Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

domenica 22 marzo 2020

Laura Non C'è Vs. Miraculous

Non è mia consuetudine trattare roba moderna, che solitamente schifo, ma mi piace accontentare un po' tutti. Ed ecco che, su doppia segnalazione dell'utente MAX (qui, settembre 2018 e qui), assiduo frequentatore di vari blog ma senza possederne nessuno (ma solo a me piacerebbe vederlo entrare nella nostra schiera?) arriva questo nuovo versus tra sigle dell'animazione e classiche canzoni.

Nek - Laura Non C'è

Miraculous - Le storie di Ladybug e Chat Noir

Max mi trova completamente d'accordo, questo è certamente un plagio o un omaggio.
Però va anche detto che il genere "tunz tunz" è tipico di tutte le porcate che ha tirato fuori l'amato (da chi? Se vi piace, non siete miei amici) Giorgio Vanni.


p.s. Nek mi è finito sulle palle proprio con questo successo, perché una ragazzina che mi piaceva, impazziva per lui... nonostante mi ritenessi (e mi ritenga tutt'oggi) molto più bello di lui!

35 commenti:

  1. Eh ma Nek ha gli occhi celestissimi!!! Ti dico perché anch'io ho trovato negli anni molte patite di Filippo Neviani. Per quanto riguarda la sigla è vero, ci somiglia moltissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sugli occhi, nulla da dire. Il colore piace anche a me. Il taglio invece non è nulla di che.
      Non conosco Neviani ma suppongo fosse sempre un idolo per le ragazzine sceme con gli ormoni i subbuglio 😅

      Elimina
  2. Ma il problema non è plagio o meno, perché è indubbio che ci sia, quanto il fatto che Miraculous come canzone sia orrenda..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In francese suona un po' meglio, perché si capisce meno il testo, ma è abbastanza semplice anche per chi ha una conoscenza della lingua ballerina come la mia.
      Il testo in francese, praticamente, ha frasi di senso compiuto per il 50%, la metà restante è costituita da elenchi :P

      Elimina
    2. Complimenti per l'impegno di esserti documentato pure sulla versione francese! 😆

      Elimina
    3. Dato che la serie ti piace, ci sta 😉

      Elimina
  3. Non ho capito cosa c’entra il mio amato Giorgio Vanni! :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah per la voce maschile su sottofondo dance, canta di merda come il tuo amato 😝

      Elimina
  4. L’utente MAX ringrazia 😀
    Un blog? Preferisco rompe i coioni a voialtri.
    È meno impegnativo.
    Finché dura.
    A me non dispiace manco il cartone di Miraculous 😀😂 ma mi rendo conto che è un po’ fuori range -come periodo- fra i cartoni che normalmente trattate.
    Peccato.
    Ciao-ao-ao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 😁
      È sicuramente meno impegnativo, tra trovare il tempo, avere l'ispirazione, blocchi dello scrittore e immagini da editare (quelle dei comics mi sono messo addirittura a tradurle 😅), qualche volta diventa un lavoro. E "rompi" pure, è sempre apprezzato da noi scribacchini 😉
      Non ho idea di cosa parli e la sigla di certo non invoglia. Mettici pure che è andato in un periodo in cui non avevo bambini attorno. Immagino la merda che dovrò subirmi quando avrò figli, già ho avuto un'anteprima con mio nipote. Anche se ho intenzione di far passare Ken il Guerriero e L'Uomo Tigre fin dai 2 anni 😎
      Ciriciao e a presto (qui o là tanto ti incorcio sempre).

      Elimina
    2. A me piace abbastanza, nonostante certi difetti, ed è da un po' che medito di parlarne (quindi, quando mi deciderò, Papillon sarà già stato preso a calci definitivamente XD) però in italiano è trattato piuttosto male: lo trasmettono su Super in ordine semi-random e prima di arrivare lì, resta su reti a pagamento per tipo un anno e più, come Steven Universe prima di andare su Boing.

