lunedì 8 ottobre 2018

Lost Journey

Non sono un giocatore di videogiochi per Android (o iOS), non digerisco la mancanza di un controller ma quando per puro caso mi è capitato sott'occhio, l'ho scaricato immediatamente e in un paio di giorni l'ho portato a conclusione con somma soddisfazione.

Il gioco è un classico indie puzzle-platform a scorrimento orizzontale, il genere che attualmente prediligo, breve e a due dimensioni, come i miei amati old games.
Composto da 4 capitoli che si suddividono in 8 paragrafi ognuno, mediamente della durata di 5-10 minuti (dipende molto da quanto ci si impiega a risolvere il puzzle). La longevità quindi non manca, ad esempio io l'ho portato a conclusione tra sabato e domenica.

Si impersona una bambina che ha perso la memoria e alla fine di ogni capitolo viene sbloccato un ricordo, fino a scoprire che la sfortunata
Attenzione Spoiler: è una vittima di guerra (non viene specificato quale, né il paese), il classico fantasma che non sa di essere morto (Il Sesto Senso insegna).

La giocabilità non è delle migliori proprio per la mancanza di un controler, un handicap che però non pesa più di tanto, se non i quei momenti in cui il personaggio deve muoversi proprio dove noi pigiamo i pollici. Proprio in quei momenti qualche vaffanculo l'ho tirato ai produttori ma nulla che non potesse essere superato al secondo o terzo tentativo.
Ogni capitolo ti permette di sfruttare una funzione diversa. Il primo serve per prenderci la mano, quindi possiamo solo capovolgere lo scenario, trovandoci dall'altro lato (esempio scemo, se giocassimo a Super Mario e stessimo sopra i mattoni, capovolgendo ci ritroveremmo all'interno dei mattoni, nello spazio che questi occupano). Nel secondo viene introdotto un triangolo che inverte la gravità, presente fino alla fine. Nel terzo c'è la funzione che più ho apprezzato, ovvero il dover cooperare/muovere un altro personaggio (vedi Brothers A Tale of Two Sons), in questo caso una riproduzione/gemella della protagonista. Nel quarto e ultimo riceviamo il dono di un potere che permette di creare un quadrato/scatola nella quale, capovolgendo lo scenario, possiamo passare attraverso... per capirlo dovete provarlo, non so spiegarvelo meglio.
I puzzle sono tutti ottimi, con un livello di difficoltà ben calibrato. Sono pochi quelli che ti fanno tirare giù qualche Madonna ma spremendo le meningi, si arriva alla soluzione con un "ah ma era così semplice!".

L'unico grande difetto è la musica, ripetitiva e stancante. Mentre gli effetti sonori sono del tutto assenti o forse semplicemente coperti da questo pianoforte fastidioso. Non posso confermarlo perché l'ho tenuta per tutto il tempo al minimo.

La grafica non riesco a definirla. Si capisce tutto nel mini monitor da 5 pollici del cellulare? Sicuro! Penso basti, non credo sia importante notare le espressioni del personaggio che nel mezzo millimetro del suo viso, sono impossibili da riprodurre.
Tutto il resto è ottimo, dai colori alla distinzione degli oggetti.

IN CONCLUSIONE
Un videogioco che consiglio a chiunque abbia buon gusto, molto poetico (come definisco la maggior parte degli indie) e malinconico, che intrattiene bene fino alla fine, anzi, ti incastra perché la voglia di superare ogni livello non manca mai.
Inoltre, ultimo ma non ultimo, è completamente gratis. Pagandolo si sbloccano funzionalità di cui non mi importa nulla, come classifiche o cambio di vestiti.

24 commenti:

  1. Ma è carinissimo 😃 mi sembrava tra la piccola fiammiferaia e cappuccetto rosso😅

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto! Lo devi provare.
      Ci somiglia, più alla piccola fiammiferaio data la drammaticità.

      Elimina
    2. Lo proverò che si😃 non vedo l'ora😄

      Elimina
    3. Vedremo, parli parli ma non giochi mai a nulla!
      È dal fantasy-action su PS3 che non giochi (e manco hai finito!).

      Elimina
  2. Sai che quasi quasi... mi hai convinto?
    Mi piace proprio perché sembra poetico, come dici!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provalo, tanto è gratis!
      L'elemento poetico e malinconico non fanno che accrescere l'esperienza.

      Elimina
  3. Lo spoiler mi ha scosso, lo ammetto :D.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scommetto che hai letto solo quello.
      Scherzo! 😝
      Un bel colpo di scena finale ma che, per chi gioca abitualmente a questi indie, può essere intuibile prima della conclusione.

      Elimina
    2. Ho letto soprattutto lo spoiler, è come il miele per gli orsi :D

      Elimina
    3. E che non lo so? Non ti conoscessi... 😁

      Elimina
  4. Ha scosso pure me lo spoiler :D Ultimamente, visto anche l'età, ho la lacrima facile :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però non è commovente, nonostante il tema affrontato, mette giusto un po' di malinconia 😉
      Invece io più invecchio e più mi freddo 😝

      Elimina
  5. Che figo, mi hai convinto a scaricarlo!
    Non è facile farmi finire un titolo per smartphone (anch'io non vado d'accordo coi comandi touch screen e mi annoio facilmente), ma nel caso riuscissi a finire questo, ne parlerò senza dubbio nel blog XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fantastico! Fa sempre piacere convincere un altro videogiocatore a prendere un titolo che si consiglia e che non conosceva.
      Mi auguro che tu lo finisca per poter leggere la tua 😉

      Elimina
  6. I platform che tanto giocavo da ragazzino ora non mi piacciono più... ma questo potrei provarlo, visto anche che è gratis!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E faresti bene! Tanto a scaricarlo, giocarlo per qualche minuto e poi disinstallarlo, non ti costa nulla!
      Comunque è un "new" platform a scorrimento, uguale e diverso allo stesso tempo da quelli della nostra infanzia 😉

      Elimina
  7. I platform/puzzle game sono a mio giudizio i migliori generi per essere giocati sul cellulare. Non conoscevo questo titolo ma mi ricorda leggermente bulb boy.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia precedente esperienza era con giochi orribili in cui il personaggio corre e basta, tipo Zombie qualcosa, un coniglio sullo skate e un archeologo che correi nei templi.
      Questa esperienza è stata decisamente migliore!
      Buld Boy non lo conosco, se è gratis lo scarico e lo provo. Grazie per la dritta 😉

      Elimina
  8. Non mi trovo per niente a giocare sullo smartphone, tuttavia a questo un'occasione potrei darla ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ce l'ho fatta io, ce la puoi fare anche tu 😁
      E come ho detto agli altri, è gratis, al massimo butti qualche minuto a scaricare, provare e poi disinstallare se non è di gradimento 😉

      Elimina
  9. Ho più giochi che app sullo smartphone ormai, ma questo mi manca, lo provo e ti faccio sapere, anche se dalla tua recensione sembra proprio poetico ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sapevo fossi un videogiocatore da smartfon... posta qualche recensione, magari mi invogli su qualche altro titolo.
      Attendo la tua! 😉

      Elimina
  10. Mi piacciono molto questi giochi, mi hai convinto!
    Poi ho scoperto che per iPhone è a pagamento! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah che sfiga!
      Per fortuna c'è vasta scelta, magari non per Android o iOS ma su PC e console si trova molto.

      Elimina