Work in progress

WORK IN PROGRESS...
STO CAMBIANDO GRAFICA
SCUSATE PER IL DISAGIO CAUSATO DALLE CONTINUE MODIFICHE

domenica 8 ottobre 2017

Resident Evil HD Remaster

Alleluia, sia lode a te, oh Cristo!
Ormai è diventata un'impresa iniziare e finire un titolo nel giro di poco, subentrano sempre altre distrazioni che me lo fanno mettere da parte, come altri videogiochi, fumetti, serie TV, serie animate... così dopo circa 6-9 mesi (non ricordo più quando l'ho iniziato), dopo svariati mesi che non accendevo la console se non per qualche partita notturna a Pro Evolution (mi rifiuto di chiamarlo "pes", pare 'na scureggia silenziosa) da mezzo ubriaco, con una birra in mano e rutto libero, dopo due anni che non scrivevo un articolo, nonostante abbia finito Heavy Rain (se me lo ricordo ancora potrei buttare giù due righe appena posso) e giocato a tanti altri (senza finirli), torno a parlare di una delle mie passioni che ho un po' troppo trascurato!

Non posso fare paragoni con le precedenti versioni, se non quelli scontati della grafica che era già grandiosa ai tempi del Game Cube, dato che ci giocai in inglese nel 1997 quando conoscevo 4 parole in croce dell'anglofono idioma, non capendo molto della storia, riuscendo a passare qualche enigma per culo e lo ammetto, senza mai concluderlo (sono diventato un fan della serie col secondo e grazie a Leon), anche perché mi faceva cagare addosso e spegnevo quasi sempre la console dopo pochi minuti.

Il punto forte restano gli enigmi da risolvere, gli spaventi sono diminuiti confronto a 21 anni fa (colpa di titoli più moderni come Dead
Space o The Last of Us) ma non mancano momenti di tensione, soprattutto all'inizio. Poi però parsimoniando munizioni e cure, ti ritrovi un baule con una valanga di questi oggetti che ti fanno passeggiare tranquillo, dove anche il più temibile Tyrant ti fa una sega (Emanuele, sarebbe pure ora che iniziassi a giocare in modalità hard!). Se dovessi fare uno screen agli oggetti avanzati, mi ci vorrebbero 3 foto, quindi eviterò. È dal 1998 che ho 'sto vizio del cazzo di stare attento allo spreco, da quando in RE2 rimasi chiuso dentro la camera mortuaria con 3 colpi di pistola e niente cure, uscii strisciando ma ce la feci. Non mi ripresi più da quel trauma (salvavo di rado per il voto finale, di cui tra l'altro non me ne è mai fregato nulla) anche se la vicenda la racconto ancora oggi con orgoglio.
Le ore in realtà sarebbero più di 100, giocavo la prima volta sprecando munizioni, cure e salvataggi, poi rifacevo quell'ora o due di gioco di seguito, conoscendo strada, oggetti da portare (per non tornare sempre indietro), nemici da evitare e senza salvare.
I salvataggi dovevano essere 8 ma tra il settimo e l'ottavo oggi sono morto e non avevo voglia di rifare tutto, così ho preso un salvataggio provvisorio, l'undicesimo e l'ho concluso.
Stupendo! Giocatelo! Godetelo!

Ora mi chiedo quando giocherò allo Zero e a Revelations 2, in lista d'attesa da anni ormai...

Se siete amanti della saga non perdete il mio giurassico articolo su Residente Evil Revelations.

17 commenti:

  1. Ahah io dico sempre PES :D (comunque non ho niente contro i peti:D).

    Resident Evil: lo vidi sul pc di un amico, ma non ci ho mai giocato. Sono sempre stato un patito di First Personal Shooter (ero tentato da scrivere FPS, ma sembrava un peto soffiante), ma di quelli stile Doom: con pochi enigmi :D.
    Comunque ci sta fare il livello per vedere come si sviluppa e poi rifarlo in modo 'serio'. E' l'unico modo per evitare l'altra tattica di gioco: il salvataggio ogni due passi :D

    Aprirei una parentesi sul film di Resident Evil :D; all'epoca, la cosa che mi ha interessato di più è stato il pelo di Milla Jovovich XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah 😆
      FPS va bene, va letto effepiesse... se non ti piacciono i survival horror ci può stare che non ci giochi, non sono della categoria per tutti.