      Elimina
    3. Bene finalmente qualcuno che conosce non solo Topolino e Paperino , Pluto e compagnia bella..😀
      Ema è questo quello che intendevo.
      Cioè non ha senso parlare del cartone in questo caso Miraculous se nessuno lo segue.
      Aldilà della sigla che te conosci perché te l’ho detto io.
      Quando parlavo di range intendevo che la maggior parte dei blogger che parla di cartoni lo fa entro il range chiamiamolo della retro nostalgia.
      Sentire il conte Dracula qua sopra 😀 parlare di Steven Universe , leggere che conosce Lady Bug e Papillon è una boccata d’aria fresca dopo aver sentito parlare di cartoni vetusti.
      Perdonami Conte posso chiederti se conosci Lo straordinario modo di Gumball , altro cartone dalle straordinarie potenzialità a mio parere.
      Se ti chiedi come faccio a conoscerli ti rispondo subito , avendo una figlia di undici anni ...ci son passato , partendo da Peppa Pig ahaha!!!
      Comunque Emanuele scambista hai l’attenuante a tuo favore che non avendo marmocchi che ti girino intorno non li puoi conoscere i cartoni
      Moderni.
      Utente Max ringrazia e vi saluta di cuore😀

      Elimina
    4. Gumball è LA VITA: le risate che mi sono fatto le ricorderò per sempre XD

      Personalmente,non ho scuse per guardare ciò che guardo: se mi piace, cerco di seguirlo - ho notato che sotto una certa età non riesco a scendere (tipo niente superpigiamini o Masha e Orso, sono troppo fuori target).
      Amare il vecchiume non deve mai distrarre dalla ricerca del nuovo!
      Miraculous ha un che di rinfrescante: vedere i casini capitare a Parigi, anziché in una grande città statunitense o giapponese, è un cambio interessante. E non è nemmeno realizzata male, come serie.
      La cosa assurda è che un successo mondiale come questo (nella sua fascia d'età prediletta, pur sconfinando anche tutto intorno) sia gestito così da cani in Italia.

      Elimina
    5. Addirittura piace! Allora devo dare una possibilità a 'sta serie, magari saltando la sigla! 😆
      Gumball lo guardo ogni tanto quando faccio colazione ma non riesce proprio a prendermi. Mi piace il no sense ma non mi piacciono gli sfondi fotorealistici però adoro il padre perché è doppiato da Mino Caprio.


      @MAX: ma io la Disney la tratto poco, qualche raccolta a fumetti e i cartoni manco mi piacciono, salvo qualcosa che passavano nei primi anni 90 😜
      Sulla retro nostalgia hai ragione ma tempo fa trattavo Adventure Time, dovrei riprenderlo, sono fermo alla quarta stagione.

      Elimina
    6. Ema, Gumball ha un sacco di cose che adori: umorismo demenziale, citazioni, retronostalgia, scorrettezza...
      Se ti capita, cerca di vedere l'episodio del videogioco, è strepitoso! Ma non è l'unico.

      Elimina
    7. Adventure Time ...mitico !
      Se non sbaglio piaceva pure a Jovanotti 😀
      Conte , conosci Uncle Grandpa?’
      Ema hai ragione ...a volte faccio confusione , ma tanti di voi sembra raggiungano l’orgasmo a parlare dei Disney Duck tales e compagnia varia.
      Ma ci sta ...gusti son gusti.

      Elimina
    8. Conosco Uncle Grandpa, ma non mi piace, non mi prende proprio...

      Elimina
    9. @Conte: magari con Gumball farò come per Teen Titans Go! che prima non sopportavo minimamente ma che ora amo.

      @MAX: ahahah amo il vecchio DuckTales (e schifo il nuovo, a differenza di molti "colleghi" nostalgici) ma le altre serie allegate, tipo Darkwing Duck e compagnia bella, mi sono indifferenti.

      Ecco, Uncle Grandpa riesco a guardarlo. ORA. Qualche anno fa manco sotto tortura. Ma sempre a tempo perso mentre faccio altro. Qualche risata me la tira fuori.


