Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

giovedì 31 gennaio 2019

Action Comcis #1001-1006 Invisible Mafia

RIASSUNTO
Continuano a divampare gli incedi a Metropolis ma finalmente si scopre il responsabile, che ovviamente non è Superman, a differenza della testimonianza del ragazzino visto nell'ultimo numero di MoS, il quale era stato pagato dal colpevole per dire la bugia. Viene introdotto un nuovo cattivo, Red Cloud.
Mentre si indaga sulla morte di un criminale di basso livello (il piromane), si rivede Guardiano che però viene gravemente ferito da Red Cloud. Nel frattempo Goode, nuova reporter del Planet, chiede la kryptonite al padrino.
In redazione Clark si sente male a causa della kryptonite della collega. Smaschera con la vista a raggi X, grazie all'aiuto di Batman viene privata di tale arma. Subito dopo la ragazza assiste all'omicidio della tizia che le aveva rimediato il frammento letale per i kryptoniani, per "mano" di Red Cloud, dopo averla accusata di aver spifferato tutto al Cavaliere Oscuro.
L'Azzurrone scopre che Lois è tornata subito dopo l'inizio del viaggio col figlio, perché si sentiva di troppo, senza però avvisare il marito. Viene rintracciata anche da Luthor e finisce in rete con una foto da gossip.
Dopo un breve scontro tra Superman e Red Cloud, viene riveleta l'identità di quest'ultima, soddisfatta di essere uscita incolume dopo uno scontro col supereroe.
Grazie alla vice capo dei pompieri, che su consiglio di Superman parla con Clark Kent, si scopre che anche il sindaco non è pulito, indirizzando la donna verso altri casi, dato che secondo lui, quando ad una indagine mettono mano i supereroi, questa è compromessa. Il giornalista prova a beccare il primo cittadino, che però svia e scappa.
Si conclude con Red Cloud che, dopo aver tentato di uccidere la vice capo dei pompieri, fermata dall'Uomo d'Acciaio, fugge nella residenza del padrino e viene rivelata l'identità della donna dietro tutto.

NOTE
- La prima pagina di ogni albo prende la scrivania di un redattore del Planet con messaggi e post-it goliardici, spesso rivolti ad autori DC Comics o story arc.
- La mafia ha un'ottima strategia per agire indisturbata, ovvero non nominare mai determinate parole per cui Superman ha sempre il superudito allerta.
- Il costume di Guardiano è in versione New 52 e quindi fa schifo!
- Il nome Red Cloud viene confuso sempre con Red Tornado, in gag divertenti come questa:
- Clark si ritrova in un pub, in una scena comica che ricorda quella del film di Aquaman, dove i bevitori rissosi, invece di chiedere un autoscatto, piangono nelle braccia del giornalista per la morte del criminale di basso livello.
- Il pub si chiama Jurgens, era ora che anche il suo nome finisse nelle pagine dei fumetti! Mentre i fratelli Fleischer hanno un intero distretto.
- Cat Grant, personaggio principale della serie di Supergirl, passa a trovare i vecchi colleghi.
- Batman si conferma l'unico amico di cui l'Uomo d'Acciaio si fidi per affidargli la kryptonite.
- L'Azzurrone che abbraccia e bacia Lois in pubblico è una non accortezza da imbecille! Meno male che lei glielo fa notare...
- Come nel film del '78, Lois rivela al mondo le debolezze del supereroe.
- Perry cita la presidenza di Lex.
- Superman chiede a Perry come sta Alice, la moglie. Era tanto che non la sentivo nominare ed è tantissimo che non si vede.
Inoltre gli fa una scansione a raggi x, confermando che non ha il cancro ai polmoni, citazione agli anni 90, quando ce lo ha avuto ma poi è stato cancellato dalla continuity dopo Crisi Infinita.
La riconoscete?

CONSIDERAZIONI
Incentrare le vicende su argomenti metropolitani, come incendi e mafia, è una cosa che ho apprezzato, che superano quelli fantascientifici dell'altra serie ma la ciambella non riesce col buco.
Se dovessi riassumere il giudizio di questi primi 6 numeri con un aggettivo, sarebbe: confusionario!
Per godere al meglio di questa prima parte c'è sicuramente bisogno di una seconda lettura, una volta che tutti i nodi verranno al pettine. Ma giustamente, con le migliaia di letture che accumuliamo oggi, chi ha tempo di una rilettura?
Anche qui, come per Superman #1-6 The Unity Saga, rimando il giudizio ma siamo ancora una volta poco sopra la sufficienza.
I disegni di Gleason sono buoni ma inferiori agli standard a cui ci ha abituato, rappresentando un Superman goffo e con orribili mutandoni e un Clark veramente brutto.
Ma non dura molto, probabilmente perché è finito a disegnare Young Justice, sempre di Bendis, ecco che sul terzo numero c'è il sempre gradevole Yanick Paquette che però nonostante ci doni personaggi bellissimi, anche lui pecca con entrambe le identità del protagonista, soprattutto sbagliando la forma degli stivali.
Per i restanti 3 c'è l'ottimo Ryan Sook, che non sbaglia una tavola. Le sue matite sono una gioia per gli occhi e il suo stile, nonostante c'entri poco con l'Azzurrone, si adatta benissimo al genere di storia. Mossa imprevista ma che ha fatto centro!

