Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

lunedì 17 febbraio 2020

Horror Stories (PS4 demo)

Prendiamo il tema più classico dei film horror americani, quello con lo psicopatico di turno che vuole uccidere tutti, concentriamo tutto in un videogioco vecchio stile che emula le vecchie glorie a 8-bit, ed ecco il risultato!

La demo permette di giocare solo un livello, che impegna un po' all'inizio ma una volta che si capisce cosa fare, risulta tutto più semplice.
Il pazzo in maschera e motosega, piuttosto veloce, anche se un po' prevedibile dato che fa sempre lo stesso percorso, contribuisce a metterti la giusta ansia.

Un ottimo passatempo da avviare tra una giocata e l'altra di titoli più impegnativi, un po' come quelli che ai tempi della PSX inserivano durante il downloading per ingannare le lunghe attese. Ricordo quello di Frog, la rana che doveva attraversare la strada senza essere schiacciata dalle macchine ma non ricordo in che gioco fosse stata inserita. Quindi non aspettatevi il videogioco del decennio!
Consigliato a tutti gli appassionati del retrogaming!
Lo trovate sul PlayStation Store a soli € 1,99. Sarà sicuramente uno dei miei prossimi acquisti (devo prima fare una PostePay), quindi aspettatevi la recensione più in là.

Vi lascio alla breve clip (la prima) che ho caricato direttamente dalla PS4:

EDIT 29/11/2020: ho disabilitato i commenti, da ora per commentare usate il post della recensione di questo videogioco:

16 commenti:

  1. Buon gioco a te, io tuttavia passo, va bene il contesto ma non fa per me ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stile retrogaming lo devi amare, altrimenti meglio lasciar perdere 😉

      Elimina
  2. Sembra molto divertente..e poi il genere "slasher" a me piace molto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due motivi per farlo tuo! Però non ho trovato informazioni sulle piattaforme per le quali è stato rilasciato... quindi non ti so dire se è un'esclusiva Sony ma ne dubito.

      Elimina
  3. Sai, mi pare che Frogger fosse un gioco completo, uno di quelli con grafica a francobolli di vecchie console, tipo qualche Atari.
    Il Survival Horror vecchio stile non mi convince del tutto, ma magari lo proverò :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì, c'è il classico che credo sia anche antecedente agli 8-bit, infatti in quel gioco per PSX c'era la primissima versione, con solo un quadro.
      Tempo fa mi avevano consigliato un titolo a scorrimento orizzontale ma recente, di una decina di anni fa, però non riesco a ricordare il titolo. Se fatto bene, a me piace anche vecchio stile ma di certo non è facile tirare fuori un buon titolo.

      Elimina
    2. Coi giochi vecchi, il problema è spesso il gameplay, più che altro. Per esempio, i vecchi giochi da sala sono creati per farti perdere vite e, dunque, spingerti a comprare valanghe di gettoni, dunque possono avere livelli di difficoltà esagerati.
      Poi ci sono i casi in cui, in passato, nessuno ha avuto ancora certe idee sulla progettazione di buoni controlli e giocare diventa una mezza sofferenza per quel motivo.

      Elimina
    3. Ma anche quelli per la casa... le bestemmie con Castle of Illusion... invece il remake sono riscito a finirlo e con immenso piacere!
      Per fortuna con gli emulatori, quando avvii un arcade, hai monete infinite 😁
      Poi c'erano anche i giochi con buona giocabilità, altrimenti il settore avrebbe chiuso nei primi anni 90, per esasperazione degli acquirenti 😝

      Elimina
  4. Beh mi sembra uan figata, grazie per la dritta ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo e in caso deciderai di giocarci, voglio sapere la tua!

      Elimina
  5. Urca ti ha affettato. Ma cosa bisogna fare che non ho capito?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah mi sono fatto prendere (seee, la scusa!) per non prolungare troppo la clip, altrimenti ho già concluso il quadro.
      Ci sono 4 tipi di oggetti interagibili: i nascondigli (armadi o letti), quelli che fanno rumore e richiamano l'attenzione dell'assassino e circa 4 pezzi che combaciano con altrettanti oggetti della casa, da abbinare per creare delle trappole (se vedi bene nel video, ho preso dei fili da inserire nel forno per dare una scossa al maniaco). Per installare/creare la trappola ci vuole del tempo, infatti io non ho fatto in tempo e mi ha beccato. Per ucciderlo basta colpirlo 3 volte, non devi creare tutte le trappole possibili.

      Elimina
    2. ah ecco, infatti, non capivo il funzionamento della trappola.
      Oh, è stupendo questo gioco, oltre a essere ansiogeno al massimo, certo che il tuo gameplay è il più breve della storia di youtube, 1 minuto secco!

      Elimina
    3. Hai inquadrato benissimo il gioco! 😍
      Ahahah sono breve anche nel gameplay, non solo nei post! Non sono ipocrita, come a me darebbe fastidio guardare un video troppo lungo, non ne faccio uno esteso, pretendendo di essere pure guardato. Cosa diversa se trattassi solo i videogiochi e avessi un'utenza alla quale interessa solo quello 😉
      E poi gli appassionati possono sempre recuperare il titolo e verificare di persona, senza usare il loro tempo libero a guardare me che gioco 😜
      Magari ne farò uno più lungo quando acquisterò il videogioco, giusto per i più curiosi come te, nonostante non abbiano in programma di recuperarlo (come faccio quando riassumo i fumetti) 😁

      Elimina
  6. Il fascino di questa grafica è immortale!
    Basta solo guardarla per sentirsi 'a casa', anche se si tratta di un videogame horror!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo. Poi, da amante del retrogaming e degli 8-bit, non posso che apprezzare anche la pixel art.
      Fisserei i quadri per ore!

      Elimina