Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

lunedì 15 giugno 2020

Poldino Spaccaferro e le Dodici Fatiche

Come avevo accennato tre lunedì fa, dopo le avventure del generale Clifton, tratto di nuovo un fumetto proposto a puntate negli anni 60 sul Corriere dei Piccoli, Poldino Spaccaferro, del belga Peyo, il creatore de I Puffi.

Il giovane francese dai capelli biondi Poldino ha capacità sovrumane che ricordano il Superman degli anni 30, quello capace di superare i palazzi con un singolo balzo, correre più veloce di una locomotiva, spegnere incendi soffiando, ecc. ecc. Anche se il titolo di questa avventura fa riferimento al semidio dell'antica Grecia, il richiamo al primo supereroe è palese, ha anche la sua kryptonite, ovvero il raffreddore che gli annulla tutte le capacità.

A Valpisello di Sotto si sta svolgendo la fiera autunnale e tra bancarelle e attrazioni Poldino e papà Trombetta (non è il padre ma una figura che gli si avvicina, come uno zio o un nonno acquisito) vengono raggiunti un vecchio amico, Panzironi (non quello delle diete), che ha un'ottima notizia.

Parecchi anni fa facevano parte di un'orchestrina musicale, la Mattacchioni Jazz. C'era un giovane arabo che adorava ascoltarli e una sera decise di offrire da bere a tutti ma...
I due amici si devono rivedere la sera ma Panzironi sparisce, destando sospetti proprio su di lui. Inizia così una corsa contro il tempo per cercare che tutti i pezzi della mappa non vengano rubati ma ogni volta Trombetta e Poldino arrivano troppo tardi. Mi è sembrato di rivivere i finali degli episodi di Calendar Man, con 'sto cazzo di Cosmo Pavone che fuggiva sempre all'ultimo.

Una deliziosa storia di 60 pagine, semplice e senza le restrizioni del politicamente corretto che tanto va di moda nella Panini/Disney di oggi, con una traduzione dei nomi propri un po' libertina ma comunque simpatica.

Riguardo questa edizione ho trovato solo un paio di errori, solo due "fa" senza apostrofo.

Se vi piace Peyo, non mancate lunedì prossimo.
Se volete "assaggiare" Poldino, al seguenti link trovate le prime parti di questa storia, apparse sul Corriere dei Piccoli:
Le 12 fatiche di Poldino Spaccaferro (puntate 1-10)

6 commenti:

  1. Uao, che chicca vintage! Ma valpisello, che cavolo di nome hanno tirato fuori, ahahah
    Comunque il Corrierino ha sempre pubblicato fumetti interessanti..Continua con questa rassegna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E pensa che dovrebbe esserci anche un Valpisello di Sopra!!!
      Continuo continuo, almeno fino a che lo "spacciatore" continua a proporli. Non me li lascio sfuggire 😉

      Elimina
  2. Concordo con Riky, Valpisello proprio non si può sentire :D Non conoscevo proprio questo fumetto "non puffesco" di Peyo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piacerebbe sapere il nome originale... ma se lo hanno mantenuto sia nell'edizione del Corriere dei Piccoli che in questa ristampa, mi sa che non è poi così sbagliato.
      Anche io non avevo mai sentito parlare di quest'opera di Peyo.

      Elimina
  3. Chi mi accompagna a Valpisello?? XD
    Non conoscevo l'opera né questo personaggio così super!

    Moz-

    RispondiElimina