sabato 31 ottobre 2020

[GEEK LEAGUE - HALLOWGEEK] John Carpenter Presents Storm Kids - Stanley's Ghost (2020)

Da mesi non rispondevo alle chiamate della Geek League, ero M.I.A. (miss in action), rapito e imprigionato dal mio arcinemico pelato e malefico Next Future (sì, suona simile a Lex Luthor e non è un caso) che, grazie alla sua ultima arma, mi ha scaraventato contro tutte le nuove mode e le nuove tecnologie, mandando in tilt i miei superpoteri che si basano sulla nostalgia dei bei tempi che furono.
Sono riuscito a liberarmi giusto in tempo, non per una missione ma per una piacevole nottata nella natura, coi colleghi della Lega (non QUELLA Lega), intorno al fuoco, arrostendo marshmallow e raccontandoci di qualsiasi cosa a tema horror, non necessariamente geek.

NostalGeek vi parla di:
Stanley's Ghost - A Halloween Adventure
Storia: Jeff Balke - Paul Storrie
Disegni: Dave Alvarez
Copertina: Dave Alvarez
Casa: Storm King Comics
Prezzo: $ 4,99
Pagine: 34
Data d'uscita: 21 ottobre 2020
Lo trovate su ComiXology

Un gruppo di animali (poco) antropomorfi si ritrovano in una situazione paranormale.
Tutto comincia con l'anatra Billy che ha appena subito un torto, qualcuno ha succhiato tutto il succo dalla sua uva!
Il gatto Baby Fang, uno tra i sospettati, fa notare che non è stato l'unico furto di frutta, ne sono avvenuti anche altri ad Arbordale, con tanto di avvistamenti di fantasmi.
Decidono così di recarsi nella tenuta Bunnyburrow, dove si vocifera ci sia un fantasma.
Durante la perlustrazione, tra una chiacchiera e l'altra, si scopre che la tenuta apparteneva a Simon P. Hopsalot, un ricco coniglio che aveva invitato tutti i parenti a trasferirsi da lui. Nessuno sa che fine abbiano fatto, forse una epidemia li ha fatti fuori tutti o forse un mostro li ha mangiati, ad ogni modo i sopravvissuti se ne sono andati dicendo che la tenuta era maledetta.
Tra falsi allarmi dovuti a rumori che si rivelavano avere una spiegazione logica, si arriva alla conclusione.

OK, iniziamo con le confessioni. Adoro gli animali antropomorfi e le storie leggere ma la scelta di questo fumetto per l'Hallowgeek è stata dettata prevalentemente per quel nome all'inizio del fumetto, quello del maestro Gianni Carpentiere! Però a giudicare dal genere, mi pare molto strano che presti il suo nome per presentare 'sta roba. Boh? C'è da dire però che c'è anche una linea matura di Storm Kids. Sarà per questo...
Una simpatica lettura, spensierata, che intrattiene piacevolmente nonostante la doppia conclusione sappia di già visto.


Qui sul Regno ci si rilegge stasera alle 22 per un altro post tutto a tema Halloween. Mentre per altre storie a tema horror, vi rimando alle rispettive basi operative dei miei colleghi (troverete i post pubblicati in orari sparsi, quindi non sono tutti on the line):

18 commenti:

  1. ahah l'introduzione del post è fantastica!

    "grazie alla sua ultima arma, mi ha scaraventato contro tutte le nuove mode e le nuove tecnologie, mandando in tilt i miei superpoteri che si basano sulla nostalgia dei bei tempi che furono"...

    Comunque preparati che con il nuovo lockdown avrai da scrivere e leggere tanto!

    Veniamo al fumetto: mi sembra carino, soprattutto nei disegni, un po' anni '80-primi '90 come "essenza" della storia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È sicuramente più bella del fumetto di cui ho parlato 😝
      I disegni sono molto Looney Tunes, anche se hanno cambiato lo stile, sono più tarchiati. Il tipo di storia sì, fa molto quegli anni, vero!

