Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

domenica 13 febbraio 2022

Carnevalissimo (Disneytime n. 11, 1997)

Oggi entra il carnevale e finalmente riesco a trattare questa raccolta che avevo in attesa da 2 o 3 anni. Ho iniziato il post un mese fa ma ovviamente mi sono ridotto a leggere quasi tutte le storie ieri, a parte le prime due lette il 5.

Storie e disegni: di AA.VV.
Copertina: Marco Ghiglione (?)
Casa: The Walt Disney Company Italia S.p.A.
Prezzo: L. 4.000
Pagine: 240
Data d'uscita: febbraio 1997

Anche questo, come tutte le vecchie raccolte che ho trattato nel corso del 2019, fa parte della mia vecchia collezione, recuperata da uno scatolone a casa dei miei, la scorsa primavera.
Non ho ricordi legati a questo Disneytime, anche tenendolo in mano, non mi dice nulla... se lo avessi visto su una bancarella dell'usato, lo avrei preso convinto di non averlo già!

Come al solito, cliccando sul titolo si va su INDUCKS, con tutti i dati e le pubblicazioni della storia.

Ogni anno Paperino escogita lo scherzo perfetto e stavolta è toccato alla papera.
Simpatica anche se il finale non è proprio il massimo.

La Banda Bassotti e il Colpo al Radicchio (di ? e Roger Armstrong, 1977)
Uno dei Bassotti, 176-671, grazie a un radicchio selvatico acquisisce superpoteri, diventando S.B., Super Bassotto, che intende usare per derubare Paperone.
Nulla di che ma intrattiene bene nelle sue 12 pagine.

Zio Paperone e il Tesoro Spaziale (di ? e Kay Wright, 1981*)
Lo zione è socio dell'A.V.A. (Avvistatori Veicoli Astrali) e una sera, insieme agli altri soci e ai nipoti sta scrutando il cielo, quando incontra una "creatura spaziale" (un comune cane antropomorfo ma vestito con strana tuta e casco) che gli consegna una mappa di un tesoro celeste a forma di cubo.
Nonostante non abbia problemi con la sospensione dell'incredulità, non ce l'ho fatta ad accettare dei paperi così rincoglioniti che si bevono tutto. Prima Paperone, poi i nipoti che credono al racconto, un fantomatico pianeta con tanto di anello, Ciccis, che si vede con un cannocchiale (chiamato telescopio), Archimede che fa un'astronave per raggiungerlo. Poi si attraversa la costellazione dell'Acquario con uno "splash" e dopo ci si avvicina al Sole. Manco a 6 anni, con conoscenza zero dello spazio, avrei mandato giù tutta 'sta fantasia.
*Storia americana uscita nel 1981, edita in Italia per la prima volta su  Topolino n. 1376 del 1982 (fonte: INDUCKS) ma sul sommario di questa raccolta dicono n. 1731 del 1989)

Lupetto partecipa ad una sfilata dove hanno istituito un premio per il miglior costume e al padre viene l'idea di mascherarsi per poter catturare i tre porcellini.
Quanto mi manca Ezechiele... lo uso come avatar nel forum del Papersera! 11 divertenti pagine.

Paperino e l'Avventura di Rio (di Faria Jr. e Rodrigues, 1985 - '91 in Italia)
Lo zione invita tutti a festeggiare il carnevale a Rio ma Paperino non vuole essere fregato per l'ennesima volta, per essere costretto a lavorare.
Una fuga continua nelle strade di Rio con la ovvia comparsa anche di Josè Carioca. Non male se non fosse scontata fin dall'inizio. Però almeno vediamo la capitale mondiale del carnevale.


Topolino e le Rapine Facili (di Dalmasso e De Vita, 1964)
In ricognizione sulle montagne del Mozzodì per conto di Minni, il fidanzato e Pippo si trovano coinvolti nelle rapine di tre banditi che causano problemi a Sbornia City.
Un racconto in stile far west anche se ambientato nel presente.

Paperone e il Deposito Inespugnabile (di Langhans e Strobl, 1985)
Vi ricorda qualcosa?
Il riccastro ha isolato il deposito, proprio come quello della nuova brutta serie di DuckTales, circondato dall'acqua ma del fiume, non dell'oceano. I Bassotti non demordono e provano comunque ad assalirlo.
Fin dall'inizio scontata e prevedibile quasi ogni mossa dei personaggi (non perché l'ho già letta 25 anni fa, non me la ricordavo minimamente).

Paperino e l'Astuzia Mascherata (di Crosby e Jaime Diaz Studio, 1980)
Invitato alla festa in maschera di Paperina, il protagonista si mette alla ricerca di un buon travestimento ma con le solite economie limitate.
Poche pagine ma abbastanza divertenti, anche se (stavolta sì) il finale lo ricordavo bene. Magari mi saranno capitate altre storie simili.

Pippo e la Scommessa Tranello (di ? e ?, 1976, '78 in Italia)
Dopo aver fregato Topolino, Topesio prova a fare altrettanto col pippide ma con un personaggio così strambo l'imprevisto è dietro l'angolo.
Prevedibile ma con 5 pagine riesce certamente a strappare un sorriso.

