Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

giovedì 21 gennaio 2021

Batman/Superman: Chi Sono i Segreti Sei? (nn. 1-5 Panini Comics)

Storia: Joshua Williamson
Disegni: David Marquez
Copertine: 
Casa: DC Comics/Panini Comics
Prezzo: € 5,00
Pagine: 48
Data d'uscita:  dal 18 giugno al 19 novembre 2020
Acquistabile in edicola, in fumetteria o sul sito Panini Comics
Il n. 2 costa € 6,00 perché conta 64 pagine

Superman e Batman uniscono le forze per contrastare il piano del Batman Che Ride, partito nonostante la sconfitta di questo alla fine della mini intitolata come il nome del personaggio proveniente dal Multiverso Oscuro.
Il piano è quello di infettare 6 supereroi dell'Universo DC principale (Terra 0), con lo stesso veleno che ha mutato il Joker, unito al metallo Nth. Questo per farsi liberare dalla prigione dove è rinchiuso.
Una corsa contro il tempo alla ricerca degli infetti, alla cieca perché non si hanno molti indizi e i due  protagonisti preferiscono mantenere tutto segreto a tutta la comunità dei supereroi.

L'Azzurrone e il Pipistrello sono accomunati bene, senza troppe didascalie con ognuno che dice cosa pensa dell'altro. Ci sono all'inizio, sulla solita solfa sul perché sono diversi, ma poi scemano poco a poco.
Una piacevolissima lettura che incolla alle pagine dall'inizio alla fine, col mistero dei segreti sei che vengono svelati poco a poco.
La parte migliore è quella in cui l'Uomo d'Acciaio fa l'infiltrato ma poteva essere sfruttata meglio e sfuma in una nuvola di fumo troppo presto.


Sui disegni c'è poco da dire, stupendi e colorati da renderli al meglio. Lo stile dettagliato, pulito e dalle anatomie impeccabili di Marquez, non ha difetti, a parte che non lo si vedrà più su questa serie.

EDIZIONE ITALIANA
Gli editoriali dell'editore di Modena li ho trovati ben fatti, dalla intro che dal secondo numero fa anche da riassunto dei numeri precedenti, alle 2 pagine finali nella rubrica chiamata Note dalle Due Città, che aiuta a capire meglio i riferimenti a storie passate, dato che spesso la DC è un immenso guazzabuglio. Soprattutto dal momento in cui è tutto legato all'evento L'Anno del Criminale.
Grazie a questo il primo arco narrativo è perfettamente leggibile a sé, anche se ammetto che riescono a stimolare un po' la curiosità del lettore tanto che sono stato tentato di andare a recuperare le due mini che precedono la storia presentata in questi primi numeri ma ho troppo da leggere e non mi hanno fregato!

Nonostante legga i comics originali, ho optato per l'edizione Panini perché ogni volta che ci ho provato in inglese, non l'ho trovato di facile comprensione, non tanto per la lingua ma perché sono del tutto ignaro del Multiverso Oscuro e di Dark Nights in generale. Infatti gli articoli all'interno del mensile li ho trovato molto utili.


TRADUZIONI
Alcune scelte non le ho condivise per niente, come il non tradurre i Segreti Sei (lo fanno con tutti i super gruppi), come se fossero un gruppo ma alla fine non c'entrano nulla con quello di super-cattivi già noto, è solo un titolo. Poi Ma (Kent) viene tradotto con "mamma" ma essendo un nomignolo deve restare in inglese. Stessa cosa per Pa (Kent) che all'inizio della quinta parte diventa pa', con l'apostrofo e abbreviazione di "papà". C'è un "gli diremo" usato per il plurale ma va be', dicono che nel parlato si può dire (bah!).
Per il resto tutto OK, anche se non mi sono messo a ricontrollare ogni testo e poi la mia opinione vale poco (per loro).


Le immagini sono prese dagli albi originali e riletterati da me, usando la stessa traduzione Panini, perché le foto mi venivano di merda. Devo ricomprare uno scanner!


Come vi sarete accorti, ho parlato solo dei primi 6 numeri della serie regolare B/S, mentre degli speciali/one-shot legati agli Infetti, presenti come seconda storia dal secondo numero Panini, ne parlerò in un altro post.

2 commenti:

  1. Madonna, più sbattimento a rifare il lettering italiano che altro! XD
    Comunque, non è che i Segreti Sei lo hanno messo così perché richiama i Sinistri Sei della Marvel? :o

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò, quando te ne freghi della grandezza del testo e dello spazio dai bordi, come ormai fanno tutti i "professionisti" di oggi, copiando un testo già tradotto è roba di pochi minuti. Quando traduco quelle di Archie, lo sbattimento è tradurre e riadattare, mantenendo il più possibile una traduzione letterale, in modo che entrino nel balloon, con la stessa grandezza del font usata in originale. Se domani mi assumessero alla Panini, lettererei albi in pochi minuti, tanto se non ci entra, riduco la grandezza... 🤦‍♂️

      Le origini dei Segreti Sei originali le conosco poco e non so manco chi sia stato creato prima, se loro o i Sinistri Sei ma tanto le due case si scopiazzano fin dagli albori. La mia lamentela era sul non tradurre in italiano il titolo. Non sono un gruppo che si fa chiamare Segreti Sei (iniziali maiuscole), sono veramente 6 cattivi misteriosi di cui conosci l'identità e che scopri mano a mano procedendo con la lettura. Sarebbe come chiamare Dieci Piccoli Indiani tutti i membri che finiscono nella villa nel libro della Christie 😅

      Elimina