venerdì 27 novembre 2020

[NATALE-FUMETTI AMERICANI] Grimm Fairy Tales 2020 Holiday Pinup Special

Storia: Dave Franchini
Disegni: Eduardo Garcia
Casa: Zenescope Entertainment
Prezzo: $ 5,99
Data d'uscita: 4 novembre 2020
Acquistabile su sito della Zenescope

Come lo scorso anno, lo speciale natalizio della Zenescope arriva all'inizio di novembre ma lo fa con un'unico racconto breve e poi una serie di pinup a tema, con tutti i personaggi femminili delle serie ispirate alle favole dei fratelli Grimm.

Il racconto, che conta 8 pagine, vede protagonista Robyn Hood (con la Y), una vigilante che veste i panni del famoso arciere di Locksley, nei giorni nostri.
È la vigilia di Natale e la ragazza è presa a uccidere un gruppo di vampiri nelle strade di New York, mentre tra sé e sé fa un monologo su cosa sia questa festa per lei, che essendo cresciuta da povera non conta nulla.


Allerta spoiler!

Nota il sindaco, che è anche una strega, che sta entrando in un ristorante insieme al commissario di polizia e una donna che potrebbe essere la figlia. Decide di aspettare che finiscano di mangiare per poterla attaccare, evitando di farlo in pubblico. Nel frattempo ordina una pizza con formaggio extra e peperoni ma poi decide di tornare a casa e regalare all'amico sciarpa e cappello che stavano sul pupazzo di neve all'inizio della storia, perché cercare di rendere felici le persone è un'universale cosa buona.

Ci ho capito poco, non avendo mai letto nulla di lei o degli altri personaggi della casa editrice e non ho sentito il bisogno di approfondire. Lo spirito natalizio è stato inserito a forza e il risultato è deludente.
Meglio le pinup ma anche per queste, non conoscendo i personaggi dicono poco. Belle ma sono come quelle copertine in cui inseriscono a forza temi natalizi.

Riporto le più interessanti ma non integralmente, per correttezza:
Angelica "Hellchild" Blackstone di Renzo Rodriguez
Masumi di Vinz El Tabanas
Mary "Mystere" Medine di Vinz El Tabanas
Belinda e Sela di Al Rio

8 commenti:

  1. Il passaggio dedicato allo spirito natalizio mi sembra un po' forzato..come d'altra parte frecce che hanno gli effetti di una lancia :D.
    Oh, comunque un Robin Hood al femminile, bionda e senza un occhio, è personaggio degno di nota!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti sembra bene!
      Per le frecce boh? Sarà talmente brava da dare loro l'effetto di una lancia...
      A me il cambio di sesso sa di forzatura politicamente corretta ma alla fine è una rivisitazione (sempre che non sia una che ha solo preso il nome, un po' come Freccia Verde della DC si ispirava a lui per il costume).

      Elimina
  2. Ma che correttezza, che te frega :D
    Comunque pinup notevoli, fatte proprio bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah fino a che sono tavole di una storia lunga è un conto ma in questo caso, con l'intera pinup che inizia a e finisce con quella tavola, mi sembrava brutto.
      Erano tutte belle ma ho scelto quelle che mi hanno più colpito, con Babbo Natale, Jack Frost e la chicca finale con le mutande delle due con la scritta "buona" e "cattiva" 😁

      Elimina
  3. Si, mi sa che le pin up siano la cosa migliore dell'albo. Io la Zenescoper me la ricordavo per i fumetti a tema horror, non certo per lo spirito natalizio. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti con lo speciale dello scorso anno, avevano optato per il tema horror che ricordi tu 😉 Speciale decisamente migliore di questo e che ti consiglio.
      Da un po' la Zenescope mi pare abbia virato più per i personaggi dei fratelli Grimm in versione supereroistica, allontanandosi dal genere spaventoso che contraddistinguono le favole come erano in origine.

      Elimina
  4. Effettivamente sì, meglio le pin-up.
    Anche perché i vampiri mi hanno davvero stufato...^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non li ho mai sopportati, pensa un po' 😝
      Ma a Natale manco gli zombie mi piacciono, che tu non sopporti ma io adoro.

      Elimina