Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

sabato 7 marzo 2020

We Are The World (35° anniversario)

Post musicale di sabato (solitamente li pubblico la domenica), per forza di causa: l'anniversario!
Da Wikipedia:
We Are the World è un brano musicale del 1985 realizzato a scopo di beneficenza, scritto e composto dai cantanti statunitensi Michael Jackson e Lionel Richie, prodotto da Quincy Jones e inciso dagli USA for Africa ("USA" sta per "United Support Artists"), un supergruppo formato da 45 celebrità della musica, per la maggior parte statunitensi. I fondi raccolti da We Are the World, oltre 100 milioni di dollari, furono interamente devoluti alla popolazione dell'Etiopia, afflitta in quel periodo da una disastrosa carestia. Con vendite superiori ai 20 milioni di copie, il singolo raggiunse la vetta delle classifiche di tutto il mondo e divenne, all'epoca, il brano più venduto nella storia della musica. Ricevette 4 Grammy Award.
Nel novembre dell'84 i britannici avevano dato col brano natalizio Do They Know It's Christmas?
Il 20 dicembre 1984 il musicista statunitense Harry Belafonte, indignato per il fatto che gli artisti afroamericani non avessero fatto nulla per aiutare gli etiopi, i maggiormente colpiti dal cataclisma, decise di produrre e realizzare un brano musicale per una raccolta fondi specifica per l'Etiopia e contattò allora il manager e produttore Ken Kragen, il quale suggerì di coinvolgere vari artisti statunitensi, sul modello del progetto britannico. Kragen chiamò Lionel Richie, che a sua volta propose Quincy Jones come produttore.
Il 7 marzo del 1985 veniva stampato We Are The World, in 800.000 copie che andarono subito esaurite. Il 5 aprile 5.000 stazioni radio lo trasmisero in contemporanea.

Una delle più belle canzoni mai realizzate!

17 commenti:

  1. Una delle più belle canzoni di tutti i tempi indubbiamente ;)

    RispondiElimina
  2. Sempre amata!
    Poi oh, colonna sonora perpetua di ogni staffetta dei Giochi della Gioventù! XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà che non ho mai partecipato a quei giochi, quindi non ce la associo 😁
      Però immagino la scena!

      Elimina
  3. Indimenticabile.
    La faccia imbronciata di Bob Dylan mi fa sempre sbellicare. :-P

    RispondiElimina
  4. Sai che mio babbo, da bambino, quando mi voleva sfottare mi chiamava "Enrichetto bellafonte"? Non ho mai capito perché :D.
    Canzone stupenda e bravo ad aver messo la versione con i nomi degli artisti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah i nostri genitori avevano modi tutti loro di chiamarci, spesso senza senso 😆
      Il post era programmato da mesi, impostato in una serta alcolica. Sinceramente non ricordo la scelta ma probabilmente è stato per la tripletta video originale/nomi/testo.

      Elimina
  5. Che zebedei ...un po’ vecchiotta ma bella!
    Sempre preferito Do they know...d Band Aid però!
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'hanno passata talmente tanto per circa un decennio, ci può stare di essersi stancati 😆
      La canzone natalizia l'ho scoperta un paio d'anni fa. Sicuramente l'avevo sentita da piccolo ma non era entrata nella mia testa, soprattutto tra quelle che si ascoltano in quel periodo.

      Elimina
  6. Bruce che gracchia We are the world è impagabile! Che ricordi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. The Boss lo adoro anche se mi canta ruttando 😂
      Eh... che ricordi! 😭

      Elimina
    2. ahahaha veramente era nella fase a rutto libero! Grande boss!

      Elimina
    3. Va be', capita 😁
      Purtroppo Blogspot non ce li fa spostare 😆
      Comunque sì, sempre mitico 😍

      Elimina
  7. Grande!!! Prendi una voce a caso tra questi e si mangia, digerisce e caga qualunque cantante di ora. Una canzone immortale quando contavano i testi, la musica e il sentimento. Ancora oggi fa venire la pelle d'oca, altro che autotunes, se lo dessero in faccia.

    Nico

    RispondiElimina