venerdì 24 novembre 2017

Rosvita: l'infanzia di Ema /1

Questa settimana "I mitici giocattoli della mia infanzia" si prende un pausa per tornare in pompa magna col periodo natalizio.
Se non sai chi sia Rosvita allora vaffanculo, non meriti di leggere questo blog! Scherzo... forse!
Con questa nuova rubrica il Baby Show c'entra poco, se non che volevo usare un nome casuale che ricordasse uno dei momenti migliori della mia infanzia.
Ricordate la mia vecchia rubrica che raccoglieva tutti i miei commenti che facevo nel blogverso? Nell'ultimo appuntamento avevo scritto che non era finita ed ecco qua la versione 3.0 di Posts in da Blogs, la rubrica che quota i miei commenti tra i vari blog. Sarà presente in Rosvita solo ciò che è a tema infanzia, il resto avrà un altro nome.

Cominciamo col fantastico Bazar di Riky, gli studenti erano da poco rientrati nelle aule e quindi tema scuola demmerda:
Emanuele Di Giuseppe 1 ottobre 2017 13:21
Avete rotto il cazzo, tu e quell'altro, con 'sti ricordi della scuola. La odio!
Mitico nonno Nicandro, solo per il nome (non sapendo altro)! 😁
Superhuman che samurai! E parte la sigla del mitico Marco Destro!
Quello di Lupo Alberto credo di averlo avuto anche io.

Riccardo Giannini 1 ottobre 2017 13:34
ahhahahaah ricordo la mitica vignetta di Qui Quo Qua :D.
Beh non è da escludere che in futuro possa raccontare qualcosa di più completo su mio nonno :)
Prezzemolo di Gardaland lo ricordate? Se non lo ricordate mi spiace per voi.
Emanuele Di Giuseppe 04 ott 2017, 14:48:00
Prezzemolo anche io lo prendevo, nei pacchi da 3 a 3000 lire, avrei voluto vivere anche io in un parco divertimenti come i protagonisti!
MikiMoz 04 ott 2017, 16:48:00
Eheh, è comunque geniale che siano riusciti a fare un mensile a fumetti con un personaggio nato per pubblicizzare un parco giochi e... un gelato XD
Su Gioco Magazzino si ricorda uno dei più bei fumetti della mia infanzia, Il Giornalino (ho anche scannerizzato una storia dedicata alle Tartarughe Ninja), col mitico coniglio Pinky:
Emanuele Di Giuseppe 12 ottobre 2017 08:45
Io lo adoravo! Un Bugs Bunny ancora più scorretto, con tematiche fantascientifiche ❤
Marco Grande Arbitro 17 ottobre 2017 13:29
Con una aggiunta di non-senso alla Felix the Cat
Sul Moz O'Clock si prosegue coi fascicoli da edicola che solo noi vecchi giovani possiamo ricordare:
Emanuele Di Giuseppe 13 ott 2017, 23:44:00
Oddio che mi hai tirato fuori! Presi solo la prima uscita ma ricordo benissimo TUTTO! Soprattutto il formicaio che provai a farlo anche io, con scarsi risultati, penso perché se prendi solo i "soldati", non puoi pretendere di avere tutto il regno... la prima parte del ragno restò nella mia cassa dei giocattoli per anni, fino a sparire chissà dove. Qualche volta mi sono divertito a giocare al buio con quella piccola parte del ragno, solo mettendola a pochi centimetri dal mio volto, mentre ero sotto le coperte, con uno scarso risultato, si vedeva a malapena.
MikiMoz 14 ott 2017, 11:12:00
Ahahaha! Quel formicaio ha fatto vittime, vedo.
Io addirittura a cercare vecchie damigiane di vetro, c'era pure la bottiglia d'acqua da tenere al centro XD
La mia tarantola non ho idea di che fine abbia fatto, sinceramente... :o 
Moz-
Sempre da Moz ho occasione di ricordare la mia mitica nonna col suo dialetto impossibile e l'origine che della fobia che ho per i rospi... nonostante fosse abruzzese aveva un modo di parlare tutto suo!
Emanuele Di Giuseppe 14 ott 2017, 00:05:00
Ahahah io sapete con quale essere sono checca? I rospi! Colpa di mia nonna che mi terrorizzava. Da piccoli, i miei cugini ed io, stavamo rastrellando un rospo (inforcandolo) e lei, col suo accento abruzzese montanaro "lasciatelo sta', chill' se llu 'mmazzate, la notte ve ritorna mentre dormite, accanto il comodino e vi fa rraaa, rraaa e voi alla seconda volta morite!"
Come traumatizzare i bambini con storie inventate del folclore...
Seguono altri botta e risposta.

