Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

giovedì 5 luglio 2018

Mio Mini Pony Vs. My Little Pony

Chi non ha bambini attorno, potrebbe chiedersi di che cazzo di battaglia si tratti dato che è la stessa cosa, solo in due lingue. È presto detto!
MIO MINI PONY
È un cartone del 1984 col quale molti di noi sono cresciuti, nonostante il target fosse femminile, noi siamo della generazione unisex e se lo vedevano anche i maschietti... fino a 4 anni, forse 5, dopo ricordo che mi stavano sulle palle 'sti cavallucci volanti di cui non ricordo manco gli obbiettivi.
Se volete saperne di più, andate su Wikipedia una volta che 'sti coglioni del parlamento europeo si saranno decisi di smettere di fracassarci gli zebedei con 'ste leggi sulla privacy!
La sigla cantata dall'onnipresente Cristina D'Avena:

MY LITTLE PONY
Remke o sequel, non lo so e non me ne importa, del 2010, con un design tutto nuovo, ovvero di merda! Il nome è stato mantenuto in inglese perché oggi va di moda così (andate a mori'ammazzati e viva il nazionalismo!).
Intravisto tempo fa in edicola e ieri al McDonalnd's, tra le sorprese dell'Happy Meal.
La sigla cantata da Susanna Balbarani (e chi è? Che cazzo ne so?):

Vi invito a mettere a confronto anche le linee di giocattoli, cercando con Google, io ci ho dedicato fin troppo tempo.

La domanda, come diceva il buon Lubrano, sorge spontanea: MA CHE CAZZO HANNO FATTO DI MALE I BAMBINI E SOPRATTUTTO LE BAMBINE DI OGGI PER MERITARSI UNA SIMILE MERDA!?
Questo post non nasce come battaglia o sondaggio ma solo come sfogo, perché davvero più passano gli anni e più resto basito di come per molte cose si vada peggiorando...

34 commenti:

  1. Mi ricordo che ne avevo uno di My Little Pony e guardavo il cartone vecchio, anche se non era proprio il mio genere, fra i due design ovviamente preferisco il vecchio in tutto, sia come stile d'animazione che come giocattoli, però il remake (che anche io pensavo fosse una cagata totale) in realtà non è da buttare, non mi piaceranno mai i disegni e neanche lo stile d'animazione (che ormai è riciclato in tutti i cartoni), quando ho visto qualche puntata però ho capito perché piaceva così tanto sia alle bambine che alle adolescenti, ci sono tante battute (a volte anche demenziali) ma sopratutto alle cavalline hanno dato tanta personalità, sono tutte diverse caratterialmente, hanno tanti interessi, sono legate ma hanno i loro screzi e a modo loro mantengono dei cambiamenti nelle puntate, ci sono alcune citazioni (apposta per accattivare il telespettatore più grandino), c'è una trama leggermente più coinvolgente di base, insomma quello vecchio era fatto giusto per pubblicizzare i giocattoli facendoli sfilare su schermo, il remake invece è sempre fatto per i giocattoli ma ha un marketing più furbo in quanto è proprio un cartone prima di essere prodotto, nonostante non l'abbia mai visto tutto capisco perché la bambine possano trovarci qualcosa o anche solo empatizzare e comprare la cavallina che gli somiglia di più caratterialmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La personalità differente però me la ricordo vagamente anche in quello vecchio, cambiava a seconda del colore e del "tatuaggio", anche se non posso fare paragoni con quello nuovo.
      Comunque le bambine dei nostri tempi erano meno zoofile, dato che nella serie avevano inserito GLI UMANI per impersonarsi (c'era anche un ragazzino per noi maschietti), i pony erano dei semplici animali ma senzienti.