      Come ho già detto in privato a Conte, non mancate venerdì perché parlo di un fumetto creato da un designer di Adventure Time, anche se è per adulti (non è un porno, è solo splatter!) 😉

      Elimina
    10. Peccato che sia solo uno splatter e non porno😀
      Ci sarò.
      Ciao

      Elimina
    11. Guarda che se vuoi ti parlo di Jungle Lady (cerca su internet, è un porno-comic americano) ma non c'entra nulla col tema cartoni demenziali 😆

      Elimina
  5. Le somiglianze ci sono!
    Ma quella è la sigla composta da Noam Kaniel??
    Comunque, proprio ieri ho visto una diretta di Vanni e la Pacotto, lui è un bravo musicista.
    Purtroppo lo si associa solo al tunz tunz ma ha fatto anche altro, davvero :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so chi sia Noam 🤔
      Povero Giorgio, ha fatto la fine di Mal e la maledizione di Furia 😂 Anche se non saprei dire a chi sia andata peggio...

      Elimina
    2. Beccati 'sta raffica tutta nello stesso post, AkuEma-san!
      Noam è quel cantante israeliano (mi pare) ma famoso in Francia, di cui ha trattato Moz per la faccenda della sigla italiana di Lamù.
      Da ciò che so, ha collaborato alla composizione della sigla di Miraculous e in teoria dovrebbe averla cantata per la prima stagione, ma non so quanto sia effettivamente corretto, perché non ho ancora trovato il tempo e la voglia di approfondire.

      Elimina
    3. Maledetto! Per di più in un post che ho fatto più come riempitivo...
      Ah ecco! Ora ho collegato.

      Elimina
    4. Yes, Noam è Kaniel, colui che per primo ha ammesso di aver cantato nella sigla di Lamù :)

      Moz-

      Elimina
    5. Ma è ancora tutto da verificare, almeno stando ai matti del web che volevano tirar fuori qualche soldo dalla sigla di Lamù 😝

      Elimina
  6. Finisco qui la raffica!
    Il ritornello di Miraculous è molto simile all'inizio del brano di Nek; mi chiedo quanto sia possibile che una produzione multinazionale come quella di Miraculous non possa essersene accorta: azzardo che possano aver preso un accordo per usare quella sequenza di note o che abbiano giocato sul sottile filo del vaffanculo per non essere accusati di plagio, cambiando qualcosa - ma di musica ne capisco poco, non è che abbia tutto questo orecchio, anzi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so manco se Nek sia internazionale ma è troppo simile per pensare a una casualità.
      Comunque anche le altre italiane che ho trattato se ne sono sbattute del plagio.

      Elimina
  7. Mah ..secondo me Neck ha dato il suo benestare.
    Alla fine è un ritorno pure a suo favore.
    Anche se magari non percepisce un centesimo di diritti.
    Poi come disse Zucchero anche lui accusato di plagio per quella canzone di cui ora non ricordo il titolo ma faceva: Sere d’estate ...di bocche piene , c’è un dondolo che dondola ...di lei che viene ecc...
    Le note sono sette è inevitabile copiare involontariamente 😀

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dubito di una cosa aumma aumma: per un motivo simile, Albano ha sconfitto Michael Jackson in tribunale!
      In Miraculous mettono soldi troppe persone da diversi paesi, non credo che apprezzerebbero farseli mangiare da Nek per una manciata di note, il pericolo ci sarebbe; perciò, o hanno un accordo, o non ci sono gli estremi per agire (tipo troppe poche note in sequenza).
      Oggi è anche più facile sgamare situazioni simili e se anche Nek non sapesse dell'esistenza di questa sigla (plausibile) vuoi che qualcuno nel suo fandom non ci si sia imbattuto per comunicarglielo?

      Elimina
    2. Boh? Sono troppo ignorante in materia per sapere quando ci sono gli estremi per gridare al plagio... o quando si tratta di un normalissimo omaggio.
      Di sicuro è giunta all'orecchio del cantante italiano e chissà perché se ne è sbattuto.

      Elimina
  8. ahah hanno montato la canzone italiana sul videoclip francese!
    Io, ti dico la verità, non è una sigla che metto tra quelle belle, ma non è neanche così brutta..
    In Italia la cantano due di Amici, un certo Briga o Brigo se non sbaglio :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'hanno doppiata in pratica 😅
      Non è da buttare.
      Ammazza, non ti facevo conoscitore di quel programma 😝
      Meglio questa che lo schifo che ha vinto al Festiva di Sanremo! 🤦‍♂️

      Elimina