo ma già in voga negli Stati Uniti (come dite? Generazione X/Mall Rats? Esatto!).
Ero disperato perché odiavo (e odio tuttora) gli animatori, essere parcheggiato a degli sconosciuti (ma anche da amici o parenti, mai avuto un/a baby sitter). Al di là dall'asilo o dalla scuola non volevo stare con altri bambini al di fuori dei miei cugini o amici più intimi e soffrivo anche di sindrome dell'abbandono... ero un bambino complicato, lo so!
Sapendo il sacrilegio che avevano compiuto, per farsi perdonare, vennero a riprendermi con un regalo.
Non ricordo se lì per lì ho apprezzato ma sicuramente poco dopo ho realizzato di quanto fosse brutto 'sto giocattolo! Non mi pare conoscessi il marchio e, forse anche per questo, l'ho sempre trovato di cattivo gusto. Però ci ho comunque giocato un bel po'... tenete conto che mi divertivo anche coi pennarelli, immaginando fossero razzi o mezzi di trasporto per i Monster in My Pocket.
Il personaggio era quello che vedete nella pubblicità, quello a sinistra. Che cazzo era? Un dolce con scaglie di cioccolato? Boh?
Non credo di aver mai perdonato mamma e papà, per l'abbandono ma soprattutto perché mi hanno portato un giocattolo così brutto!
Nonostante tutto, come prodotto oggi sono un bel ricordo nostalgico, soprattutto quando vengono citati (vedi il fumetto di Rick and Morty) e apprezzo lo sforzo dei miei genitori, con un figlio così difficile avrebbero fallito anche con un Lego superfico!

da Topolino n. 1787 di febbraio 1990

Il post verrà aggiornato mano a mano che mi capiteranno altre pubblicità. Non scovate in rete e rubate ad altri ma quelle dei vecchi Topolini che appena posso cerco sempre di recuperare.

12 commenti:

  1. Effettivamente sono brutti, io non gli avrei mai perdonati se me l'avessero preso :D

    RispondiElimina
  2. Mai avuti personalmente ma ci ho giocato, mio cugino aveva quello a forma di pancakes. Beh, in quel periodo ne usciva di roba brutta... tipo oggi ma meglio! 😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mio cugino, quello viziato che aveva tutto, ne aveva altri ma non ricordo quali. Non tantissimi, credo non piacessero manco a lui...
      Ecco, bravissimo! I FF possono essere paragonati a molte bruttezze di oggi 😂 Solo che per noi erano l'eccezione, oggi sono la regola 🤣

      Elimina
  3. Li adoravo, mi piaceva il concetto e replicavo gli spot cartacei con ketchup e oggetti da cucina XD
    Avrei adorato una serie TV su di loro...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma è fantastico ciò che facevi con gli oggetti veri! 😁
      Con gli oggetti da cucina non credo di aver mai replicato nulla, anche perché era una delle poche cose per cui venivo rimproverato. A tavola TV e cartoni sì ma guai a giocare con posate, cibo o giocattoli veri!
      Vista la brevissima citazione a Rick and Morty, penso che sarebbe venuto fuori un bel cartone. Oggi lo vedrei adatto sull'animazione per adulti, tanto splatter con pezzi di cibo che volano ovunque 😍 Che alla fine, una cosa simile, nel 1990 l'avrebbero potuta indirizzare tranquillamente a un pubblico di bambini, bastava evitare parolacce e farli esplodere in modo scemo e non violento (la comicità da scoreggia, diciamo).

      Elimina
  4. A me di questi piacerebbe avere un film tipo Small Soldiers, realizzato alla vecchia maniera, con i vecchi mezzi e scevro dei buonismi di rabbo Spielberg; secondo me ne verrebbe fuori una figata, vedere questi panini mutanti (o alieni) darsi battaglia con armi stravaganti mentre un gruppo di umani cerca di scampare alla loro furia guerrafondaia da tavolino XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piaceva Small Soldier perché per me era il Toy Story (che non ho mai apprezzato) più "adulto" ma non ho mai amato le interazioni tra umani e questi personaggi, vedi anche i film sui Puffi.
      Concordo sulla vecchia maniera, magari in stop motion 😍 o attori mascherati 😝

      Elimina
    2. Stop-Motion di sicuro, attori mascherati... no, direi di no! Animatroni direi, tipo Gremlins; ecco, secondo me un approccio tipo Gremlins misto a Small Soldiers (entrambe film di Dante) sarebbe l'ideale: I due gruppetti avversari di mostruse pietanze che si fronteggiano, ed allo stesso tempo annientano gli esseri umani.
      La cosa buffa, se non lo sai, era che all'inizio ANCHE IN SMALL SOLDIERS DOVEVA ESSERE COSI'!!! Proprio così, i Gorgonauti non dovevano essere una sorta di primitivi trolls e goblins hippie spaziali... ma dovevano essere (come era nelle intenzioni della ditta) i nemici CATTIVI dei Commandos; addirittura Archer aveva un look più figo, cazzuto, tosto e spaventoso, con l'aspetto di una pantera nera con sguardo truce ed incazzoso e pettorina spaziale rossoscuro e nera. Nelle intenzioni di Dante, entrambe gli schieramenti erano nemici degli umani, ad allo stesso tempo combattevano fra loro. Nel finale era previsto che il maggiore Chip Hazzard ed Archer di disattivassero mentre stavano lottando a vicenda in una posa epica.
      Fu proprio rabbo Spielberg a "suggerire" (o meglio IMPORRE) che i gorgonauti fossero dei mostri buoni ed amici degli umani degni di un cartone puccioso anni 80 tipo Orsetti del cuore o I piccoli maghi.
      Cosa che Dante mandò giù a fatica in quanto aveva in mente una sceneggiatura per più adulta e violenta. Tu hai citato Toy Story... ?! Bene, a quanto pare era prevista pure una scena in cui i giocattoli tecnologicamente avanzati AMMAZZASSERO un ragazzino che, come Sid, si divertiva a torturare i giocattoli.

      Elimina
    3. Belli anche i "pupazzi meccanici"! Però mi ero immaginato attori mascherati per le braccia muscolose umane dei FF (e poi sono cresciuto coi film delle Tartarughe Ninja 😍).
      No, non ne avevo idea sulle intenzioni originarie di Small Soldier! Infatti mi ha sempre spiazzato che i mostri fossero i buoni. Un politicamente corretto esagerato in anticipo di 10-20 anni, per non discriminare il diverso 🤣 Oggi sarebbe all'ordine del giorno 🤬
      Bellissima la scena contro il bambino. Avrei goduto! 😝

      Elimina