martedì 26 settembre 2017

Topolino n. 3226

Questo lo pubblico prima dell'uscita del prossimo numero, tie'!

1) carina anche questa terza parte ma sta durando un po' troppo, spesso mi è sembrata allungata apposta.
Come per la scorsa settimana, la parte migliore sono state le citazioni nascoste o easter eggs o chiamateli come cazzo ve pare.
Prima c'è la presa per il culo (o omaggio, decidete voi) al deposito della nuova serie DuckTales (ne ho parlato qui), anche se questo è molto più bello architettamente parlando, mentre Paperino e Paperoga cercano una nuova ubicazione per il grosso salvadanaio. Concordo coi due cugini.
Poi è di nuovo la volta del mondo videoludico, se nello scorso numero il telecomando era a forma di Game Boy, stavolta abbiamo il mitico e per me inarrivabile Dual Shock!
2) come già detto per il numero 3212, questa serie per ora l'ho rimandata.

Segue intervista a Benji e Fede, anche questi non li conosco minimamente... se non ho capito male sono i Giustino Biberon de noantri, idoli dei bambini scemi di oggi (ai miei tempi non c'era distinzione tra cantanti per adulti e per bambini, salvo quelli delle sigle dei cartoni animati, che periodo di merda per trascorrere l'infanzia). A loro sono dedicate 4 one page story, tutte mediocri.

3) finalmente si conclude questa lunga storia, con l'ultima parte di ben 16 pagine (le scorse erano di sole 4). Ero stato uno dei pochi a sostenerla sul forum di Papersera.net ma il finale è lungo, poco divertente ma soprattutto includente. Interessante lo spiegone ma quindi? E quindi niente!

4) giallo deludente. Il trio del commissariato di Topolina arriva a conclusione senza aver dato indizi anche a noi lettori. Che una delle guardie portavalori fosse un complice si capisce fin da subito ma la deduzione di Basettoni è tuta sua, anche riscorrendo le pagine, l'indizio del commissario non è visibile, non ti viene da dire "cavolo me lo ero perso", perché non è proprio presente.

5) una storia carina di fantascienza con Pippo e Topolino in gran forma. Un po' sciapa se non fosse che, anche qui, il condimento sono le citazioni, da Men In Black ai Blues Brothers, passando per I Fruttini (questa probabilmente l'ho vista solo io).

8 commenti:

  1. Un passo indietro rispetto al numero precedente! Sai che non avevo colto la citazione 'al deposito sopra la scogliera'. La saga dei milioni di Paperone sta andando un po' troppo...avanti. Spero si fermi al 20esimo :D. L'ultima storia, quella a tema fantascientifico, è carina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo sul passo indietro.
      Il deposito di DT sarà che proprio non l'ho digerito, tanto da rimanermi nella mente e coglierlo al volo!

      Elimina
  2. Ahaha, fighissima la citazione del nuovo deposito DuckTales!! *__*

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma il dialogo è vero o l'hai aggiunto tu?

      Elimina
    2. Quello sul deposito è vero, l'altro ovviamente l'ho modificato 😁

      Elimina
  3. La quinta storia mi mette hype, mi piacerebbe leggerla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da non perdere per gli appassionati di fantascienza ma mi aspettavo di più.

      Elimina