Poi sempre da lui abbiamo parlato del capolavoro Kung Fury:
Emanuele Di Giuseppe 15 ott 2017, 17:04:00
Non conosco.
A proposito di roba moderna che emula gli anni 80... che ne pensi di quel capolavoro di Kung Fury?
Amo quel cortometraggio e dovrei farci un articolo ma lo trovo inutile, esprime tutto ciò che ha da esprimere nei suoi 31 minuti, ogni parola aggiuntiva è superflua!
MikiMoz 15 ott 2017, 17:38:00
Eheh, me lo hanno citato anche qui sopra :)
Kung Fury spacca alla grandissima!
Moz-
Dal mitico Conte Gracula invece si ricorda (ancora) il capolavoro della televisione, Junior TV (giuro che il titolo della rubrica non ha a che fare col conte!):
Emanuele
Finalmente un altro che ricorda e ama Junior TV quanto me e Riky.
Rosvita Rosvita (non capivo le altre parole nonostante il karaoke – scorreva troppo veloce) per tutta la vita… Che lenza che lenza…
La TV intesa come palinsesto via antenna l’ho abbandonata da anni salvo eccezioni. Intesa come monitor per film/serie/cartoni resta il mio secondo oggetto preferito dopo i fumetti.
A differenza tua io ho un ottimo ricordo della prima metà degli anni 90 perché ancora avevano qualcosa degli 80, la seconda metà è andata scemando dai programmi TV alla musica.
18 OTTOBRE 2017 ALLE 7:25
Conte Gracula

Rosvita, Rosvita, quanti Teddy ci tocca inventare per tutta la vita…
A un certo punto c’era questa strofa, canzone stupenda :D
Ancora Moz ('mazza che palle, quando si tratta di infanzia c'è sempre lui di mezzo... SI SCHERZA, VIVA il Moz O'Clock!) e il doppiatore di Michelangelo, per esprimere la mia Tartaruga Ninja preferita:
Emanuele Di Giuseppe 23 ott 2017, 10:45:00
In principio era Leonardo, mi piaceva il nome e l'arma, la katana, andava alla grande nei film di ninja di quegli anni (Furia Cieca?) ma subito dopo divenne Michelangelo, per il colore, il mio preferito fino a metà degli anni 2000, per le catene (nunchaku), per la simpatia, perché cazzeggiava ma soprattutto per il doppiatore italiano che adoravo!
MikiMoz 23 ott 2017, 11:30:00
Davide Garbolino! :)
Comunque sì, forse Michelangelo, cazzone a non finire, è anche quello meglio caratterizzato assieme a Raffaello^^
Moz-
Dal sommo Lucius Etruscus c'è sempre da imparare riguardo vecchi giocattoli, perché seppure tu sia un bambino centenario, lui ne sa sempre qualcosa più di te! Ed ecco che ti tira fuori un Playmobil di quando probabilmente non ero neanche nei pensieri dei miei genitori ma insieme, nonostante la differenza di età, ricordiamo un elemento che andava alla grande nei giocattoli semplici degli anni 80, in questo caso il ciocco di legno che aveva la spaccatura già pronta per inserirci una accetta da boscaiolo.

Dall'amico Arcangelo si ricorda Little Dracula, linea che se non fosse per lui, avevo completamente rimosso.

Di nuovo da Moz si parla di figurine! Nonostante abbia provato a collezionarne qualcuna da buon avaro (come zio Paperone) non ho mai amato la pratica. Da lui parlo dei due album che più mi hanno segnato: 1) Lupo Alberto, quello che ho quasi finito e 2) gli Sgorbions, quelli che ho amato!
Emanuele Di Giuseppe 27 ott 2017, 10:47:00
Io non ne ho conservato nessuno.
Forse ho ancora quello di Lupo Alberto.
L'unico che vorrei avere ancora è quello degli Sgorbions, quanto mi piacevano! Per fortuna in rete si trovano le immagini. Amavo anche il retro della figurina, era un peccato separali.
Di nuovo da Marco Grande Arbitro, in una delle sue grandi sfide, si parla di uno dei miei programmi preferiti anche se ho imparato ad amarlo dopo l'infanzia, nella pre-adolescenza, ovvero Mai Dire Gol! Dove ho espresso la mia preferenza verso Tafazzi, al posto dell'odioso Jean-Claude (non sopportavo né il personaggio e né il comico). Viva Uguccione se devo scegliere un parruccone!