Paperino e il Dilemma del Costume (di ? e Bradbury, 1967)
C'è un ballo in maschera ma il protagonista non sa  quale costume scegliere.
10 pagine scontate, a parte il finale perché era difficile dedurre l'utilizzo dell'animale in custodia dei nipotini.

Pippo Attrazione Per Natura (di ? e Van Osten, 1971)
Nei pressi del circo lo scettico pippo prova a farsi ipnotizzare ma qualcosa va storto.
Poche pagine (5) per molte meno risate ma intrattiene comunque bene.

Topolino e la Corsa del Sì (di Corteggiani e Camboni, 1992)
Una specie de Il Povero e il Principe ma che stavolta coinvolge anche Pippo.
Chiude questo Carnevalissimo un racconto di due parti lunghissimo! 60 pagine ma che per fortuna scorrono, più di tante altre brevi.



Se dovessi giudicare questa raccolta in base al "carnevalizziometro" darei un voto bassissimo, perché sono direttamente legate a questa festa la prima e la quinta. E poi: 2) ha un supereroe mascherato; 3) ha un pazzo mascherato da alieno; 4) cita una sfilata in maschera ma non viene specificata la festività; 6) solo per i banditi cowboy, altro tipico costume; 7) perché le GM cercavano di riproporre la grande battaglia di Paperopoli con costumi e ambientazioni piratesche; 8) ha un'altra festa in maschera ma senza specificare il periodo; 9) probabilmente per lo scherzo di Topesio; 10) sempre festa in maschera senza specificare il periodo; 11) penso per i pagliacci e giocolieri del circo;  12) inizia tutto ad una parata di carnevale.
Evidentemente non avevano molte storie a tema da cui attingere... oppure, come oggi, i sommari li facevano dei rincoglioniti. Strano perché per gli altri Disneytime di quegli anni non è successo.
Carnevalissimo mediocre ma che si lascia leggere. Un modesto passatempo.

4 commenti:

  1. Leggendo il titolo Carnevalissimo pensavo fosse uno che avevo anche io e in cui la storia iniziale me la ricordo benissimo. C'era Archimede che aveva inventato un attrezzo per scindere la personalità buona da quella cattiva, perché voleva eliminare quella cattiva, che poi non era nemmeno proprio cattiva ma più che altro scherzosa. Comunque, naturalmente l'esperimento gli va al contrario e lui si ritrova con solola personalità scehrzosa e dunque si trasforma in uno strano individuo capellone che viene definito Scherzomane e in pratica tutta Paperopoli vive nel terrore di questo Scherzomane che ne combina una per colore.

    E dunque dal fatto che il mio Carnevalissimo è diverso da quello che hai presentato, deduco che chissà quante raccolte chiamate Carnevalissimo ci sono!
    E forse nemmeno quella che ho io è proprio così carnevalesca, ma non mi ricordo.

    La storia di ZP nello spazio sembra proprio una puttanata galattica.

    Che poteri gli vengono al bassotto che mangia lo strano radicchio??

    per quanto riguarda le storie dove qualcuno ha problemi a trovare il costume per la festa in maschera, ce ne sono a bizzeffe, mi sa. Dev'essere un tema gettonato. Mi ricordo anche una di Barks dove Paperino si vestiva da cavaliere e tutti lo sfottevano perché non era un vestito moderno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forte la storia con Archimede ma non mi pare di averla mai letta.

      Di Carnevalissimo ne hanno fatti 3, Disneytime nn. 3-7-11. Questo è l'ultimo, poi ho le scan del primo, mentre il mezzano mi manca. Non so se farò in tempo a leggere e recensire il primo entro la fine del carnevale di quest'anno ma ci proverò. Chissà che non ci sia proprio quella che ricordi... con Archimede c'è solo Archimede e il Signor Scherzo ma non penso sia quella. Mentre nel secondo c'è solo Archimede Pitagorico e il Costume Originale e credo non sia manco questa 🤔

      Quella nello spazio è troppo esagerata, anche per uno come me cresciuto con tante assurdità dei supereroi della DC Comics.

      Super Bassotto aveva solo super forza e volo, niente di che.

      Sì sì, solo in questa raccolta ce ne sono due a tema "come mi maschero?". È senza dubbio un tema molto usato.

      Elimina
    2. è quella, è quella del Signor Scherzo! Era divertente e anche di atmosfera, perché tutti avevano paura ad uscire di casa a causa di questo Scherzomane. Nessuno sapeva chi era perché aveva appunto un aspetto diverso da quello solito di Archimede. Mi ricordo Paperino, seduto in poltrona, con lo sguardo verso la finestra, che diceva una cosa tipo: "è bello potersene stare tranquilli in casa e non dover uscire. Lo scherzomane potrebbe essere in agguato."

      Elimina
    3. Ah! Allora provo a impegnarmi e a recensire il Carnevalissimo con questa storia che ricordi, perché mi hai abbastanza incuriosito!
      Spero di farcela prima di martedì grasso! 😁

      Elimina