domenica 22 settembre 2019

Le copertine tradotte della Archie Comics: estate 2019

A mezzanotte si conclude ufficialmente l'estate. Quindi ho deciso di concluderla con le copertine che traduco e lettero sul mio profilo Instagram, sia come archivio e sia per chi non è registrato su questo social network (sono comunque visibili nella colonna di destra).
Durante le traduzioni, ho deciso di optare sempre per la versione più letterale e quella che entrae al meglio nel balloon, forse a discapito della fluidità ma non mi andava di stravolgere troppo i testi.
Quando ho iniziato a letterare per hobby, un professionista del forum di ComicUs mi ha dato queste due semplici regole base: restare fedeli il più possibile al testo originale e MAI ridurre la dimensione del testo per far entrare tutto, mantenendo la formula della O, ovvero che tra il testo e il bordo del fumetto, ci deve sempre entrare la lettera O. Su quest'ultima, oggi se ne infischiano in molti ma io, dopo oltre 10 anni, quando mi diletto a tradurre e letterare, ancora gli resto fedele.
Ecco il risultato:
Non è a tema estivo ma è la prima che ho realizzato.
E per questo primo archivio è tutto!
Al prossimo, con tutte le copertine, soprattutto scolastiche, pre-natalizie.

8 commenti:

  1. Bello e mi piace il font che metti. In certi fumetti si vedono font strani che mi destabilizzano. (Di recente hanno perfino cambiato il font della settimana enigmistica! Certezze che crollano!)
    L'ultima fa venire una certa malinconia estiva...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio!
      Il font è CCKubert, il meglio per chi si diletta a letterare 😉
      L'ultima è un colpo al cuore per gli amanti dell'estate!

      Elimina
  2. Belli tutti e soprattutto tradotti bene, comunque Archie è forte :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille anche a te!
      Archie spacca, soprattutto nella sua versione classica!

      Elimina
  3. Archie è un po' l'Ataru Moroboshi americano :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Splendido paragone!
      Ataru era un po' più sfigato, da quel che ricordo, mentre Archie è lo studente medio che però ha un inspiegabile gran successo 😉

      Elimina
  4. Bel lavoro Ema. Si dovrebbe decisamente veder più Archie da noi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio. Detto da te vale doppio!
      Concordo, ci vorrebbe più Archie in Italia!
      Se non fosse scontato di vendere 10 copie a numero, prenderei io diritti... anche se i testi sono complicati, li capisco tranquillamente ma li traduco a fatica.

      Elimina