lunedì 6 settembre 2021

[VIDEOGIOCHI] Oddworld Abe's Exoddus (PSX)

Sviluppato anche questo da Oddworld Inhabitants e distribuito da GT Interactive, esce l'anno dopo l'uscita di Abe's Oddysee, nel 1998 per PSX e Windows ed è un 1.5, un seguito del primo (bonus, come lo definisce Wikipedia) ma non è il secondo capitolo della pentalogia prevista originariamente, dato che il protagonista resta Abe e non uno diverso come previsto inizialmente. 

Come successo con Oddysee, ho voluto rigiocarlo a seguito del mio articolo su tutti i videogiochi legati a questa saga. Iniziato il 14 maggio e concluso con calma il 3 luglio, ovviamente al 100%, salvando tutti i 300 mudukon!

Gioco, difficoltà e giocabilità: 5/5
Se nel primo capitolo il tema principale era legato ai mudokon come nuovo ingrediente, nel secondo viene fuori che ad essere minacciati sono gli antenati, tramite la tritatura delle loro ossa, prelevate nella necropoli, il Necrum, cosa che va a infastidire il loro eterno riposo. Tutto questo per creare la nuova bibita Tempesta d'Anime (Soul Storm in originale, che dà anche il nome al non-remake).
Si parte dalle miniere Necrum e poi dritti verso il deposito FeeCo, la stazione ferroviaria dalla quale, con una monorotaia su sopraelevata, è possibile raggiungere i vecchi Mattatoi Ernia visti nel primo capitolo, la caserma degli slig, lo Spaccaossa e lo stabilimento Tempesta d'anime. Come i Mattatoi Ernia, lo stabilimento è diviso in 15 Zulag.
Più ambientazioni per questo seguito anche se impiega più tempo nelle zone esterne (che non amo) e meno in quelle sotto il comando dei glukkon (le mie preferite).
La prima novità è quella di potersi fare seguire da più mudokon e dare ordini contemporaneamente a tutti.
Sempre ai poveri dipendenti schiavizzati viene aggiunto il loro stato d'animo, rosso se sono incazzati, blu se sono depressi e verde se sono impazziti per via del gas. E poi ci sono quelli ciechi che vanno guidati a voce per evitare di farli morire precipitando o venendo macellati.
Per farli tornare alla normalità le azioni sono (fonte Wikipedia):
  • Se un compagno è arrabbiato, lo si deve consolare, ma se lo schiaffeggeremo saremo attaccati.
  • Se un compagno è intontito, bisogna schiaffeggiarlo, ma non quando c'è del gas esilarante nell'aria.
  • Se un compagno è triste, tornerà normale consolandolo, ma colpendolo con uno schiaffo, lui si suiciderà.
  • Un compagno ammalato non eseguirà gli ordini, finché non viene curato grazie a un anello guaritore.
  • Un compagno affetto da cecità non può vedere, quindi bisognerà dirgli di attendere, prima che cada in qualche trappola.
  • Se 2 o più Mudokon si azzuffano, bisognerà gridargli "Fermo!", di modo che smettano di picchiarsi.
Infine ci sono quelli "ubriachi", ovvero che hanno bevuto la bibita, collassando rincoglioniti. Loro si guariscono con un nuovo potere che ci viene dati di tanto in tanto da altri mudokon, grazie alla meditazione.
Aumentano i nemici, con slig che al posto delle gambe hanno delle eliche in grado di farli volare e dei lombrichi in grado di mangiarti dopo un tot di tentativi di afferrarti con la loro lingua simile a quella di una rana o di un camaleonte. Per evitarlo non bisogna mai fermarsi e correre via!
Aumentano anche i glukkon che sono operativi sul campo e che, insieme agli slig, possono essere posseduti. Ce ne è uno come dirigente per ogni struttura ma se crepa, può essere riprodotto facilmente. Per il fisico, possono solo camminare a piccoli passi o fare balzi ma la loro utilità è quella di far loro aprire i cancelli elettrici dello stabilimento o le botole, facendosi seguire tramite ordini vocali dagli slig, per farsi proteggere o muovere leve che loro non possono a causa della mancanza delle mani (in realtà camminano con le mani e le gambe, corte, se ne restano sospese a metà).
Viene risolto anche il ritardo dei comandi che avevo lamentato per Oddysee, per colpa del quale non avevo dato il voto massimo alla giocabilità. Stavolta i salti tra piattaforme sono tutti sincronizzati alla perfezione tra controller e gioco!
Le bestemmie non mancano ma è per colpa della difficoltà impegnativa, non per errori di programmazione.


