Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

mercoledì 18 marzo 2020

Amalgama Space Zombie #2-3

Doppio post oggi, così inizio ad ammortizzare tutti la roba arretrata che ho, cercando di differenziare i generi in modo da non trattare gli stessi temi (anche se si parla sempre di fumetti).

Storia: Jason Martin
Disegni: Winston Young
Copertina: Winston Young
Casa: Action Lab Comics
Prezzo: $ 1.99
Pagine: 20 (+2 credits; +2 pin-up)
Data d'uscita: 6 novembre 2019
Acquistabile digitalmente su ComiXology

Amalgama si ritrova in un pianeta, Skrillus, abitato solamente da una specie, gli Skrill (ovviamente), piccoli esseri che emettono un suono simile ad un rutto, con la capacità di entrare nella gabbia toracica (tipo gli Alien) e prendere il controllo dell'ospite (tipo le lumache del cervello di Futurama).
Tutto l'albo è dedicato alla battaglia tra la protagonista e questi parassiti e non penso di fare spoiler se dico che si tratta di una lotta impari.
Altro numero che si legge velocissimamente, in circa 5 minuti. Stavolta senza le tette della protagonista.
La parte migliore restano i disegni ma soprattutto i colori.

Storia: Jason Martin
Disegni: Winston Young
Copertina: Winston Young
Casa: Action Lab Comics
Prezzo: $ 1.99
Pagine: 21 (+2 credits)
Data d'uscita: 11 dicembre 2019
Acquistabile digitalmente su ComiXology

C'è una taglia sulla testa di Amalgama e dei cacciatori galattici raggiungono il pianeta Skrillus per catturarla, in un momento di intimità in cui la zombie si sta lavando, quindi è nuda e quindi si ritrova a tette all'aria per l'intero numero.
La battaglia inizialmente si mette male ma potete immaginare come vada a finire.
Inoltre la protagonista, che dall'inizio della serie è priva di memoria, scopre di avere un'altra capacità, un campo magnetico che la protegge dalle armi da fuoco.
Anche questo si legge in pochissimi minuti e la parte migliore restano i disegni e i colori, stavolta con le tette!

Non so se proseguire, la storia procede lenta e mi ha un po' stufato ma dato che questi albetti si leggono in un battito di ciglia, magari proseguirò ancora un po'. Probabilmente, se deciderò di continuare, al prossimo post tratterò 3 numeri insieme.
Restate sintonizzati!


Amalgama Space Zombie #1

8 commenti:

  1. I cacciatori galattici mi sembrano i dinosaucers :D, te li ricordi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero! 😁 E certo che me li ricordo 😉
      Ma dove li hai visti? Ti sei scaricato questi due numeri?
      Comunque mi ha fatto troppo ridere il cacciatore con 3 gambe, che si chiama proprio Three Leg. Quando un nome/soprannome non è più un eufemismo 😂

      Elimina
    2. Li ho visti online :D ma non diciamolo troppo forte!

      Elimina
    3. Ma che cazzo ti frega! Nel Regno la pirateria è legale 😁

      Elimina
  2. Direi che le copertine attirano, i disegni sono molto belli, ma la trama è una cosina di poco conto ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici bene!
      E poi, non l'ho scritto, rimanda con gli asterischi ad altre storie di questo universo (altre serie o speciali, manco ho capito), senza suscitare il minimo interesse.

      Elimina
  3. Boh, non credo faccia per me ma in questo poco che ho visto ci trovo un certo modo di fare fumetti in stile seconda metà anni '90.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no, tu in particolare lascia perdere! È quanto di più lontano dai tuoi gusti 😜
      A fine anni 90 girava qualcosa di simile, soprattutto per i colori, per il resto non so 🤔

      Elimina