Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

lunedì 3 dicembre 2018

Videogiochi sotto l'albero: Crash Bandicoot

Torna la seconda edizione di "Videogiochi sotto l'albero" e si torna al Natale del '97 o del '98, non ne sono certo perché non ricordo se si trattasse del secondo o del terzo capitolo.
Nonostante fossi cresciuto e i miei mi avessero confessato da qualche anno che il vecchio barbuto vestito di rosso non esisteva, pretendevo lo stesso il regalo, quindi mi feci dare i soldi e andai al negozio a comprarlo. Tornato non seppi resistere alla tentazione e tolsi il cellophane solo per sfogliare il libretto ma subito dopo richiusi la confezione e lo incartai con una carta da regalo per riaprirlo solo a Natale.
È stato probabilmente l'ultimo titolo comprato originale, in quegli anni ormai quasi
tutti avevano la console modificata e si prendevano i giochi masterizzati a 10.000 lire.
La serie del marsupiale non ha bisogno di presentazioni ed ancora oggi è uno dei migliori platform di sempre in cui si comanda un bandicoot antropomorfo in un ambiente parzialmente tridimensionale, dato che ci si muove in un percorso verticale e molto stretto, con una telecamera fissa, salvo i quadri bonus in cui si viene catapultati in una zona a scorrimento orizzontale.
Ovviamente ci ho giocato per tutte le feste natalizie ma non ricordo se sono riuscito a portarlo a termine.


Se ti è piaciuto questo post nostalgico, ti potrebbe interessare anche:
Videogiochi sotto l'albero: i Natali con la PlayStation


p.s. domani sono tutto vostro e cerco di recuperare più post possibili che ho perso gli scorsi giorni.
Grazie per essere passati comunque a commentare qui!

27 commenti:

  1. Il terzo capitolo, Warped!, è un classico imperdbile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo anche se quello a cui sono più affezionato resta il primo. Era una totale novità 😍

      Elimina
  2. Non sono un "videogiocaro" ma la tua storia mi ha ricordato di aver vissuto un qualcosa di simile. Ricordo un Natale - credo fine anni Ottanta - in cui sotto l'albero c'era un pacchetto dalla ovvia forma di un CD audio. Rimasto solo in casa, abilmente aprii il pacco senza rovinarlo, mi sentii il CD (era la colonna sonora dei "Blues Brothers"!) e poi rifeci il pacchetto per bene. Come si fa ad aspettare Natale per aprire i pacchi??? ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah bellissimo aneddoto!
      È gran CD 😉
      Almeno io ero riuscito a non inserirlo nella console 😝

      Elimina
  3. Gioco mitico, ci giocavo a casa di un amico, oddio giocavo, sono sempre stato una pippa, però il gioco mi piaceva ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualche bestemmia me la faceva tirare, come ogni platform e nonostante la giocabilità abbastanza semplice, ma aveva dalla sua la simpatia del protagonista, così spesso risultava difficile incazzarsi per un errore 😁

      Elimina
  4. Natale '97, anche per me fu un videogioco: Fifa '98!
    Ma rigorosamente "ordinato" e scartato il 25 dicembre.
    Crash bandicoot non ci ho mai giocato, nè ci ho visto giocare.
    Ma lo conoscono tuuuuuutti e non solo per la citazione di Caparezza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un altro maniaco dello scartamento rigorosamente il 25 😁
      Gli adulti di allora ci hanno deviato psicologicamente 😆
      I platform sono per tutti ma non piacciono necessariamente a tutti, ci sta che te lo sia perso.
      Invece io non ho mai sentito la citazione di Caparezza 😝

      Elimina
  5. Io ho dei ricordi quasi uguali ai tuoi con il primo Spyro e Syphon Filter..
    Mi hai fatto venire voglia di prendere il remake di Spyro per cercare di inseguire quel senso di nostalgia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di Syphon Filter c'è un post dello scorso anno che non ti linko perché conosco i tuoi mille impegni. Sappi però che è un post che parla più del ricordo che ne ho (con aneddoto) che del gioco stesso 😉
      A Spyro non sono mai riuscito a legarmi, ho fatto giusto un paio di partite. Nonostante fosse acclamato non mi hai mai preso, probabilmente per via del protagonista.

      Elimina
    2. Me lo cerco subito il post che, si ho mille impegni, ma fondamentalmente mi sono rotto le balle e ho bisogno di un po' di tempo libero e di sano cazzeggio ;)

      Elimina
    3. Sei fantastico! 😍
      Corro a leggere! Comunque per lo svago torna ad aggiornare il blog che ci manchi 😉

      Elimina
  6. Gioco indimenticabile, tornato in vita col recente remake :D
    Chissà se uscirà mai in quarto capitolo, forse Sony ci sta pensando xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sappi che non ho parlato del remake perché sapevo lo avresti fatto tu nei commenti 😘
      Prima o poi lo prenderò, come ho fatto con Abe 😍
      Non sento il bisogno di un quarto capitolo ma in caso so che lo amerei!

      Elimina
  7. Il bello dei regali di natale di allora era questo: col gioco ricevuto -qualunque esso fosse- ci si facevano tutte le Feste ^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, soprattutto perché per 2 settimane non avevamo un cazzo da fare (almeno io che non ho mai fatto i compiti per le vacanze) 😁

      Elimina
  8. Io ci giocavo con mio nipote quando era piccolo. Ricordo anche epicissime sfide a Crash Bash.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono fermato al terzo capitolo, delle altre varianti so poco, a parte la versione coi go-kart che copiava Super Mario ma che non ho mai provato.
      Però immagino che deve essere stato bello giocarci con tuo nipote!
      Comunque da 'sto commento sembra che tu abbia 15-20 anni più di me e invece ci portiamo pochissimo 😄

      Elimina
  9. Non avendo la Play Station ci ho solo giocato qualche volta da amici e parenti, proprio durante le feste di Natale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è capitato col primo di giocare da altri, poi però ho recuperato quando mi hanno regalato la Play.
      Comunque usciva sempre il 31 ottobre, quindi a Natale era un gioco fresco.

      Elimina
  10. Sarò forse l'unico ma no, mai giocato purtroppo, però mi sarebbe piaciuto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Unico no ma probabilmente uno dei pochi.
      Ti confermo che sarebbe stato bello ma si può sopravvivere comunque 😜

      Elimina
  11. Il primo non l'ho mai giocato, rimedierò il giorno che comprerò il remake

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un buon modo per rimediare ma non so se sarà lo stesso.
      Ovviamente rimediare ora con l'originale penalizzerebbe la serie.

      Elimina
  12. Mai riuscito a finire, ho il rimasterizzato per ps4 ma non sono riuscito a giocarci e senza di te non credo che mai ci riuscirò, sig.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che non ne ho finito uno manco io, a differenza di Jak and Dexter, sempre della Naughty Dog.
      Il remastered secondo me non deve essere difficile, almeno se è come Abe, che ho finito senza problemi 😉

      Elimina