Su Cent'anni di nerditudine si va indietro fino all'asilo dove condividiamo un momento di successo col sesso opposto!

Ancora una volta ne Il Bazar di Riky stavolta faccio coming out... ebbene sì, giocavo con le Barbie insieme a mia sorella e mia cugina e in assenza dei Mighty Max che ancora dovevano arrivare, giocavo anche con le Polly Pocket!

Chiudo i quote con un acquisto di Fabrizio, avvenuto subito dopo il mio articolo sui giocattoli di BraveStarr. Coincidenza o porto fortuna?

E finalmente ho concluso, che sudata! Credete che fare un copia incolla dei miei vecchi commenti sia una passeggiata? Ci metto più a correggere l'html di questi quote che a fare un articolo da zero!
Spero vi sia piaciuto non solo perché ho citato i vostri blog!
Un abbraccio e un augurio di buon fine settimana dall'eterno bambino Emanuele!

19 commenti:

  1. "Rosvita Rosvita
    Quanti Teddy ci tocca inventare per tutta la vita!
    Rosvita, Rosvita
    Un’oliva dipinta di giallo non è una pepita!"
    Mi ricordo solo questi versi della sigla del BabyShow... però da piccola la sapevo tutta!
    I tuoi commenti sono sempre ricchi di spunti!
    Quelli lasciati sul blog di Moz li avevo già letti... gli altri li ho letti ora con piacere!
    Bella rubrica, davvero!
    Buon fine settimana! 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La parte dell'oliva non me la ricordo, nonostante la riascolti spesso. Sarà una delle strofe che corrono troppo...
      Grazie per i complimenti, troppo buona e buona domenica!

      Elimina
  2. Sai che mi è venuto un brivido rileggendo e riascoltando mentalmente la sigla del Baby Show?

    All'inizio dicevo: "Quanto è inutile questa cosa, quanto è irritante questa sigletta". E invece poi..è diventata un pezzo della mia infanzia.

    Viva Rosvita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ovviamente per le citazioni (e per essere stato il primo citato :))

      Elimina
    2. Rosvita è una pietra miliare della nostra infanzia, non ero convinto di usarla come titolo della rubrica ma ora penso di aver fatto proprio bene!

      Prego. Potresti essere di nuovo il primo su Rosvita /2 se farai un articolo sugli anni 80-90 prima degli altri 😀

      Elimina
  3. Risposte
    1. Credo sia il motivo per cui vado così tanto d'accordo con tutti voi nuovi blogger conosciuti quest'anno! 😀

      Elimina
  4. Ahahah, non ci posso fare niente se ho avuto un'infanzia felice lontano dalle scuole delle suore XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah sì ma per me è stato infelice il tramonto dell'infanzia, quindi chi se ne frega!
      Qui ho riportato tutte cose del periodo stupendo 😀

      Elimina
  5. Ben tornata alla rubrica "Posts in da Blogs", anche se è leggermente cambiata.
    E vai con Rosvita!
    PS: io quella sigla la trovavo leggermente creepy per alcuni lati XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah è la prima volta che la sento definire creepy!
      Ma non mi avevi detto che da te non prendeva Junior TV?

      Elimina
    2. Era di sicuro una canzone più seria di quanto il motivetto e il testo iniziale lasciassero intendere ;)

      Elimina
    3. Vero ma ammetto di averlo notato solo grazie a te nel tuo articolo che ho riportato.

      Elimina
  6. Vedi che mi sono perso quando avete parlato di Pinky (mitico!!!!!) e Kung Fury (altrettanto!!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capita, già è dura stare dietro a tutti gli articoli, figuriamoci a tutti i commenti... chissà le cose che mi perdo io nonostante attivi le notifiche e me ne ritrovi anche 100 se manco di controllare la posta per un giorno!

      Elimina
  7. Ah, Pinky! Mi citi uno dei fumetti più geniali della storia :D
    Cronaca stramba per sempre!

    RispondiElimina