      Elimina
    2. Si è una cosa che nel nuovo hanno mantenuto ma ampliato decisamente anche con motivazioni quella del tatuaggio etc..; diciamo che hanno un po' più sfumature seppur sempre su base stereotipata.
      Ma guarda allora io devo essere sempre stata zoofila perché degli essere umani non me ne fregava niente in nessun cartone in cui condividevano la scena con animali o mostri etc... XD, ma a parte il mio caso, certo c'erano anche gli umani all'epoca e andava bene così come oggi l'avere solo i cavalli, insomma un metodo non esclude l'altro per l'empatia o l'immedesimazione, non ce n'è uno giusto e uno sbagliato se no praticamente la metà dei cartoni esistenti oggi o all'epoca andrebbero a farsi benedire, sopratutto quelli Disney, sicuramente c'era chi si comprava il pony per imitare il bambino che socializzava con loro e chi se lo comprava solo per il pony e immedesimarsi in lui giocandoci, oggi è uguale.
      In pratica con il cartone attuale hanno praticamente imitato ciò che all'epoca avevano fatto altri brand riuscendo nell'impresa (Transformers, He-Man tanto per dirne i più famosi), ci sono arrivati con anni di ritardo a mettere sotto un cartone leggermente più convincente per venderti il prodotto, non che quello prima non lo fosse eh, perché vendere hanno venduto ma poi è andato calando in frettissima non solo per la concorrenza, si son dovuto studiare per forza qualcosa di nuovo e poco più solido con i cavallini per uscire dal periodo buio. Invece altri cartoni che all'epoca avevano basi solide oggi zoppicano a riprendere quota un po' per storie non riuscite e un po' magari per semplificazioni di cui non c'era bisogno.
      Comunque ci tengo a precisare che non sto facendo l'avvocato del diavolo perché lo trovo la cosa più geniale mai inventata dei tempi moderni, non l'ho visto tutto il nuovo e non m'interessa così come non m'interessava quello vecchio, però li trovo entrambi prodotti validi nei loro campi e nelle loro rispettive epoche.

      Elimina
    3. Ahahah per me è stato sempre il contrario, non ho mai sopportato gli animali senzienti 😄 quelli antropomorfi sì, come quelli della Dinsey che citi tu, alla fine erano quasi umani. Tu me li hai messi tutti insieme, io faccio distinzione tra queste due categorie (ma probabilmente sono stato poco chiaro io).
      Comunque per me puoi dire anche che è il miglior cartone del decennio, mica è un problema, alla fine il mio post espone solo un giudizio estetico dato che il vecchio non lo ricordo e il nuovo non l'ho mai visto, per quanto riguarda serie e giocattoli, poi ho anche messo a confronto le due sigle e non ci sono paragoni.

      Elimina
    4. No, se fosse stato il mio preferito non avrei avuto problema a dirlo, ho commentato per il fatto che avendo visto qualcosa del cartone non mi sembrava giusta questa semplificazione della cosa a: "è nuovo=brutto" che ci sta assolutamente in base al tuo gusto ma non oggettivamente, io per esempio odio e mi fa ribrezzo One Piece e lo stile di disegno di Oda ma comprendo il suo successo o perché a tanti piaccia, quindi nel commento ipotizzavo e spiegavo perché secondo me pur rimanendo un cartone mediocre come senso (meno del precedente) e abbia un brutto design oggi possa suscitare un qualche interesse nei bambini, adolescenti o perché no anche adulti.
      Sul discorso Disney mi riferivo a quei film dove il successo è stato proprio legato agli animali, non tipo a "Robin Hood" o al recente "Zootropolis" in cui sono antropomorfi , ma tipo alla iper mania dalmata della Carica dei 101 (in cui gli umani a parte Crudelia, e non credo che uno empatizzi con lei, si vedono uno sputo) o a quello che ha consacrato la Disney al mondo mettendo tutti d'accordo tra pubblico, botteghino e critica "Il Re Leon" che fino a Frozen è stato il Disney che ha guadagnato di più e il classico più famoso, ci potremmo anche mettere di mezzo Bambi per citarne uno fra i più vecchi, quindi una cosa non esclude l'altra.
      Credo sia solo questione di preferenze, tu preferisci ci siano gli umani e va benissimo, c'è chi vuole solo gli animali e va benissimo lo stesso.
      Detto questo concordo e ripeto che il design è più bruttino di quelli prima e inoltre i cartoni moderni hanno proprio delle animazioni diversissime dall'epoca, sanno molto di piatto e semplificato.