14 commenti:

  1. Ma la domanda è: qual è l'identità di Red Cloud?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SPOILER
      Nessuno di famoso, è la nuova reporter del Daily Planet, Goode, la stessa che ha visto morire davanti a lei la tizia che le ha dato la kryptonite.
      Calcola che non ho scritto nulla perché ero certo me lo avresti chiesto tu.
      Incongruenza che sono lieto di condividere con te.
      Magari ha il potere di controllare la "nube rossa" anche quando non è trasformata ma per ora, che cazzata!
      Rimando il giudizio al prossimo story arc ma per ora, complimenti per l'attenzione!

      Elimina
    2. "Calcola che non ho scritto nulla perché ero certo me lo avresti chiesto tu".
      ahahha conosci bene il tuo pollo :D

      Elimina
    3. Ahah alla fine per me è un modo per abbreviare ancora di più i post, nonostante siano sempre corti ma questi DC per i miei standard sono lunghissimo 😝

      Elimina
  2. Il piromane criminale per Batman (non citano Firefly?), mentre Red Cloud per Supes, ma appunto già immagino cosa possa essere.
    Interessante la pagina iniziale coi post-it. Per il resto, proprio non mi prendono questo genere di storie, sebbene ci sia anche Bats (anzi...) però è interessante il legame tra i due bastardoni in mutande :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 2019 11:01
      Nessuna citazione per Firefly, anche perché Bats si occupa solo della K (il piromane lo uccide Red Cloud, per non fare spoiler mi sono tenuto sul vago, risultando meno chiaro), poi vola via, senza dare una mano nelle indagini, proprio una comparsata.
      La pagina iniziale andrebbe studiata ad ogni numero ma c'è veramente tenta roba che già dal terzo numero mi ero rotto e davo un'occhiata veloce.
      È talmente urbana questa storia che penso potrebbe piacere anche a te, se solo fosse meno confusionaria 😆
      Il legame tra i due è reso bene da Bendis, sia in questa storia che nell'altra, nello scambio di battute tra Supes e figlio 😁

      Elimina
  3. Mi sembra di capire che, generalmente, AC sia meglio di Superman. Confermi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo. Sarò di parte ma ho sempre avuto un debole per le storie investigative e con nemici umani (salvo Red Cloud), mentre le super scazzottate mi annoiano.
      Al di là di questo, mi ha lasciato qualcosa in più di Superman, nonostante la confusione che si è dissolta alla seconda lettura (che ho dovuto fare per scrivere 'sto post).

      Elimina
  4. Mi colpisce la considerazione sul fatto che c'è così tanta roba da leggere che non si ha tempo per una rilettura. È un peccato perché diverse cose andrebbero lette e rilette e apprezzate come meritano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fine una seconda letta gliel'ho dovuta dare per scrivere il post (e infatti è risultato un po' più chiaro) ma comunque non è come quando si è piccoli che l'ultimo numero di Topolino lo leggi e rileggi tutta la settimana, fino al mercoledì successivo (e lo stesso ho fatto coi primi comics e manga).

      Comunque sì, un vero peccato e la colpa, oltre alla mancanza di tempo, va al mercato saturo, confronto a 20-30 anni. Se contiamo anche le autoproduzioni e gli e-book/e-comic, addio!

      Elimina
  5. Bendis generalmente da il meglio di se con questo tipo di storie (anche se a leggere il tuo riassunto mi pare scontata l'identità del criminale e infatti...)
    Ma come ti pare la scelta di far spifferare tutto da Lois sui giornali? E con questo mi vorrei attaccare ad una cosa che accade su heroes in crisis.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Decisamente meglio e ancora meglio con gli adolescenti, almeno dai due numeri 1 della Wonder Comics che ho letto.
      Era la scelta più ovvia ed era anche tra le indiziate di un DC Nation (l'editoriale, non la rivista), a differenza dell'identità del misterioso Clark Kent, e c'era anche Lois, però come ho scritto a Riky, si vedono insieme, donna e Red Cloud... avrà il potere di muovere la nube anche quando non si trasforma ma non viene spiegato.
      Su Lois mi riferivo all'intervista in cui dice che non vede attraverso il piombo. Qui invece il padrino parla sempre della giornalista, che è grazie a lei se sanno che la kryptonite è legale per Superman. Secondo me se si fosse fatta un pacchetto di cazzi suoi, avrebbe solo che fatto bene, invece di consigliare i cattivi...
      Ora sono curioso su Heroes in Crisis!

      Elimina
  6. Fidati, il suo meglio lo da con il noir. L'altra serie giovine sarebbe? Young Justice e.. ?
    Eh Lois in Heroes in Crisis diffonde delle notizie che personalmente ho trovato controproducenti e dannose, in più Clark nasconde la cosa fino all'ultimo a Diana e Bruce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fido, mi fido, infatti per ora AC è migliore di Superman.
      YJ e Naomi 😉
      Ho capito e già so che mi starà sul cazzo!

      Elimina