Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

giovedì 26 luglio 2018

Giocattoli anni 80-90: Laser Kombat (guest post)

Oggi vi lascio di nuovo (qui la prima volta) nelle mani di mio cugino Tancredi, nonché il fan numero uno del blog! Anche nei commenti, dato che io non riuscirò a leggerli prima di sera.

Ancora una volta, The Reign of Ema, ha bisogno del suo cavaliere più fedele che gli venga a salvare il culo.
Ciao blogger, io sono lo Young Cug e oggi vi parlerò di un giocattolo che ha reso “LEGGEN-non vi muovete stà per arrivare il laser-DARIA” una delle mie estati.

IL LASER COMBAT

La GIG mise in vendita negli anni 80 un giocattolo che sembrava arrivare da un’altra dimensione. Ispirati dalle numerose pellicole futuristiche prodotte in quegli anni, diedero l’opportunità a milioni di bambini di poter esclamare “Han ha sparato per
primo!”
La scatola conteneva un fucile laser, un giubbetto caratterizzato da una piastra centrale che si illuminava nel momento in cui si veniva colpiti,  dei bersagli e il B.A.R.T. motorizzato che serviva ad allenarsi in assenza di uno sfidante armato. Il gioco consisteva nello sparare contro l’avversario cercando di mirare al centro del giubbottino, che colpito più volte smetteva di funzionare, decretando così il vincitore della battaglia.
Questa fu la prima versione del Laser Kombat, io non ero ancora nato quando fece le prime apparizioni nei negozi, ma era giusto presentarvi quello che fu il padre delle mie pistole.

LASER KOMBAT 2.0

La versione che accompagnò la mia estate era quella uscita nel ’90. Io e mio cugino più piccolo passavamo le giornate a sfidarci in combattimenti di arti marziali che finivano solo in presenza di sangue.
Un giorno, mia madre decise di dire basta alle continue ferite e allo spropositato uso di acqua ossigenata, così le venne in mente di comprarmi un’arma che poteva essere usata a distanza e priva di pallottole. Nella confezione c’erano 2 pistole laser e 2 giubbottini con il sensore dei colpi presente sul petto.
Ricordo di averci giocato intere giornate estive. Amavo i film futuristici e avere quell’arma tra le mani mi riportava nel bel mezzo delle sparatorie spaziali contro le truppe dell’Impero. Ricordo che il momento più teso in una battaglia, era quello in cui si doveva ricaricare la pistola con il tasto laterale, alberi e muretti erano il posto migliore dove poter attendere quei pochi secondi (SEMBRAVANO ORE).
La loro fu una fine misera…un giorno a me e mio cugino tornò la sete di sangue, si creavano continuamente dispute tra me e lui, quindi incominciammo ad usare le pistole come arma da lancio (una pistola in testa fa molto più male di un laser virtuale)  e dopo qualche volo a lungo raggio le armi smisero di funzionare. Ad oggi ancora rimpiango il giorno del primo “lancio”.
Ricorderò sempre con affetto uno dei giocattoli più belli mai avuti.

Qualche anno dopo, in una galassia lontana lontana….
Tornai a fare uso delle amate pistole laser all’età di 16 anni in un Laser Game a nord di Roma. Passai diverse serate in quella sala buia con nemici nascosti in ogni angolo a rivivere le gloriose battaglie passate.
Un sentito ringraziamento va a Barney Stinson, mentore e campione della battaglia laser.

27 commenti:

  1. Fighissimo questo laser Kombat.
    Non l'ho mai avuto, ma sembra troppo divertente. I giochi da femmina non erano poi questo spasso, al contrario. 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah...
      Lo sai che il nostro amico comune non ha MAI visto How I Met Your Mother?
      Io ho rischiato di togliergli il saluto.
      Vedi di punirlo a dovere, per piacere!

      Elimina
    2. Ciao :)
      Come ha anticipato mio cugino in un altro post, per le femminucce c'era il dolce forno che è riuscito a regalare grandi soddisfazioni ;)

      Il Laser Kombat adesso è difficile trovarlo in giro, però posso consigliarti di fare un salto in qualche sala giochi (se ne è rimasta qualcuna) dove organizzano anche battaglie laser, con un gruppo di amici magari e il divertimento è assicurato ;)

      Elimina
    3. Ma che te frega? Noi degli anni 80 giocavano a TUTTO, a prescindere dal target del giocattolo!

      L'amico comune è veramente pessimo!

      @Tancredi: mi sa che hanno fatto la fine delle sale giochi, sono estinte!

      Elimina
  2. Grande! Appena ho letto il titolo del tuo posto ho pensato a Barney Stinson! :-D Purtroppo non ci ho mai giocato arggh! ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. rande Barney è sempre nei nostri pensieri XD
      La sala giochi dove sono andato io assomiglia molto a quella dove andava lui, solo i fucili mi sembra erano diversi.

      Peccato, è stato un gioco divertente, specialmente d'estate era perfetto da portare in qualche parco insieme alla classica palla da calcio.