      Elimina
    5. Ovviamente e per fortuna ci sono delle eccezioni anche se mi devo sforzare per ricordarne qualcuna.
      Non avevo pensato ai lungometraggi Dinsey (di cui non sopporto né quelli senzienti e né quelli antropomorfi ma dei miei gusti ne avevamo parlato nella tua classifica su Omniverso 😉) e ho capito il tuo discorso.
      Comunque riguardo la zoofilia era una mera battuta, eh!

      Elimina
  2. Posso dirti che mi stavano sulle palle entrambi?
    Vabbè, ormai te l'ho detto. 😜😜

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto bene! Come ho scritto, fino a 4-5 anni li riuscivo a guardare, dopo hanno iniziato a stare sulle palle anche a me!

      Elimina
  3. i miei mini pony per me erano un dazio da pagare nell'attesa del cartone successivo che era He-Man o Pandamonium...allora stringevo i denti e aspettavo.
    Oggi sentendo la sigla un po' di nostalgia mi viene...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente anche io li guardavo per quel motivo ma alla fine non mi facevano poi tanto schifo (ripeto, fino a 4-5 anni).
      A me la nostalgia la fa venire ogni sigla di ogni cantante fino a metà anni 90 (diciamo fino a che c'era Marco Destro, da Vanni in poi ho solo rigurgito!).

      Elimina
  4. I miei mini pony li ricordo bene: mia sorella aveva l'album di figurine. Lo completò. Fu il suo unico album di figurine :D.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'album non me lo ricordo ma i giocattoli sì, li aveva mia sorella, riciclati da qualche cugina più grande. Erano davvero ben fatti!

      Elimina
  5. No, io non li vedevo affatto, anzi, sempre odiati entrambi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti sei perso nulla, erano e sono per un target molto giovane.

      Elimina
  6. Sempre ignorato, mi chiedo solo perché per fare una cosa "moderna" bisogna farla ultradeformed con gli occhioni, alla giapponese!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me lo chiedo anche io, fin dai primi anni del 2000!
      Giravano certi obbrobri su Cartoon Network che vomito solo a pensarci.

      Elimina
  7. Remake, remake e ancora altri remake...basta!
    Non riescono più ad inventarsi nulla.
    Vale per i giocattoli come per i film, il bello è che non gli vengono bene!
    Ho fatto una breve ricerca su Google, mettendo a paragone i vecchi con i nuovi giocattoli... e sono d'accordo con te! CHE CAZZO E' QUELLA MERDA!

    Penso di aver giocato con giocattoli remake, invidiando sempre l'originale.
    Sono RARE invece le pellicole che si salvano secondo me, le più importanti:

    Infernal Affairs (film Cinese) - The Departed di Martin Scorsese

    Scarface, Lo Sfregiato 1932 di Howard Hawks - Scarface di Brian De Palma

    Poi vabbe, per le serie, non c'è storia...la prima dei Power Ranger surclassa di una vita tutte quelle venute dopo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma un remake di un cartone fatto nel 1984, così tanto per, mi va pure bene ma mettici impegno e fallo più carino! Ma come dici tu, non gli viene bene mai nulla!
      Esatto, una vera merda i nuovi giocattoli!

      Dei primi due film non ho visto gli originali ma mi fido sulla parola.
      Io cito sempre L'Uomo Che Visse Nel Futuro/The Time Machine (con quello di Memento), mi piacciono molto entrambi e hanno fatto un remake con quel poco di differenza che dà un senso alla cosa.

