giovedì 25 ottobre 2018

Uno scatolone direttamente dal 1997 (circa) - prima parte

Domenica sono stato a pranzo dai miei, ne ho approfittato per prendere le ultime cose del mio vecchio appartamento e poi, mentre ero in cantina col mio vecchio, ho deciso di portarmi via anche i giocattoli della mia infanzia, inscatolati da troppi anni. Una cosa impensabile per il tipo di blog che ho!
Non ricordo con certezza l'anno ma era il periodo tra la pubertà e l'adolescenza, in cui i genitori ti obbligano a mettere via o scartare i giocattoli dell'infanzia, che ormai hanno il solo scopo di raccogliere polvere.
Nel DNA dei Di Giuseppe c'è la caratteristica di non buttare quasi nulla e io non sono da meno, così ho imposto ai miei, soprattutto a mia madre che come il 99% delle genitrici butterebbe tutto, di conservare almeno quelli a cui tenevo di più, anche se
qualcosa è sicuramente sfuggita alla mia selezione.
Domenica sera, tornato a casa, ho aperto lo scatolone e l'emozione è stata tanta, tanto che avrei voluto avere di fronte il me stesso quindicenne (circa) per abbracciarlo!
Però ho rimandato l'unpacking, fino a ieri sera, quando mi sono reso conto che c'era davvero tanto materiale, non solo Playmobil come diceva la scritta in pennarello. Motivo per cui ho deciso di dividere il post.
In questa prima raccolta abbiamo:
- la buca di un mini golf trovato in un uovo di Pasqua
- un rimorchio di una cisterna Agip (senza il camion)
- un portachiavi di Topolino di cui non ricordo assolutamente nulla
- un leone (mio animale preferito e segno zodiacale) e un cammello, di qualche pacchetto da safari
- il tetto di una taverna, sempre di qualche sorpresa delle uova di Pasqua
- un coccodrillo da infilare in un dito, la sorpresa di non so cosa, probabilmente patatine
- un dromedario (sempre di qualche busta con animali)
- una specie di drago a e un Coccodritto, di Kinder Sopresa
- un asino Duplo
- un maiale e due cani di non so quale set
- un pezzo di plastica rossa
- le basi di Leo e Mizar de I Cavalieri dello Zodiaco, col copri poppe di Castalia (purtroppo non ho avuto il piacere di trovare altro)
- soldatini del far west, indiani e cowboy, dal pellerossa verde, al cavallo senza padrone, passando per i mini cavalcatori, con tenda e cactus (ne avevo una marea, chissà che fine hanno fatto)
- una Micro Machine con rinforzo corazzato (nonostante le abbia trattate, mi ero completamente dimenticato di queste corazzate)
- due Frizzo ti Schizzo, con un dinosauro di cui non so nulla e non ricordo nulla
- un pugnale e un nunchaku dei ninja snodati con la testa di gomma (questi), che per me erano i personaggi del videogioco Shinobi
- una pistola di un pipistrello antropomorfo, penso delle Tartarughe Ninja
- vari pezzi di sorprese degli ovetti e roba simile... da notare il piede e la mano in stile Disney

Per oggi è tutto, appuntamento a giovedì prossimo con la seconda parte!

33 commenti:

  1. Bellissimo Ema, bellissimo!
    La prima cosa che spicca (ma ne parlerai nel prossimo post) è il calciatore della Ip, mi sembra Bergomi?

    Veniamo ai primi reperti tirat fuori.

    Mi hai commosso con la cisterna Agip: l'avevo anche io! E' un giocattolo a cui ero stra-legato e che mi ricorda tantissimo mio nonno materno (e' stato uno dei suoi primi regali giocattolosi).
    La micromachine con rinforzo corazzato dovrebbe essere del 1993-1994, io ho quella che è sotto la corazza. Comunque idea piuttosto assurda :D
    I Frizzo ti sfrizzo fantastici :D.
    Il portachiavi di Topolino non era uscito col fumetto, sono sicuro perché non l'ho mai avuto.
    Adesso ti trovo quel personaggio dei Turtles con quella pistola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, quello ci sarà presente nella seconda parte 😉

      Immaginavo ti sarebbe piaciuta. Ricordo che anche io ci ho giocato molto. Ci giocavo insieme alle Micro Machines vista la grandezza. Però a differenza tua non ricordo chi me l'abbia regalato.
      Idem per la corazzata, ricordo che ne avevo due ma non ricordo come siano arrivate a casa mia. Vero, idea assurda.
      I Frizzo ti Schizzo ricordavo bene quelli in mio possesso di cui avevo accennato.
      Il portachiavi è molto probabile che fosse di mia sorella.
      Proseguo nel messaggio sotto.

      Elimina
    2. I corazzati ce li ho nei cataloghi delle micro machines ad ogni modo. Ti faccio la foto e te la mando, quando mi capita.

      Elimina
    3. Voglio delle scan e ci faccio un semi-guest post!

      Elimina
    4. ah quasi quasi...tanto è roba "piccola"

      Elimina
    5. Sai dove trovarmi! Quando vuoi e se puoi 😉

      Elimina
  2. Ecco qua Ema
    http://www.tmnttoys.com/90figures/series3/5103.htm

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, esatto. Era proprio quello! Grandissimo!
      Purtroppo il pupazzo non ce l'ho più, mi è rimasta solo la pistola. Veramente brutto.
      Probabilmente un regalo di compleanno... mi hanno sempre regalato i personaggi scadenti, mai i principali!

      Elimina
    2. ahahahaahah a me piacevano più o meno tutti..magari i cattivi non mi entusiasmavano..ne prendevo il minimo giusto per fare le lotte

      Elimina
    3. È un problema mio, sono troppo buongustaio!
      Viziato del cazzo!

