Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

domenica 23 febbraio 2020

Rivers of Babylon Vs. Anna dai Capelli Rossi

Tornano a sorpresa i "versus" o le "battaglia di sigle"... ovvero le vecchie sigle italiane dei cartoni animati che omaggiano o plagiano vecchi successi internazionali.
A sorpresa, per modo di dire perché sono due settimane che sto lavorando su un'altra canzone che fa parte di una OST giapponese ma che ricorda un successo USA anni 80...
Questa mi è stata suggerita da Fabrizio di Cent'anni di nerditudine, addirittura tra i commenti del primo post di questa rubrica, di due anni fa. Ma devo ammettere che mi è tornata in mente grazie ad un amico di Moz, durante la diretta i A Letto Con Moz dello scorso lunedì (la potete riascoltare qui)!

Il titolo dice tutto, Rivers of Babylon dei Boney M contro la sigla del cartone, o anime, se preferite, Anna dai Capelli Rossi!
Impossibile negarlo!
Grazie a Fabrizio e grazie agli amici di Moz per avermi ricordato un post che avevo in cantiere nella mia mente (ma non nelle bozze) da due anni!
Vs...
"Anna dai capelli rossi ha... 2 grammi di felicità..." BEATA LEI!


Le vecchie "battaglie di sigle":
Tarzan Boy Vs. Tartarughe Ninja
Obladi Oblada Vs. I Superboys
- Splendido Splendente Vs. Voltus V

12 commenti:

  1. Ciao ma che bisogna dirti?
    Hai ragione è un plagio spudorato.
    Solo che a me piace più Anna dai capelli rossi che Rivers of Babylon.
    Quando la copia è meglio dell’originale .
    Comunque in tempi più recenti ti segnalo la sigla del cartone francese Miraculous-le avventure di lady Bug in onda oggi giorno ( ahahah..me son poco rotto i coglioni di sentir sempre parlare di cartoni ante guerra��) che plagia Laura non c’è di Neck.
    Aloa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Max!
      Non saprei sceglierne una, mi piacciono entrambe.
      A parte che non ti devi azzardare mai più a toccare le vecchie sigle (😝), comunque ti ringrazio per la segnalazione ma rileggendo i commenti dei precedenti episodi, mi sono accorto che già mi avevi segnalato la somiglianza/plagio sia di questo di Babylon/Anna, che quello di Miraculous/Laura Non C'è (nel tuo primo commento qui da me). Stavolta me lo segno e lo programmo come prossimo versus! 😉

      Elimina
    2. Che memoria!
      Ricordavo di averlo già detto a qualcuno sta cosa ...ma non a te!
      Pure nel mio primo commento!
      Non oso chiederti come hai fatto a ricordarti che te l’avevo già scritto a meno che noi lettori c’abbiamo i microchip sui commenti che postiamo .

      Come i cani , quando si perdono🤣 ahaha!
      Ciao

      Elimina
    3. Scusa se ti rispondo solo ora ma questa settimana non ho seguito molto il blog.
      Ahahah nessun microchip, i post vecchi sono solo 3 e i commenti non sono mai tanti. Quando cito vecchi post, me li rileggo sempre, commenti compresi, mi piace fare tutti nel passato. Ho un'ottima memoria ma non così fenomenale 😝

      Elimina
  2. E' vero, ed anche senza sentirle entrambe riesco ad accorgermene :D
    Comunque sempre odiata Anna, e Rivers of Babylon comunque mi piace decisamente di più ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì, sono entrate entrambe nella nostra quotidianità, che non serve ascoltarle!
      Anna la ricordo poco, a parte che era il solito cartone triste e deprimente. Però a me piaceva tutto ciò che passava la TV tra gli anni 80 e 90 😉

      Elimina
  3. Grazie della citazione, sono proprio spudorate queste :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Citazione doverosa!
      Sì, sono proprio spudorate 😁

      Elimina
  4. Oddio, oggi scopro che sono la stessa canzone!?! Non saprei quale scegliere. Hanno entrambe uno strano fascino. Forse scelgo i Boney M, ma è dura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È dura, è dura! Scegliere tra infanzia e passione (la mia, per gli anni 80).
      Questa è tra le più evidenti, nei precedenti post invece si somigliavano solamente.

      Elimina
  5. Il plagio dei plagi! Ma veniamo ai Boney M...Bobby Farrell era un mito!
    Poveretto, è morto il 30 dicembre, poco prima di partire per Rimini, dove sarebbe stato protagonista del capodanno televisivo.
    Con la nostra radio fu protagonista di un evento estivo (una sorta di Festivalbar che ancora oggi è organizzato con ottimi risultati di pubblico) a Rimini.
    Io ancora non facevo parte della squadra, ma ho un'immagine memorabile conservata:
    il mio capo che si era messo a petto nudo per fare la foto con Farrell (che si era ovviamente esibito a petto nudo).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era proprio un mito e ogni volta che mi rimetto a guardare tutti i loro successi, mi ricordo che non c'è più e mi prende sempre a male.
      Sono anni che vorrei vestirmi da lui in una festa a tema... prima o poi lo farò!
      Non sapevo nulla della vicenda di Rimini.
      Viva il vostro "sort of Festivalbar", voglio un guest post per la prossima estate!
      Ahahah posso solo immaginare la scena col tuo geniale, goliardico e matto capo! 😍

      Elimina