Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

martedì 9 giugno 2020

The Walking Dead Volume 14 Nessuna Via d'Uscita

Storia: Robert Kirkman
Disegni: Charlie Adlard
Casa: Image Comics (SaldaPress per l'Italia)
Prezzo: € 13,50
Pagine: 144
Data d'uscita: febbraio 2013
Acquistabile sul sito SaldaPress

Alcuni si barricano in casa, altri tentano una fuga disperata e i pochi rimasti all'esterno sono impotenti: un gregge di zombie sciama per le strade di Alexandria. E in mezzo al panico, per Rick arriva il momento più terribile.

Dopo la settimana di pausa, riprendo l'appuntamento settimanale con la zombie saga più famosa!


Sheldon Cooper lo zombie, con maglietta di Superman!
GIUDIZIO (senza spoiler)
Un volume ricco di avvenimenti, tanto che mi sono trovato in difficoltà per il riassunto.
Non è perfetto come altri precedenti, alcuni momenti sono stati appesantiti da dialoghi troppo lunghi, tanto che ho fatto più di una pausa per non rischiare di annoiarmi.
Non mi hanno fatto impazzire neanche le morti di alcuni personaggi, davvero da principianti. Ed erano tre personaggi abituati a stare di fuori, non gli ultimi degli scemi.
Però, tutto sommato, è comunque un buonissimo arco narrativo!
Adlard in netta crescita. Fa impressione quanto migliori di numero in numero.

DIFFERENZE CON LA SERIE TV (con spoiler)
Le situazioni di questo volume, le potete ritrovare nella prima metà della sesta stagione e l'inizio della seconda metà della stessa.
  • I vaganti non vengono attirati dai colpi di spari, sono tutti bloccati in una cava e c'è solo il rischio che possano spostarsi verso Alexandria.
  • Qui Rick riesce a trombarsi Jessie, prima che crepi!
  • Spencer che cade dalla corda è simile ma in un'altra situazione che al momento non ricordo, mi sa che era Rosita ad essere in pericolo.
  • Morgan non viene morso, non gli viene tagliato il braccio da Michonne (con la quale non ha una storia) per provare e salvarlo e non muore per la ferita.
  • La scena con Carletto che viene colpito nell'occhio è pressoché identica, salvo l'età dei ragazzi e che a sparare è il fratello maggiore di Ron (o come diavolo si chiamava in TV), inesistente nel fumetto.
  • Mi spiace per i fan del fumetto ma la scena di Rick che perde la testa è decisamente più riuscita in TV.

4 commenti:

  1. Ricordo di aver visto la scena del fumetto in cui SPOILER Carl viene trapassato da colpo di pistola e fa veramente impressione.
    Secondo me è una scena gratuita...poi va beh, si salva, in teoria doveva morire quasi sul colpo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti è assurdo che si salvi... sulla serie TV ci ho sperato che crepasse ma questo Carl è diverso, anche lui spesso rompicoglioni ma è un bambino che sta vivendo una situazione surreale, un incubo. Invece in TV sarebbe dovuto crescere un po', nel senso di maturare, non solo fisicamente.
      Potevano evitarla? Forse ma è sempre meglio delle tre morti stupide che si sono viste in questo numero e poi per il telefilm, dà inizio ad una delle scene migliori dell'intera serie!

      Elimina
  2. Roberto Kirkuomo si è voluto giocare il colpo di scena grosso, anche se ho sempre sperato che la menomazione di Carl, fosse un po' il passaggio del testimone, quello che lo avrebbe segnato come Rick 2.0. Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un gran colpo di scena, soprattutto per chi lo ha letto senza aver ancora visto la serie TV.

      Elimina