lunedì 25 settembre 2017

Superman #29-30 A Minute Longer; Action Comics #985-986 - Only Human

Due mini story arc da due parti per le due serie dell'Azzurrone (per questo li ho accorpati).
Il #29 lo avevo letto per sbaglio in vacanza, non so se vi ricordate, è un bellissimo albo che vede il protagonista alla ricerca di bambini scomparsi, in linea con Skyhook, rivisto recentemente sulle pagine di Superwoman, però che approfondisce di più l'argomento, mostrando più bambini e più genitori disperati, a firma di un ottimo
duo, Keith Champagne e Doug Mahnke.
Vedere personaggi inconsueti indossare un anello del potere mi piace sempre (purché sia breve) ma con Superman  mi piace ancora di più!

La seconda parte perde un po', ormai il caso dei bambini è risolto, quindi c'è più azione ma non solo, anche belle parole di Kal, che ne esce sempre alla grande, soprattutto nel finale anche se sanno di parole al vento, sappiamo tutti che tornerà tutto come prima.
Stavolta disegnano Benes, Kirkham e Tan, i primi due li ho riconosciuti, il terzo credo si sia occupato solo delle chine. Risultato buono, nulla di più.

Action Comics #985, meglio conosciuto come il ritorno degli slip rossi... non ci credete? Guardate!
Purtroppo si tratta solo di un errore di colorazione o di uno scherzo da parte del colorista della variant cover... per ora il ritorno delle mutande rosse resta solo un mio desiderio. Li mortacci tua per l'ennesima volta, fottuta DC!
A parte questa parentesi, la testata più longeva della DC non ci regala nulla di particolare ma non mi aspettavo chissà cosa con Rob Willimas ai testi.
Unica cosa da annotare è la caratterizzazione di Luthor, che improvvisamente torna quella di un tempo. A parole è quello nuovo ma a comportamento è il vecchio... perché?

Nella seconda parte mi è piaciuto come è stato mostrato il nuovo rapporto tra l'Uomo d'Acciaio e Lex, col primo che ha fiducia nel secondo e lo rispetta.
Il finale è strettamente legato al prossimo story arc che rivelerà l'identità di Mr. Oz!

Disegna Guiller March, mestierante mediocre.

15 commenti:

  1. Come come ? Superman rispetta Lex ora?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi arrivano più le notifiche quando commentate... ti ho letto per caso...

      Comunque storia lunga, dopo la morte del Superman New 52, Lex si è redento decidendo di prendere il suo posto, solo che poi è arrivato il vecchio Superman, quello prima del reboot.

      SPOILER PER CHI LEGGE IN ITALIANO
      Poi si è saputo che i due Supermen erano la stessa persona divisa in due, si sono riuniti ed è cambiata per la milionesima volta la continuity, quindi Superman New 52 non è mai morto e non si sa cosa abbia fatto redimere Lex.
      Superman Reborn ha portato solo confusione quando invece doveva fare chiarezza.

      Elimina
    2. Mi ricordo quando negli anni '90 c'erano in giro 4-5 Superman :D

      Elimina
    3. Eh, in pratica col Rebirth sono tornati in voga gli anni 90 dei comics, soprattutto la caratteristica che hai citato sei tanti Superman.

      Elimina
    4. Beh con Jim Lee ai vertici che puoi aspettarti se non i ruggenti anni 90?

      Elimina
    5. Vero 😁
      A qualcosa di positivo serve, anche se purtroppo su Superman c'è ancora tanto di Johns e delle sue origini che proprio non sopporto.

      Elimina
    6. Il mio non voleva essere esattamente un complimento XD più che altro penso al design che ha realizzato per alcuni personaggi e rabbrividisco, se le storie hanno assunto tratti più classici ben venga

      Elimina
    7. Avevo capito, per quello la mia faccina che ride.
      Dopo ho solo voluto esprimere il mio pensiero, però il ritorno anni 90 che intendevo io è per lo spirito, non per l'estetica. Quella credo ci fosse più nel New 52.

      Elimina
    8. Ah ok XD mi sembrava strano!

      Elimina
  2. Mi piace l'idea di Lux Luthor 'rabbonito' :D

    Comunque anche la storia di Superman, leggendo il tuo commento qua sopra, mi sembra piuttosto intricata. Io sono sostanzialmente rimasto alla 'trilogia storica'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Superman con Christopher Reeve! :P

      Elimina
    2. Ma quella era una tetralogia, ti sei dimenticato Superman IV 😁

      Elimina
  3. Magari gli slip... Sta storia del reveal di Mr Oz è la pietra tombale di Superman, della DC e del fumetto di supereroi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come hai detto tu in passato, ormai sono andati per sempre. Mi mancano i tempi in cui i cambiamenti duravano un periodo ma poi si tornava sempre allo status quo.
      Ho citato Jurgens, Tomasi e Johns su Twitter ma non mi hanno cagato, la copertina ritoccata è pure carina... magari per non rivelare che torneranno alla fine di Doomsday Clock... seeee, ce piacerebbe! Sogno troppo.

      "pietra tombale", non avrei saputo dire di meglio sull'ultima rivelazione!

      Elimina