Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

giovedì 11 luglio 2019

Action Comics #1006-1011 Leviathan Rises

Storia: Brian Michael Bendis
Disegni: Steve Epting
Copertine: Steve Epting
Casa: DC Comics
Prezzo: $ 3,99 (ad albetto)
Data d'uscita: gennaio/maggio 2019

Il misterioso Levithan sta mettendo fuori gioco tutte le organizzazione del DCU, Task Force X, A.R.G.U.S., S.P.Y.R.A.L., D.E.O., Checkmate, S.H.A.D.E., Progetto Cadmus, ecc.
In tutto ciò è coinvolto Jimmy Olsen, che si è infiltrato ad un "convegno" degli Uomini Lucertola, seguaci del culto di Kobra e si spiega il suo essere sempre assonnato dei numeri scorsi.
Nel frattempo Lois decide di Attenzione Spoiler: rivelare al padre che il nipote è figlio di Superman. Poco prima di essere attaccato e finire in ospedale in gravi condizioni.
Amanda "the wall" Waller, dopo essere stata salvata dall'Azzurrone e messa sotto protezione nella Fortezza della Solitudine (insieme a Jimmy), aiuta pochissimo e poi sparisce.

Non c'è un attimo di respiro, soprattutto quando vengono introdotte per la prima volta due identità segrete di Lois e Clark: Andi e Chase, agenti dello S.P.Y.R.A.L., una delle migliori trovate da tanto tempo a questa parte, frutto della mente brillante di Brian M. Bendis!
Clark e Lois, nei panni di Chase e Andi, agenti dello SPYRAL
L'autore ci regala un'ottima storia di cospirazione e spionaggio, per un evento che sta prendendo piede poco a poco (ora che sto scrivendo è tutto molto più chiaro, anche solo dai vari articoli usciti, oltre che dai fumetti usciti finora).
Un evento ad ampio respiro, dove stranamente c'è un'organizzazione (cosa rara alla DC), che mi ha affascinato in ogni numero, letto mese per mese, anche se ne sto parlando solo ora.

NOTE
- Non ho per niente apprezzato Sam Lane che viene a conoscenza di quel segreto. Stessa cosa per Amanda Waller che conosce l'identità segreta dell'Uomo d'Acciaio.
- Non avendo letto la DC dei New 52, scopro solo qui che The Question è tornato un uomo, mentre nel 2011 era Renee Montoya ad aver assunto questa identità. Comunque il personaggio è ben inserito nella storia.
- L'ambientazione londinese in cui agiscono gli agenti Chase e Andi l'ho trovata molto azzeccata per questo tema di spionaggio.
- Si rivede Manhunter (Huntress), personaggio che non ho mai letto e che qui mi ha incuriosito. Anche lei ben inserita.
- Anche se si vede solo in una pagina, è sempre un piacere quando viene usato Guardiano, personaggio creato da Kirby ne Il Quarto Mondo e molto utilizzato nelle storie supermaniane di fine anni 80 e primi 90.
- Cacciatrice invece non l'ho ancora inquadrata.

4 commenti:

  1. Quindi sempre più gente ora sa.
    Comunque memorabile per la copertina.
    Ma questa storia degli agenti segreti che mi rappresenta?

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lasciamo perdere che le identità segrete sono diventate il segreto di Pulcinella. Cosa che ho sempre odiato. Quando ho iniziato a leggere DC, era una cosa rara che qualcuno la rivelasse ad una persona fidata. Ora...

      La faccenda degli agenti segreti è del tutto nuova, quindi non ti so dire. In passato (quello dei personaggi, non su vecchi fumetti) hanno usato queste identità per infiltrarsi e fare indagini ma non viene detto molto altro. Tu dirai "ma Superman, tra super udito e vista a raggi x, ha bisogno di infiltrarsi?", eh, evidentemente ci sono situazioni in cui non riesce ad accedere. Sono tempi duri per i supereroi, sempre meno "super".

      Elimina
    2. Vero, un tempo ci si badava di più. Oggi lo sanno tutti ahaha :)
      Mi fa strano sapere di Supes così, tienimi aggiornato, perché la deriva potrebbe essere trashissima :D

      Moz-

      Elimina
    3. Vedremo col prossimo story arc. Se saranno ancora presenti, ne parlerò sicuramente! 😉

      Elimina