Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

giovedì 19 marzo 2020

Diabolik anno LIX - n. 1 Il Legionario

Soggetto: Mario Gomboli - Andrea Pasini
Da un'idea di: Thomas Pistoia
Sceneggiatura: Andrea Pasini - Rosalia Finocchiaro
Disegni: Giulia Francesca Massaglia - Stefania Caretta
Copertina: Matteo Buffagni
Casa: Astorina
Prezzo: € 2,80
Data d'uscita: 1 gennaio 2020

Avrebbe dovuto essere una semplice ricognizione in vista di un colpo... ma un imprevisto lo porterà ad affrontare un avversario molto pericoloso. E a organizzare un colpo ancora più ricco.

Una storia che inizia con una scena di buonismo e politicamente corretto, con un personaggio di colore in un momento di razzismo che mi stava urtando ma che per fortuna si è chiuso subito.
Si rifà col secondo argomento che attacca gli strozzini.
Stavolta i due ladri sono concentrati sul contante e non su un gioiello, vorrebbero recuperare una grossa somma di denaro che viene dal riciclaggio ma si ritrovano invischiati nel racket!
Tramutati da criminali a eroi, che oltre ad uccidere il gruppo razzista, aiutano la vittima afro-clervilleiana, Diabolik e la sua amata mettono a segno una serie di "truffe" a danno della compagnia di usurai.
Sembra filare tutto liscio fino a che non arriva l'ovvio imprevisto che complica un po' le cose ma non troppo. Il modo in cui ne escono fuori è ben rappresentato dagli autori con un bel piano, con tanto di bel colpo di scena e uno spiegone veloce e interessante. C'è anche una lotta che per una volta mette in difficoltà il ladro, anche se comunque si risolve in poche vignette.
Altra particolarità è che il colpo previsto all'inizio della storia, alla fine non viene rimandato in un futuro che non leggeremo mai ma viene proprio bocciato a causa delle difficoltà appena affrontate.
Ho trovato un paio di difetti.
L'indagine che compie il Re del Terrore mi è sembrata un po' troppo semplice, arriva all'identità di tutti in poco tempo, quando un ispettore che ci lavora da anni, non ha ricavato mai nulla. Va be' che sei chi sei ma mo non è che tutti gli altri so' scemi!
L'altro è un modo di dire che forse si usa da qualche parte in Italia ma non a Roma, ed è pure cacofonico: "di che cifre stiamo parlando?", "dalle centinaia di migliaia di euro...". Non so da voi ma a casa mia si dice "di centinaia".
EDIT: errore mio, uno degli autori, Andrea Pasini, nel forum ufficiale mi ha fatto notare che è stato un mio errore di interpretazione (lo ringrazio di nuovo anche qui, in caso fosse passato a leggermi).
C'erano dei puntini di sospensione a cui non ho badato!


Ah, e poi primo errore grammaticale da quando leggo Diabolik! Tavola 41, Eva dice "pensate che qualcuno gli copra le spalle?", riferendosi agli strozzini, plurale!

6 commenti:

  1. Eh, in effetti "copra loro le spalle" era meglio (e corretto) ma forse meno immediato, in un discorso.
    Chissà perché di quella scelta da parlata popolare.

    Storia buona e ritmata, potevano sfruttare meglio il Legionario, per me meritava almeno un'altra apparizione.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse era meno immediato ma non mi pare che in questo fumetto si siano mai fatti problemi di questo genere, a discapito dell'Italiano. Per questo mi ha sorpreso!
      Parlata popolare ma vorrei capire di quale zona, ho amici in tutta Italia e sono pure poliglotta ma mai sentita 😒

      Concordo pienamente sul Legionario!
      Ci ha regalato pure una scena simpatica quando Diabolik si è travestito da lui 😄

      Elimina
  2. Anche da me si dice "di centinaia di migliaia di euro"..boh! Certo che Diabolik le ha prese in quella vignetta, eh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bah! Proverò a chiederlo sul forum ma lì ti si filano poco sui thread di numeri già usciti da un po'. Sono attivi solo su quello uscito (solo i primi giorni) e su quelli futuri 😒
      Sì, prima c'era stato uno spintone con conseguente schienata sul tavolo ma subito dopo si rifà "rispondendo" (😅) con una telefonata in faccia e strangolamento col filo (esistono ancora telefoni col filo? 😲). Comunque è raro vederlo che ce le prende!

      Elimina
  3. Benzina e fuoco? ammazza, il ku Kux Klan?
    Comunque sì, si dice "di centinaia di migliaia di euro"!
    Dalle non si usa proprio neanche nel parlato :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O come i neofascisti del film Teste Rasate. Anche se li mi pare bruciassero un barbone. Boh? Non lo guardo da una vita.
      Per la frase non lo so, dubito sia di Pasini e non posso incolpare Finocchiaro perché non la conosco. Probabilmente qualcuno aveva la febbre alta delirante e il supervisore si sarà addormentato 🤔

      Elimina