      Gli arresti domiciliari li ho già ricominciati... mercoledì è stato l'ultimo giorno di lavoro, dato che la gente non ha più soldi da spendere. Per ora sto a casa, per risparmiare. Esco solo se fanno qualche manifestazione dalle mie parti, vado a spaccare tutto! 😅

      Elimina
  2. La StormKing del Maestro è attivissimo, ormai sforna fumetti targati John Carpenter come Hitchcock introduceva puntate di "Hitchcock presenta". Hanno un bel catalogo hai fatto bene a pescare da lì per questo Halloween ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, ecco!
      Avrei preferito uno speciale di Halloween con la versione matura ma non è uscito nulla. Che poi alla fine questo non ha nulla a che fare con la festa pagana, quindi avrei potuto prendere un qualsiasi fumetto della Storm King, tanto sono a tema horror.
      Vedrò di recuperare qualcos'altro, grazie per il consiglio!

      Elimina
  3. Nemico terribile questo Next Future... ��
    Il fumetto non mi convince molto, nonostante il nome del nostro carpentiere preferito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemico invisibile ma di cui noti i suoi danni quando passeggi e vedi tutti col volto chinato su qualcosa di tecnologico!
      Questo ha poco di Carpenter, dovrei provare la linea matura. Cass la consiglia.

      Elimina
  4. Neanche a me convince, ma hai beccato una bella curiosità...penso che il maestro Carpenter si stia garantendo una serena vecchiaia prestando il suo nome così

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho appena letto sul sito della casa editrice che è stata fondata nel 2012 dalla moglie di Carpenter, dirigendola insieme a lui. Da tenere sott'occhio ora che l'ho conosciuta, almeno i fumetti più maturi.

      Elimina
  5. Davvero carino, interessante scelta ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scelta soft, dovuta anche al fatto che non ho trovato altro, insieme a un'altro fumetto, sempre leggero, di cui parlerò stasera 🙂

      Elimina
  6. Hai addobbato tutta la casa come sai fare tu? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quest'anno niente, la faccenda del vairus mi ha svogliato. Avrei messo gli addobbi se mi fossi mascherato per andare a qualche festa o discoteca, per fare le foto prima di uscire, come lo scorso anno.
      Quest'anno sicuramente mi addormenterò prima di mezzanotte e domani si festeggia il compleanno di lei a pranzo, come due vecchi rincoglioniti.

      Elimina
  7. Non vorrà fare come Spielberg coi Tiny Toons e gli Animaniacs?? XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci avevo pensato 😅
      Comunque è più per le storie mature, questa mi pare sia stata un'eccezione per la casa editrice.

      Elimina
  8. I disegni sono molto carini, la storia... anche, volendo, ma sopra i sei o sette anni (e mi tengo molto largo) perde di mordente.
    Comunque, bello il tuo supercattivo: ne avevo pensato uno anche io, per Plot Tyrant, ma poi non abbiamo mai fatto l'evento a tema XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema è che i bambini non li leggono i fumetti 😆 Così siamo noi vecchietti a dover leggere 'sta roba ma con gli occhi di un infante...
      Il target credo che tu lo abbia azzeccato, è simile ad alcune storie che leggevo su Il Giornalino a quell'età.
      Quando mi invento 'ste cazzate, mi verrebbe voglia di fare un fumetto sulla GL ma a parte Salvo, non abbiamo disegnatori. Pensa una storia raccontata a staffetta, proprio come si fa spesso con quelle dell'orrore, poi trasformata in fumetto 😍

      Elimina
  9. Ma quindi hai barato! Mi aspettavo una roba alla Happy Tree Friends e invece...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho barato io come ha barato la casa editrice... anche se dalla copertina si capiva che era una cosa leggera. Certo, l'impronta di Carpenter la si poteva mettere pur mantenendo la leggerezza.
      Happy Tree Friends comunque non lo conosco e dalle immagini che ho visto, mi sa che devo rimediare!

      Elimina