      I film sono una cacata immane tutta azione e niente horror e come dici a parte Milla sono da buttare. Ti consiglio i film in computer grafica, di gran lunga migliori.

      Elimina
  2. Oddio, non sono amante della saga.
    Ma l'ho visto giocare da diversi amici (io preferivo altro, fermo alla PS1 )

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con RE o è amore a prima vista o indifferenza... credo.
      Con la prima Play ero piuttosto onnivoro, come tutte le console precedenti, sono diventato selettivo dalla PS2.

      Elimina
  3. Rigiocata la Remastered dell'epoca su Gamecube, questa l'ho evitata. E all'epoca mi fece effetto il balzo tecnico. Anche io ho in arretrato Zero e Revelations 2, ma ho appena preso un Code Veronica X per PS2 e sono tentato di rifare una run come ai tempi della Dreamcast. Dopo RE 1 su PS1, Code Veronica su Dreamcast per me è il migliore RE in assoluto. RE 7 comunque mi è piaciuto molto, anche se il cambio di prospettiva ha i suoi effetti. Il discorso è comuqnue figlio del suo tempo: quando uscì RE fu come quando al cinema nel '78 proiettarono Star Wars. Se avevi 10 anni, non ti sei più ripreso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Code Veronica X lo ricordo come una vittoria da playstationaro, alla faccia dell'esclusiva per Dreamcast! Come ho goduto alla perdita dell'esclusiva per Oddworld, Mass Effect (l'unica valida che avevano per 360) e qualcos'altro che mi sfugge.
      Ho la versione HD e forse un giorno rigiocherò il titolo.

      Se riesci a fare una run, hai la mia stima!

      Bellissimo paragone finale anche se non sono un fan di Star Wars.

      Elimina
  4. Io non ho tempo neanche di averla una console :D ho giochicchiato un pò con il mini SNES quello si

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ti capisco!
      Poi a me il tempo libero non manca, è che ho troppi interessi!
      Viva gli old games che con un'ora li finisci in tutte le salse!

      Elimina
    2. Io ho avevo mezzoretta libera e ho quasi finito Street Fighter II :D

      Elimina
  5. Non sono mai stato un fan della saga, i primi capitoli li ho visti giocati da amici.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E che cazzo, vi amo perché commentate nonostante tratti argomenti non di vostro gradimento ma su 6 commentatori solo uno era appassionato del genere! 😆
      Stavo per cominciare Dead Space 3 ma mi passa la voglia 😝

      Scherzo, comunque ti dirò, in passato anche io ho apprezzato qualche gioco giocato da amici.

      Elimina
  6. A me è piaciuto tantissimo. Il Zero è più in stile originale anni 90 e il Revelations bello anche, non me lo ricordo molto, ora che mi ci fai pensare voglio rigiocarci a quest’ulimo. Vediamo se hanno le palle di rimasterizzare anche il 2 (ho visto qualcosina nella rete), comunque il ricordo che ti chiamavo per giocarci in compagnia perché ne ero terrorizzato è ancora vivo nella mia mente ahah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stile anni 90 allora è fico!
      Il primo Revelation era stato acclamato perché riprendeva le tematiche servival e i rompicapo, il secondo dovrebbe essere uguale.
      Beato te che hai tempo di rigiocare.
      Quello vecchio era l'unico in cui ci passavamo il joystick invece di litigarcelo, "gioca tu!", "no, gioca tu!". Bastava il primo zombie che si volta per spegnere la console e rimandare.
      Poi vogliamo parlare di Silent Hill? Ti sei sempre rifiutato di giocarci 😁

      Elimina
  7. Non ho mai finito nessun RE. Ho giocato ai primi su PC quando uscirono ai tempi. mi facevano paura e quindi smettevo sempre presto.

    RispondiElimina