mercoledì 29 luglio 2020

Estatissima (Dinseytime n. 69, 2015)

Storie e disegni: di AA.VV.
Copertina: Alessio Coppola
Casa: Panini Comics
Prezzo: € 3,50
Pagine: 240
Data d'uscita: 19 giugno 2015

Nel 2015 vivevo ancora a Roma e solitamente me ne andavo a Fregene (litorale capitolino) nel finesettimana, preferendo il sabato alla domenica, confidando che ci fosse quel pizzico di gente in meno. Se non ricordo male ho preso questa raccolta in un piccolo chiosco, prima di arrivare al mare, leggendolo poco a poco prima di arrivare ad agosto, quando sono andato in Sicilia per il matrimonio di mio cugino (il 5 agosto, li mortacci sua, che caldo!).
Simpatica la copertina ma mi chiedo come Paperino si sia potuto permettere una gita in barca...
Dalla mia scan non si nota quanto sia rovinato, soprattutto ai lati e sulla costina. Nonostante lo imbustassi sempre, gli asciugamani bagnati devono avergli fatto comunque male. È il Disneytime più rovinato in mio possesso, frega di gran lunga anche quelli degli anni 90.

Come al solito, cliccando sul titolo si va su INDUCKS, con tutti i dati e le pubblicazioni della storia.

Paperino in: L'eroe della Spiaggia (Concina/Deiana, 2001)
Ne ho già parlato l'anno scorso sul post di Vacanzissima 2019:
Pur di portare in vacanza i nipotini, il papero più pigro del mondo accetta un lavoro in uno stabilimento.
[...] è un racconto che all'inizio mette rabbia per via di Qui, Quo e Qua, mostrati come bimbi viziati ma poi si riprende bene con gag simpatiche e i 3 gemelli che si redimono.
Zio Paperone e il Salto Nel Buio (Cimino/Soldati, 2008)
Lo zione è disperato per aver sbagliato dei conti a suo sfavore, i suoi pianti infastidiscono i paperopolesi, tanto da indurre il sindaco a mandargli un medico che lo obbliga ad andare in vacanza. Decide così di tornare nel suo Klondike, per riscattare un vecchio debito.
Una storia carina, nonostante la scontata fregatura che non gli permette di godersi l'oro trovato.

Zio Paperone e l'Inghippo d'Agosto (Valentini/Cabella, 2009)
Ne ho parlato la scorsa settimana sul post di Estatissima 2020.

Tip & Tap e le Straordinarie Vacanze in Città (Pandini/Forcelloni, 2002)
I protagonisti sono costretti a restare in città per le vacanze ma scoprono delle validissime alternative.
È sempre una gioia rivedere i nipoti di Topolino, ingiustamente trascurati negli ultimi 2 decenni. Se poi capita in una storia deliziosa come questa, il piacere è ancora di più!

Zio Paperone e il Villaggio Vacanze Klondike (Camerini/Barozzi, 2009)
Ne ho parlato la scorsa settimana sul post di Estatissima 2020.

Pluto e la Vacanza Canina (Quattroccolo/Chierchini, 2006)
Topolino e Minni optano per un weekend in una località che ha una dog beach, per non lasciare il cane a casa.
Racconto breve e carino, senza troppe pretese. Si lascia leggere con piacere.

Clarabella e la Vacanza VIP (Bosco/Uggetti, 2006)
La vacca antropomorfa, in vacanza col fidanzato cavallo e Saint Tropez, spera di incontrare qualche VIP ma giunti all'ultimo giorno, non he ha incrociato nessuno. Un'occasione le cade dal cielo, così inizia l'impresa di conoscere almeno un VIP.
17 pagine per una storia carina, semplice, scorrevole ma, soprattutto, che non evidenzia il pessimo carattere della protagonista.
I nomi dei VIP parodizzati sono di tutto rispetto, come David Topckman, Scialba Siparietti (nomen omen) e Fulvio Briatopo.

Topolino e la Vacanza dei Guai (Palmas/Cavazzano, 1983)
I ladri di una gioielleria credono che il topo li abbia quasi scovati, così cercando di toglierselo di torno.
In questa raccolte le storie più vecchie sono garanzia si qualità e questa non fa eccezione. La migliore anche se ha il difetto di essere un giallo che svela tutto fin dall'inizio al lettore, a parte lo scontato colpevole che arriva alla fine. Nelle ultime pagine ci viene svelato un enigma del quale nessuno si era posto la domanda: come ha fatto Topolino, privo di sensi, a chiudersi dall'interno del camper? Ma chi se ne frega?

I Bassotti Bagnini Truffaldini (Panaro/Gervasio, 2007)
Ne ho già parlato l'anno scorso sul post di Estatissima 2019:
I protagonisti salvano involontariamente la vita ad un riccone che per ricompensa regala loro una proprietà, estratta a caso. Esce una spiaggia che voleva comprare Paperone perché ha un hotel proprio accanto.
Si lascia leggere ma nulla di che, alla fine non ti resta nulla. Però è stato divertente vedere uno stabilimento gestito dai 3 ladri, con tutti clienti criminali.

Paperino e la Vacanza Con l'Inghippo (Panaro/Marini, 1995)
Il papero e i nipoti hanno solo 200 dollari per andare in vacanza e, grazie a Paperoga, trovano una casa sul lago.
Parte bene, prosegue meglio ma poi... si conclude troppo velocemente, lasciandoti la sensazione che manchi una parte.

Paperino e la Vacanza Mozzafiato (Pandini/Martusciello, 1999)
Paperina rimedia una vacanza a basso costo e coinvolge il fidanzato.
Le classiche sfortune di Paperino qui vengono esposte al meglio, con gag simpatiche ma scontate, compreso il finale.


Se non hai letto nessuna di queste storia, è una raccolta consigliata che va dalla sufficienza in su.
La mia preferita è certamente quella con Tip e Tap, sia per il soggetto che per i personaggi poco sfruttati.
Un po' troppe storie sul papero alla marinaretta ma oggi ci ho fatto il callo.

6 commenti:

  1. Concordo, un buonissimo estatissima. La prima storia mi piace molto, perché alla fine Paperino "vince" (in modo comunque comico) e sono esilaranti i personaggi dei bagnini. Storia scritta e disegnata bene. Cimino un po' in tono minore, ma sempre una garanzia. Anche la storia di Orazio e Clarabella è un'ottima lettura, idem la vacanza dei guai con gli ottimi disegni di Cavazzano. Del buon Panaro preferisco la seconda, decisamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, il lieto fine per Paperino è in perfetta linea col personaggio, moderato e che arriva dopo tante sofferenze. Fa ridere soprattutto la gerarchia dei bagnini 😅
      Di quelle di Panaro, preferisco la prima per l'ambientazione (la casa nella palude, più che sul lago) ma tecnicamente è migliore la seconda, sarebbe un perfetto corto animato 😁

      Elimina
  2. Vattelo a ricordare quali storie avrò forse letto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati che io non ricordo quelle che ho letto un anno fa, almeno basandomi solo sul titolo 😆 Santo INDUCKS che ti indica tutte le pubblicazioni, così posso vedere se ho il Topolino inedito o la raccolta dove è stata ristampata la storia.

      Elimina
  3. Almeno c'è una degli anni '80 dai..e del grande Cavazzano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È carina anche la storia, non solo i disegni di Cavazzano 😉
      Dici che un Cavazzano su Topolino vale cinque autori qualunque su Paperino? 😄 Però il papero ne ha una scritta da Panaro!

      Elimina