      Elimina
  3. Caspita quante cose, peccato che io non abbia avuto la possibilità di inscatolare, purtroppo non c'è mai stato spazio..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non pensavo neanche io di averne così tanti e molte cose non erano state selezionate da me. Mio padre mi ha detto che aveva pensato di tenere anche cose che a me non interessavano.
      Eh, lo spazio è sempre un problema, per fortuna a noi non ci è mai mancato, tra sgabuzzino e cantina.

      Elimina
  4. Meraviglioso post.
    Bellissimo riaprire i vecchi scatoloni, ecco cosa ne esce fuori: ho sognato con te.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il "meraviglioso".
      Mi fa molto piacere averti fatto sognare con me. Anche io quando ho visto lo spacchettamento tuo o di Riky ho provato un'emozione come se stessi con voi.
      E ho anche quello tutto Lego che però non lo mostrerò in diretta, dato che sono tutti quelli che ho posseduto nella mia infanzia e che ho deciso di ricostruire con le istruzioni che si trovano online. Vedrete piuttosto le costruzione completate 😉

      Elimina
    2. Non cedo l'ora di vederle complete!!!

      Elimina
    3. Vero..mannaggia a scrivere al buio

      Elimina
    4. Ahah avevo capito 😉

      Elimina
  5. :) anch'io adoro queste cose, per questo amo quando ai vari mercatini mi propongo i sacchetti misti a pochi euri, non sai mai quello che ci trovi! Ho notato anch'io il calciatore! La gente qui vuole sapere !!1!!!111 :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sempre belle emozioni per dei vecchietti come noi. Se lo avessi aperto 10 anni fa, non mi avrebbe emozionato quanto oggi!
      Per i sacchetti nei mercatini infatti mi godo sempre le tue foto!
      Per il calciatore devi aspettare una settimana ma non ho molto da dire.

      Elimina
  6. A differenza della tua, mia madre non butta mai via niente, sono io che ogni tanto devo fare pulizia... :-D
    Quando ho ritrovato la scatola dove avevo messo tutti i masters mi è sembrata incredibilmente piccola. Possibile che in una scatola così piccola ci stia praticamente tutta la mia infanzia? :-O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Madonna santa, tu hai la mamma dei miei sogni! Io per "addomesticarla" ho dovuto minacciarla più volte di morte (non scherzo!).
      Impossibile riguardo la scatola, avevamo intere cassapanche piene di giocattoli, però i Masters, ammucchiati, non occupano tanto spazio. Non penso che tu avessi solo i Masters, che occupavano poco. La tua infanzia era molto più grande, ne sono certo!

      Elimina
  7. Una vera e propria macchina del tempo. Io invece dei miei vecchi giocattoli ho perso tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo penso anche io, tipo la capsula del tempo che fanno le scuole americane.
      Mi spiace per la tua perdita, ti sono vicino!

      Elimina
  8. Fantastico, anch'io ho uno scatolone simile in camera con giocattoli di ogni tipo dentro XD
    Ci perderei una giornata a riscoprirne il contenuto, mi piace un sacco fare questo genere di cose :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei ancora giovane! Aspetta almeno 10 anni prima di riaprirlo ed emozionare i tuoi coetanei 😆
      Ti assicuro che anche se di piccole dimensioni, una giornata non basta!

      Elimina
  9. Che spettacolo! Nel DNA degli Atzori di mia madre invece si butta tutto mannaggia la miseria! Un intero tesoro buttato! Tra tartarughe ninja, Brivido, Dinosaurs, cavalieri dello zodiaco e chi più ne ha, più ne metta mia madre mi ha rrripulito (alla madre della banda Fratelli dei Goonies).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh ma anche mia madre è così. Però con zia Viviana lo sguardo da psicopatico non funziona, te ne fa uno peggiore e rispondi "ok mamma, butta anche tutto!".
      Hai detto bene, tu avevi un super tesoro! E comunque anche io ho perso tanti pezzi importanti solo perché a 14 anni non mi interessavano.
      Niente Francis, i rrragazzi l'hanno rrripulito! (un morto, ahahah).

      Elimina
  10. Tutto bellissimo ma, oltre agli indiani fantastici, degni di nota sono il leone e il cammello con quelle facce molto serie! XD
    Beato te, mia madre non mi ha dato il tempo di conservare niente, e comunque distruggevo tutto quindi sarebbe rimasto poco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cammello è proprio scoglionato! 😆 Del leone avevo un'altra versione dello stesso pacchetto in cui ruggiva, aveva la coda dritta ed era in posizione d'attacco, meno bello da vedere ma più comodo per giocarci.
      Invece io sono stato sempre piuttosto precisino, i giocattoli che ho rotto, volontariamente, si contano sulle dita di una mano.

      Elimina
  11. Ok, sei un amante delle cose pratiche e abbastanza piccole o per lo meno riesci a conservare il conservabile. Niente da dire, molti di questi giocattoli non rientrano nei miei parametri ma il fatto che rappresentino dei piccoli reperti nostalgici è fuori discussione.
    Ottimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevo ogni genere di giocattolo ma questi sono quelli che sono sopravvissuti.
      Come ti scrivevo di là, ce ne dovrebbero essere altri in cantina di mio padre e spero di ritrovarli.
      È stato un bel tuffo nel passato ma a distanza di qualche settimana, devo dire che la maggior parte sono delle schifezze 😆

      Elimina
    2. devi trovare gli altri giocattoli assolutamente!

      Elimina
    3. Quando torno dai miei mi ci metto d'impegno!

      Elimina