Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

domenica 31 ottobre 2021

[GEEK LEAGUE - HALLOWGEEK] Archie Halloween Spectacular (2021)

Era una notte buia e tempestosa, la notte del 31 ottobre, la notte di Halloween!
I membri della Geek League si erano riuniti per festeggiare nella loro base, in una festa in maschera dove non mancava l'infermiera zoccola, ovvero io, Nostalgeek (e questo fa già tanta paura, provate a immaginarmi con le autoreggenti come il Dr. Frank-N-Furter di The Rocky Horror Picture Show!). Riuniti nel più classico dei saloni con grosso camino, uno alla volta ogni membro ha trattato un argomento a tema ma alla fine, il campanello modificato per l'occasione con un urlo straziante, come quello che si può udire a Craven Road, ha suonato! Era la pizza. Finalmente si mangiava!

Che cosa ci saremo mai raccontati? Di seguito lo speciale della Archie Comics dedicato al carnevale d'autunno, di cui ho parlato io, mentre alla fine del post trovate il resto degli argomenti trattati dagli altri membri.

Storia: Bill Golliher, Dan Parent, George Gladir
Disegni: Bill Galvan, Dan Parent, Jeff Shutlz, Stan Goldberg
Copertina: Dan Parent
Casa: Archie Comics
Prezzo: $ 2,99
Pagine: 26
Data d'uscita: 6 ottobre 2021
Acquistabile su ComiXology

4 storie a tema, le prime 3 con la solita formula da 5 pagine e l'ultima lunga più del doppio, ben 12 pagine!

Archie in Pumpkin Problemo! Guest starring: Sabrina di Golliher/Galvan
Il rosso si rifiuta di fare da cicerone ad una ragazza e al suo gatto, la quale, per vendetta, gli trasforma la testa in zucca, creandogli non pochi problemi. Quando va a scuola nessuno vuole credere che sia la sua vera testa, credendo che sia una maschera. Tutti tranne Sabrina la strega adolescente, che probabilmente ha anche la soluzione.
Storia piatta.

Betty and Veronica in Season of the Witch di Parent
La mora compra un ciondolo con all'interno la foto della vecchia Brentlock, una strega che ha vissuto a Riverdale molti anni fa. Se ne accorge Jughead e si offre di aiutarla in cambio di hamburger.
Dolcetto o scherzetto? Qualcuno qui ha scelto il secondo, con un risultato divertente.

Archie in The Problem with Pumpkin di Golliher/Shutlz
Il rosso viene preso di mira da Raggie, che lo sfotte usando analogie con la zucca, come ad esempio una zucca (testa vuota) che mangia zucche è un cannibale. Il ragazzo smette di mangiare ogni cosa fatta con questa verdura, per non dare adito al rivale.
Piatta quasi quanto la prima, solo per il finale che strappa un sorriso.

Archie & Friends in Halloween Horror di Gladir/Goldberg
Una serie di sfortunati eventi si susseguono qualche giorno prima del 31 ottobre. A Chuck va male la presentazione del suo fumetto in una casa editrice, Betty e Nancy perdono il loro lavoro part-time e il signor Lodge non riesce a finire di preparate in tempo una casa infestata come attrazione. Le ragazze però forse hanno una soluzione per tutto.
Questa è la più elaborata, visto anche il numero di pagine. Non è nulla di che ma intrattiene bene fino alla fine.


Uno speciale sotto la sufficienza, con solo la seconda storia che la supera, l'ultima ci va pari e le altre due di gran lunga sotto. Esclusa l'ultima, per le altre Halloween fa solo da sfondo, uno sfondo molto lontano.
Decisamente meglio Betty and Veronica Friends Forever: Halloween Spooktacultar #1 che ho recensito due giorni fa!


L'Hallowgeek continua da (in ordine alfabetico):

14 commenti:

  1. Archie è una sicurezza, ho letto tutti i tuoi post in merito quindi aggiungo solo buon Halloween! Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato che stavolta non abbia brillato ma ogni tanto ci può anche stare una caduta.
      Buon Halloween a te! 🎃

      Elimina
  2. Quella che mi hanno incuriosito di più sono le prime due, le altre non le trovo così a tema.. su Topolino ci sono storie di Halloween più paurose :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prima poteva essere realizzata meglio, con un po' di orrore ma invece Archie la prende alla leggera.
      La terza ha solo la zucca nel menù, altrimenti zero, manco una decorazione.
      L'ultima invece ha il 31 ottobre solo nel finale, con la casa infestata pronta per il pubblico.
      Ero tentato di prendere Topolino ma poi rischio di incazzarmi per le troppe storie dedicate ai paperi. Magari prima mi leggo la tua recensione 😜

      Elimina
  3. Mi fanno sempre uno strano effetto questi fumetti di Archie, chissà perché ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so che tipo di effetto strano ti procurino ma forse è perché in Italia non siamo abituati a vederli. Non c'è nulla di analogo, anche in altre case editrici.

      Elimina
  4. Leggo sempre con interesse i tuoi post su Archie eppure prima o poi dovrò decidermi a recuperarne uno!
    Buon Hallowgeek!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi, devi!
      Gli albetti escono sempre legati al tema del periodo e il prossimo dovrebbe essere natalizio 😉
      Buon Hallowgeek a te, in ritardo. Fare 4 post quasi consecutivi per Halloween mi ha stremato, non sono più abituato e mi ci sono voluti 3 giorni per riprendermi 😆

      Elimina
  5. Non ho mai capito bene il lettore tipo a cui si rivolgono i fumetti su Archie e compagnia: i personaggi sono liceali, ma le storie sono spesso a livello di scuola elementare e questo speciale di Halloween, da come ne parli, mi sembra proprio adatto a quel ciclo scolastico (per i figli di genitori che non vogliono scuotere il mondo dei loro pargoli).
    Va bene che la serie esiste da prima che nascesse Noè e le buone idee tendono a esaurirsi, ma allora sarebbe meglio rendere la serie aperiodica, anziché uscire per forza con le date previste...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonostante segua la Archie Comics da anni, ancora non ho capito come cazzo si muovano. C'è una serie regolare che è quella modernizzata (chiaramente per adolescenti, in su), assieme a tante mini e spin-off, poi ci sono questi albetti occasionali (sempre a tema a seconda di quando escono) e poi le raccolte (i digest). Negli ultimi due casi, entrambi con lo stile classico, non si capisce se sono inediti o ristampe, perché nei crediti o sul sito non dicono nulla. Credevo inediti i primi e ristampe le seconde ma per la prima volta, nella sinossi di questo e quello precedente di venerdì, hanno specificato che UNA storia era nuova. Boh? Chi li capisce è bravo...
      Comunque quest'anno hanno fatto uscire addirittura due speciali, per la prima volta da quando li seguo con regolarità. Ne bastava uno prendendo solo le storie migliori.
      Il target non te lo so dire perché io ho adorato storie di adolescenti fin dalla prima elementare (mature come Beverly Hills, o leggere come Bayside School) e mi piacciono ancora oggi che sono un vecchietto. Però in effetti si comportano come i bambini delle elementari, baci a schiocco e niente sesso. Ma alla fine per molti anni anche i supereroi, adulti, si sono comportati così, o topi e paperi della Disney, entrambi con un target dai 5 ai 14 anni circa (parlo sempre di una volta e Archie è rimasto a quei tempi), con eccezioni che hanno continuato anche crescendo.

      Elimina