Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

sabato 2 ottobre 2010

Supergirl #54

Looking Glass
Storia: Sterling Gates
Matite: Jamal Igle
Chine: Jon Sibal
Copertina: Shane Davis e Grant

Altro bel numero con Jimmy sempre più cool, la cosa non può che farmi piacere e incrocio le dita affinché non torni più per l'ennesima volta il porta caffè del Planet. Negli ultimi 20 anni quante volte lo abbiamo visto evolversi per poi tornare indietro? Negli anni 90 era diventato Mr. Azione e poi? Poi un reboot o qualcos'altro, anche un menefreghismo da parte degli scrittori, riportava tutto allo status quo, che potrebbe risultare funzionante solo nei primi anni, non oggi, dopo che ci lavora da oltre 10 anni. C'è anche una battuta autoironica del povero sventurato.
Nuovo taglio di capelli per Kara, non cambiano molto, sono solo più corti. Mi piacciono.
Invece il nuovo potere di Bizarrogirl lo avrei evitato, l'ho trovato abbastanza assurdo anche usando la sospensione dell'incredulità a potenza massima.
Molto interessante la sottotrama sul bambino e il poliziotto, sono curioso di vedere come procederà.

Mi vorrei soffermare nelle due tavole ambientate al Planet. Bruttezza di Perry a parte che viene disegnato con le sembianze di Dirk Armstrong (pace all'anima sua, non ricordo se sia morto in Last Son o durante le vicende di NK), l'ediore del giornale nomina l'SCU come sostituta alla Science Police, la quale è in ricostruzione. Allora non è stata dimenticata!
Subito dopo chiede di Lois, assente nella redazione per coprire la storia di Superman a Philadephia. Anche se il triangolino negli albi è sparito, la coordinazione tra le seire supermaniane resta e la cosa non può che darmi gioia.
Infine da notare i computer dell'ufficio, sono tutti dei Kord Computers. Marchio della Kord Industries? Immagino proprio di sì.

Per quelli attenti ai particolari, ulteriori annotazioni.
La camera da letto di Supergirl: sorvolando l'impossibilità di immaginare una camera insonorizzata a prova di kryptoniano, nello stanzino segreto ci sono molte cose riguardanti il passato di Kara.
- In alto le varie cinture usate.
- Il frammento dell'S-scudo di Alura, ritrovato dopo l'esplosione di New Krypton su WorS #2.
- Una foto di lei e Wonder Girl che catturano King Shark (?) già vista sulla scrivania di Kara, quando stava su New Krypton (#43).
- Un souvenir della Tour Eiffel probabilmente recuperato dal suo appartamento in Francia.
- Il Blood Petal visto su Superman Secret Files 2010, nell'avventura su Krypton insieme a Thara.
- Un giocattolo di Superman, proveniente molto probabilmente dalla mini World's Finest.
- La fascetta usata quando era disegnata da Garza.
- La parrucca castana indossata nel suo breve periodo liceale, nei panni di Claire Kent.
- Una lancia amazzone del suo periodo di allenamento sull'Isola Paradiso.
- L'elmetto da Flamebird, inspiegabilmente colorato di porpora, dell'avventura a Kandor (Supergirl #6-8).

Copertina veramente bruttina di un Davis irriconoscibile.

Nessun commento:

Posta un commento