venerdì 14 dicembre 2018

Archie Christmas Spectacular #1 (2018)

La Archie Comics non è nuova per gli speciali natalizi, di materiale ce ne è in abbondanza, soprattutto coi digest che raccolgono parecchie storie in volumi da oltre 160-180 pagine.

Oggi però vi parlo dello speciale natalizio uscito mercoledì scorso, un albetto di 20 pagine che presenta 4 storie brevi (non che me ne siano mai capitate di lunghe da quando leggo la Archie Comcis, sempre massimo 5 pagine).
Seguono spoiler perché sono dei riassunti per chi non leggerà mai questo fumetto (in Italia penso di essere l'unico a leggere la versione
classica, inedita da sempre).

Archie in One Person's Trash
Il protagonista e il suo migliore amico, uscendo da casa della ricca Veronica, si accorgono che nei rifiuti c'è tanta roba di qualità che loro non potrebbero mai permettersi di possederla, figuriamoci di buttarla. A quel punto ecco l'ideona!
Potremmo rivenderla e fare una fortuna!
All'inizio va tutto bene e fanno 1000 dollari ma al secondo carico, insieme alla roba raccolta nei cassonetti, esce fuori il classico procione che distrugge il garage del padre di Archie e così devono usare tutti i soldi guadagnati per la riparazione. Resta loro qualche oggetto da riciclare come regalo.
Un racconto che di natalizio ha poco, giusto la parola Christmas che viene detta 3-4 volte e la vignetta finale:
Ma non era l'orologio che avevamo buttato?
Archie in All Aboard!
Il papà di Archie si sta dedicando ad un paesaggio natalizio fin da quando il figlio era piccolo. Gli manca solo il trenino per il quale aveva rimandato l'acquisto per il prezzo troppo alto, purtroppo però col tempo il prezzo è lievitato.
Il rosso sa cosa regalare al padre, se non fosse che lo trova solo su eBay a 3000 dollari.
Riesce però a rimediarlo gratis dall'amica Veronica, la quale lo teneva in uno scatolone di decorazioni inutilizzate.
Che botta di culo!
Scordatevi però il lieto fine perché il treno non è adatto ai binari, questo porterà ad un cortocircuito e un piccolo incendio.
La soria più carina dell'albo ma con un trenino natalizio non poteva essere altrimenti!

Betty and Veronica in The Last Noelle
Qui la protagonista è nientepopodimeno che la figlia di Babbo Natale, Noelle Claus e la cosa non mi sorprende dato che nell'universo di Archie la magia è di casa (vedi Sabrina la strega).
Stanca del Polo Nord, l'adolescente decide di passare un po' di tempo che le amiche di Riverdale.
Mi sfugge un passaggio... come fa ad apparire nello smartphone della figlia?! 
Storiella dimenticabile, la meno bella dell'albo.

Archie Jingles' Jangled!
La fatina Sugarplum toglie i poteri all'amico elfo Jingles, perché è uscito contemporaneamente sia con l'amica di lei che con un'altra.
Il donnaiolo va quindi a passare un po' di tempo da Archie e Jughead, fino a diventare un ospite fastidioso.
Altra storiella dimenticabile ma a differenza della precedente si salva perché strappa qualche sorriso.

Un albetto che si legge in 5-10 minuti che consiglio solo se amate il Natale e siete già lettori di Archie.

14 commenti:

  1. La storia della figlia di Babbo Natale è quella che mi interesserebbe di più :D.
    Sempre bello leggere di storie natalizie.
    non mi aspettavo il non lieto fine in quella del trenino :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te la spoilero fino alla fine dato che ti attrae. Dopo che il padre le ordina di tornare a casa, se non ubbidisce Betty e Veronica finiranno nella lista dei cattivi, arriva mamma Natale che le dice che lei la capisce e può stare dalle amiche per tutte le feste.
      Prima ho omesso che l'hanno portata a fare shopping e in discoteca.
      Fidati, 5 pagine insipide! L'unica parte degna di nota l'ho riportata 😉
      Magari la prossima settimana parlo del volume anche se non potrò fare un post così, altrimenti esce una roba peggio di ex 😂 faccio un the best of.
      Diciamo che per il treno l'ho fatta tragica io, il padre la prende meglio e dice di volerlo sostituire con un elicottero, mentre moglie e figlio esclamano un "no!" per evitare altri danni/incendi 😁

      Elimina
    2. ah ecco, la tipica battuta da fumetto nella quale dopo aver fatto "un disastro", il personaggio prende cosa analoga con il rischio di fare "un disastro" bis :D

      Elimina
    3. Esatto! 😁
      Alla fine non sono riuscito a leggere il volume, niente post quindi 😢

      Elimina
  2. Ho saputo dell'esistenza di Archie (Comics) da Riverdale, ma di approfondire no grazie :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se da piccolo non eri un fan di Zero in Condotta e mi associ Archie solo alla serie TV Riverdale, allora confermo, non fa per te 😉

      Elimina
  3. Potrebbero mettere qualche riferimento a queste storielle nella serie tv :) Comunque capisco benissimo Archie e Jughead che rovistano fra i rifiuti.. è notorio che anch'io ci ho trovato di tutto (fra i rimproveri di mia moglie :D)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi dispiacerebbe qualche episodio natalizio nella serie TV ma la prima stagione è tutta molto frenetica e pare non ci sia spazio per degli speciali che fanno da filler.
      Ahahah non ti facevo accattone, a Roma girano gli zingari con un ferro di metallo tipo stampella per rovistare nei secchioni e mi ti sto immaginando così 😝

      Elimina
  4. Infatti mi sono sempre chiesto perché Archie non è mai arrivato in Italia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io, eppure Zero In Condotta andava forte negli anni 90!
      Da circa 20 anni mi sono rassegnato e lo leggo in inglese.

      Elimina
  5. Mitico Archie, immortale ed invincibile ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero e peccato non sia mai stato pubblicato in Italia!

      Elimina
  6. Ma quello di Babbo sarà uno smartphone camuffato da telefono vintage!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici che c'è una telecamera nascosta? 😄

      Elimina