venerdì 20 ottobre 2017

I mitici giocattoli della mia infanzia: i Playmobil

Non era il mio giocattolo preferito e l'ho vissuto quasi in contemporanea coi Lego, nonostante sia un prodotto più semplice, per un target più giovane. Nonostante ciò ho un gradevolissimo ricordo di questi giocattoli e grazie ai regali della zia ricca, ne ho posseduti davvero molti di quelli grandi.
Purtroppo non è sopravvissuto alcun prodotto di questo articolo,
quando durante l'adolescenza mia madre mi costringeva a scartare il più possibile, i Playmobil non erano tra i giocattoli da conservare a tutti i costi, giusto per sbaglio potrebbe essere scappato qualche personaggio... perciò mi devo muovere del tutto a memoria.

Il forte è sicuramente il mio preferito! Da piccolo adoravo il far west, però solo il periodo storico perché rivederlo in altri media, fumetto o film, non mi ha mai fatto impazzire, fatta forse eccezione per Franco e Ciccio o i "fagiolari" Bud Spencer e Terence Hill. Oltre a questo, avevo altri due forti, uno costruito da mio padre e l'altro addirittura di fine anni 70, ereditato da mio zio (fratellastro di mamma), però entrambi per i "soldatini", quei personaggi prestampati, solitamente in sacchetti... ma questa è un'altra storia! Ve ne riparlerò in futuro (forse!) Poi c'era il circo, coi cavalli con la piuma in testa, e la fattoria, con le mucche e le galline.
Altro prodotto che adoravo era quello delle moto, di cui potevi montare/smontare la carenatura, regalatomi dallo zio che si sarebbe separato da lì a poco. Che viziava il figlio ma che non trascurava il nipote.
Questo dell'immagine era proprio uno dei miei in possesso! Quanto mi divertivo a togliere la carenatura della moto...

Ne ho avuti sicuramente tanti altri ma questi sono quelli che ricordo con più affetto.

Se ti è piaciuto l'articolo, se ami i vecchi giocattoli e sei nostalgico come me, leggi anche:
I mitici giocattoli della mia infanzia: le Micro Machines

21 commenti:

  1. Mai posseduti ma sempre ammirati!!! Ricordo che un vicino ne aveva un sacco, fra cui un gigantesco galeone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello lo aveva mio cugino (un altro coetaneo, non quello che cito quasi sempre).
      Concordo con Riky, bellissimo!

      Elimina
  2. Il forte del west era un bel set...ma devo dire che i playmobil non mi hanno mai entusiasmato XD. Avevo qualcosina anche io, tuttavia il mio amore era per i Lego <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io li alternativo bene fino ai 6-7 anni, poi solo Lego anche per me.

      Elimina
  3. Io sempre stato più per i Lego, ma avevo anche qualcosina (ina ina) dei Playmobil. Forse un camper, un campeggio.
    La moto è molto bella, davvero.
    Anche il fortino, che per i Lego sarebbe giunto solo anni dopo...^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ecco perché non ricordo nulla a tema far west da parte della Lego, sarà arrivato quando avevo già smesso di giocarci.

      La moto aveva gli adesivi che dovevi attaccare tu... ma perché dare questa responsabilità ad un bambino o al suo possibile genitore impedito? Una volta attaccato non potevi più farci nulla in caso di mal posizionamento...

      Elimina
  4. Non ne ho mai avuto di Playmobil, forse giusto uno, ma credo di aver giocato con il fortino da un amico che ne possedeva diversi. I Playmobil a differenza di altri giocattoli continuano ad essere prodotti, di recente ho visto quelli dei Ghostbusters, per un attimo sono stato tentato di prenderli solo per l'omino dei marshmallow e accoppiarlo con i Lego XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non li ho mai visti ma devono essere stupendi quelli dei Ghostbusters!

      Elimina
  5. Ahhh quanto ho visceralmemte amato i Playmobil, e quante ore gioiose mi hanno regalato da bambino ;-)
    Li amavo come i Lego, anche se erano bellezze diverse.
    Purtroppo nel corso dei decenni ho perso quasi tutto per strada, non impegnandomi a conservarlo come ho fatto coi Lego. L'unico personaggio che mi è rimasto è un pompiere, risalente credo ai primissimi anni '80, se non prima.
    Avevo pochissimi personaggi e cose, puntavo di più su Lego e Masters, ma con i Playmobil che avevo ho giocato tantissimo e a lungo. E oggi compro sempre in edicola la "Playmobil Magazine" ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto benissimo, bellezze differenti!
      Come me hai perso tutto... abbiamo fatto l'errore di catalogarli nella fascia poppanti, secondo me!
      Bellissimo il pompiere, sai che più sono semplici e più amo i giocattoli... questo credo sia addirittura più vecchio di me!
      Bravo, continua a comprare il magazine che grazie a te faccio sempre un tuffo nel passato!

      Elimina
    2. Purtroppo non sono mai riuscito a datare con precisione quei Playmobil con cui ho giocato per anni: gli ho sempre voluto bene, e onestamente non ricordo d'aver mai pensato "Ok, ora sono troppo grande per i Playmobil e li do via"... visto che ci giocherei ancora adesso! :-D
      Da bambinissimo avevo una casa, che a me sembrava grande ma probabilmente ero piccolo io, tipo una casa da contadino, che mi ha accompagnato per lunghissimi anni. Purtroppo ha fatto la fine del Castello di Grayskull... Uno di quegli adii che ti segnano per sempre...

      Elimina
    3. Bruttissimi gli addii dei giocattoli!

      Elimina
  6. Io ho avuto il castello, montato faceva la sua figura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dei castelli ho un ricordo vago, credo sia per il fatto che non ne abbia mai posseduti ma erano tutti proprietà dei miei cugini o amici.

      Elimina
  7. Belle le moto si, facevamo il circuito nei perimetri dei tappeti ahahah. Il forte te lo invidiavo troppo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah che hai tirato fuori... la strada trafficata dove mettevamo anche le macchine una dietro l'altra. Chissà che cazzo pensavamo del traffico a quell'età, oggi ci faremmo imbottire volentieri di esplosivo per farci saltare in aria sulla Flaminia o sul Raccordo. Beato te che te ne sei andato!
      Oppure le ringhiere delle scale? Anche quelle ottima pista!

      Il forte strano che non ce lo avessi pure tu 😝

      Elimina
  8. C'ho messo una vita a capire che i Playmobil non erano costruzioni.
    Ci sono Playmobil che vorrei collezionare, come quelli dei Ghostbuster

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah erano da montare e smontare però, con gli odiosi adesivi da attaccare di cui parlavo qualche commento sopra.

      Elimina
  9. Viviamo in una realtà dove i bambini giocano con tablet e cellurari, ma io non demordo...ancora oggi se devo fare un regalo a figli di amici o ai nipoti (sono Zio), non ci penso due volte, regalo solo Playmobil. Unico difetto, costano quanto i cellulari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Franco!
      Ma io non me la prendo coi bambini ma con quei cerebrolesi dei genitori che glieli mettono in mano!
      A Riccardo infatti ho regalato un quad della Playmobil ed era contentissimo.

      Elimina