      Elimina
    2. Barney sarà un ricordo indelebile per tutti noi veri intenditori!
      Io ci sono andato una volta o due a Rimini, si chiamava Laser Game e non ci ho capito un cazzo!

      Io me lo ricordo giusto per te, Tancre', altrimenti manco io mai posseduto.

      Elimina
    3. Barney ti punirà per essere stato un incapace nel giuoco del Laser Game.

      Fossi nato prima sarei corso al primo negozio per prendere la prima versione degli anni 80.

      Elimina
    4. Eravamo tipo 5 (io avevo 16 o 17 anni ed ero il più grande) contro 3 ragazzini piccolissimi, forse della tua età. Ci hanno stracciato!
      Devo rifarmi oggi da adulto e prendere lezioni ahah 😄

      Elimina
  3. Il grande ritorno di Tank Ready! :)
    Perfetto... anche io amo i laser e infatti godo al lasergame.
    Avevamo pure pensato di comprare una decina di Laser Kombat per replicarlo tipo nel centro storico dove vivo... e non è detto che non lo faremo (quando toglieranno gru e impalcature).
    Bellissimo!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah sai che super battaglia leggendaria esce fuori, grande! ;)
      Su ebay li trovi sicuro, poco tempo fa stavo controllando gli oggetti che osservavo e c'era il Laser Kombat.
      Prima o poi lo riprendo anche io, la prima versione però, fa più vintage.

      Elimina
    2. Devo vedere pure il prezzo, in ogni caso... Perché almeno dieci pistole e pettorine ci servono...

      Moz-

      Elimina
    3. E' un bell'investimento, fai conto su ebay la confezione con 2 pistole e 2 pettorine stanno sui 70€ + 10€ di traspo...400€ e passa la paura XD

      Elimina
    4. Fai pagare 5 euro per 20 minuti di gioco e te li sei ripagati in una settimana 😁
      Comunque ne uscirebbe una cosa fantastica! Con gli imprevisti che sono i passanti, pensa che bello travolgere una mamma che spinge un passeggino, il bambino sottosopra che piange, scene di guerra!

      Elimina
    5. E a chi non paga gli spari sulle gambe con la pistola laser.

      Ahahahaha andrebbe gestita meglio magari la battaglia

      Elimina
    6. Ahahah sembrerebbe più una laserterapia, magari gli togli anche qualche dolore 😅

      Elimina
  4. Me lo regalarono per la comunione.
    Però ti confesso che un po' mi vergognavo a giocarci per strada, mi sentivo un po' tamarro.
    Comunque ci giocai in casa con i miei cugini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha no dai, secondo me invece il contrario, un bambino per strada con i Laser Kombat rimorchia pure e ti dirò di più, se li portavi in classe diventavi automaticamente il boss

      Elimina
    2. C'era il rischio di essere presi per scemi agli occhi di adulti che non conoscevano la tecnologia 😄

      Elimina
  5. Il laser combat 1.0 era pubblicizzato alla grande su Topolino, caro Tanc, me lo ricordo benissimo. Il laser combat 2.0 invece lo vedo per la prima volta qui su questo post! Ma la cosa che mi ha lasciato sconcertato sono i combattimenti tra te ed Ema XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello topolino nel periodo estivo, con le pistole ad acqua che regalavano insieme al numero del giorno.

      No no ahahah è un altro il cugino con cui combattevo, pensa che si chiama anche lui Emanuele XD però è più piccolo di me, mentre il nostro Ema è più grande ;)

      Elimina
    2. Invece io, nonostante l'età, non ricordo affatto il primo (anche se ricordo bene il B.A.R.T.) ma ricordo la pubblicità televisiva del secondo (e che ce lo aveva Tank).

      Tancredi ha combattuto solo una volta contro di me, era piccolissimo, mi attaccava da dietro mentre giocavo o guardavo la TV, all'ennesimo attacco gli ho fatto una mossa di judo. Da quel giorno in poi non ci ha più riprovato 😂

      @Tank: Pensa che ora gli allegati su Topolino te li fanno pagare... 😒

      Elimina
  6. Ahahahah il Laser (Mortal) Kombat, ricordo averci giocato anche io. Non mi piaceva particolarmente però si mi ricordo i duelli infiniti tra te ed Emanuele (non questo del Blog, un altro), eravate due ma sembravate 10 per il casino che facevate ahahah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con quel matto rischiavo ogni domenica la vita.

      Elimina
    2. Ahahah tra loro o anche tra lui e Federico, erano un macello... ricordo ancora quando ti hanno rotto una statua dell'Uomo Ragno e devono ringraziare che non fosse mia, altrimenti oggi ad ogni citazione su di loro seguirebbe un "RIP".

      Elimina
    3. Ahahahah la cosa è andata così:
      Tiro, palo, palo, statuetta...è stato inutile l'intervento della Super Attak, ormai l'avevo persa.

      Elimina
    4. Maledetti tiranni! 200 mq di casa e dovevate giocare a palla dentro una cameretta! 👿

      Elimina