Grafica: 5/5
Come per il primo capitolo, il voto va contestualizzato alla generazione a 32-bit e rigiocandoci oggi, nonostante la sgranatura dovuta a una bassa risoluzione, è invecchiata benissimo!

Sonoro: 5/5
Idem con patate, come si dice, a ciò che ho scritto per Abe's Oddysee! Ottima colonna sonora e gli effetti sonori, con un doppiaggio italiano che non ha nulla di meno confronto a quello originale in inglese, anche se... la presenza di Ubaldi mi ha dato una sensazione di prodotto commerciale. Il che non è una cosa necessariamente negativa (non sono un fan del buon vecchio Ubaldone) ma ascoltando le prime battute ho avuto la sensazione di avere di fonte un cartone scandente di Mediaset!
Ho apprezzato più il precedente doppiaggio ma anche questo è quasi inattaccabile.

Longevità: 5/5
La durata effettiva è di circa 6 ore, qualcosa di meno se siete dei maestri ma tenendo conto di tutti i tentativi per ogni livello, dove si muore almeno 20 volte di seguito per ogni quadro, ci troviamo di fronte alle 20 ore... ma come minimo!

FINALE
Per portare a termine al 100% il gioco, stavolta i mudokon da salvare passano da 99 a 300! E a seconda di quanti se ne salvano, si ottiene uno dei due finali, uno positivo e uno negativo.
Salvandone almeno 150, Abe ritorna dai suoi simili e viene accolto come un eroe.
Salvandone di meno, il protagonista viene abbandonato dai suoi simili e imprigionato dai glukkon in un estrattore di lacrime, i quali lo useranno per ottenere la migliore bibita di sempre.
Salvandoli tutti e 300, come premio si ottiene una galleria di immagini prese dalle bozze per la progettazione del gioco. In più si ha un'anticipazione sul capitolo seguente, quello dedicato a Munch (come potete leggere dalla foto a sinistra).
Scopro da Wikipedia, che mi ha ricordato anche il finale negativo (quello che ho finito 23 e 18 anni fa), che facendo morire tutti i mudokon, esclusi quelli che bisogna salvare per forza per procedere e quelli che non possono essere uccisi, si avrà compe premio l'immunità dai proiettili e dalle bombe. Viene poi conferito il titolo di "nuovo vicepresidente relazioni con il personale". Questo solo per la versione PlayStation.


Grazie al difetto sulla giocabilità sistemato, Exoddus ottiene per me il massimo dei voti e gli do anche la lode, tie'! Invecchiato benissimo, ha una storia originale e coinvolgente, con nuovi personaggi e nuove azioni che vanno sommate a quelle del predecessore. Se la grafica va contestualizzata, il sonoro, a parte qualche effetto, è ottimo ancora oggi. La longevità può deludere i videogiocatori più giovani, ma solo quelli fissati coi mega blockbuster, tripla A o come cazzo si chiamano, mentre se sei un giocatore di tanti titoli indie, non noti la differenza. Sono certo che non cambierà molto anche coi due remake ma questo lo scoprirò più in là, perché subito dopo ho iniziato Much Oddysee, titolo differente che al momento ho anche accantonato.


Se ti piacciono i giochi legati allo Strambomondo col mudokon scoregione Abe, leggi anche:

6 commenti:

  1. Madonna quanto mi sono piaciuti i giochi di qiesta serie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me solo i primi due e il remake del primo. Al remake del secondo ancora ci devo giocare e i due che diventano platform tridimensionali hanno fatto calare il livello.

      Elimina
  2. Ho visto su Twitch giocare all'ultimo capitolo, non male però difficilmente comprerei o giocherei, e comunque mai giocati a nessuno di questa serie di giochi ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se intendi Soul Storm, che sarebbe proprio una sorta di remake di questo, ancora ci devo giocare ma è nella lista degli acquisti!

      Elimina
  3. Mi piaceva molto, perfino io che non sono un granché come giocatore lo amavo molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Impossibile non amare Abe, anche se credo che la serie abbia ricevuto una scomunica dalla Chiesa a causa delle tante bestemmie che ti fa tirare 🤣

      Elimina