      Elimina
    2. Bravo, anche quello è venuto veramente bene ;)

      Elimina
    3. Ah lo conosci... e sei d'accordo con me, quindi ottimo!

      Elimina
  8. Mai visti i primi e, a maggior ragione, i secondi XD
    Tuttavia so che c'è un sottobosco sul web formato da appassionati sfegatati adulti, grandi e grossi, che guarda e ama alla follia i My Little Pony (c'aveva fatto un video Croix89 un po' di tempo fa, prendendoli per il culo).
    Le persone non smetteranno mai di stupirmi ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio non conoscerli entrambi, piuttosto che solo i secondi!
      Non sapevo che gli anziani come me fossero fan della nuova serie, mi avete stupito sia tu che questi fan... quindi se questi leggessero questo post, mi verrebbero contro!

      Elimina
  9. papapapapapapapa

    nomination

    http://rikynova.blogspot.com/2018/07/tag-conosciamoci-un-po-meglio.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'animaccia tua! Che sarebbe un "mortacci tua" più educato e pacato... ti faccio sapere da te se decido di rispondere o no 😉

      Elimina
  10. Terribile.
    Io sono legato al primo titolo, parafrasato anche nei miei racconti (un personaggio viene chiamato Mio Mini Tony).
    Oggi il design è in linea con la modernità... terribile, ovviamente.
    Viva quello anni '80, che pure era frocegno e coloratissimo.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah Mio Miny Tony è geniale, devo assolutamente leggere 'sto racconto!
      Come scrivevo a Fabrizio, non si capisce perché dagli anni 2000 sia iniziato ad andare così di moda il super deformed, molto vicino allo stile di Picasso, quasi astratto.
      ra froceginissimo ma non ci ha fatto cambiare orientamento, dovremmo raccontare la nostra esperienza a qualche parrocchia convinta ancora che l'omosessualità sia una malattia dovuta ad una deviazione psicologica 😆

      Elimina
  11. Conosco solo il primo e ti confesso che lo guardavo.
    Le mie cugine più piccole avevano anche i giocattoli dei pony e passavano il loro tempo a pettinarli. :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La nostra generazione guardava di tutto, con voglia o controvoglia, aspettando il cartone successivo.
      È vero, avevo rimosso la pratica del pettinaggio!

      Elimina
  12. Quello dell’84 regnerà sempre! Basterebbe semplicemente rimandarli in onda questi cartoni, non serve migliorarli, erano perfetti e possono esserlo per un bambino di 4-5 anni in su. A loro non importa la migliore qualità video o grafica modernizzata, un bambino sogna ad occhi aperti senza bisogno di input. Per esempio su Sky c’e un canale che si chiama Man-Ga, beh danno anime antichi come Goldrake, Kenshiro e mischiano a volta nuovi anime, addirittura sottotitolati (una iniziativa coraggiosa ma che funziona, a mio parere anche istruttiva). Penso che sia uno dei migliori canali per chi ha Sky.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero ma poi si abituano allo schifo moderno e non possono più farne a meno, guarda Leonardo che adora il nuovo Alvin ma quello nuovo non se lo fila. Bastava non fargli conoscere quello nuovo!
      Man-Ga credevo lo avessero chiuso da anni... sei sicuro che ancora ci sia?

      Elimina
    2. Giuro, l’altro giorno stavo da Tanky e stavo vedendo solo quello ahah, non ricordo bene il canale però si ancora c’è

      Elimina
    3. Ah ok, ero convinto lo avessero tolto.
      Su SkyGo non c'è.

      Elimina
  13. La cosa più mostruosa dei nuovi my little pony è il fandom di trentenni e oltre che ci gira intorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ne sapevo nulla fino a che non ho letto qualche risposta qui e mi è capitato qualche tweet. Davvero agghiacciante!

      Elimina