Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

martedì 8 febbraio 2022

The Ranch (seconda stagione/parte 3 e 4)


Torna in quest'umile blog la sitcom dedicata alla famiglia di allevatori più simpatica d'America!
I Bennett, col burbero capofamiglia Beau (Sam Elliott), la mamma hippie e proprietaria dell'unico locale della città (Debra Winger), il primogenito Rooster (Danny Masterson) e il secondogenito Colt (Ashton Kutcher), tutti rigorosamente amanti della carne e dell'alcol (whisky e birre, non roba da femminucce), proprio come me!
Dei primi episodi, a tema natalizio, ne ho parlato già nello speciale natalizio di dicembre. Quindi qui parto dalla quinta puntata.
Ho guardato questa stagione qualche anno fa, fermandomi prima della fine per evitare l'odioso cliffhanger (non era ancora uscita la terza) ma dato che a novembre ho voluto ricominciare dall'inizio per rinfrescare la memoria, questa l'ho rivista tra il 9 e il 17 gennaio.
L'esperienza è stata, come per la prima volta, pienamente soddisfacente.

EPISODI

NO SPOILER! Sono annotazioni o citazioni ma se ne faccio uno io, lo copro!

5) Maggie prende in giro Beau, colpendolo nelle cose che odia di più il vecchio conservatore. Gli dice che magari in futuro potrebbe presentargli il suo nuovo fidanzato: "un vegano, liberale e insegnante di yoga!" e la sua risposta fa sbellicare: "se vuoi farmi incazzare sta funzionando!". E ancora lei: "non c'è problema perché il mio nuovo fidanzato ti insegnerà come ci si rilassa." ma non è finita qui, dopo che si mettono a ballare, lui: "pensi che il tuo fidanzato, oltre che alle posizioni yoga e alla lotta contro il cambiamento climatico, saprà anche ballare così?". Sono fantastici!

6) Hank, quasi una comparsa, il cliente fisso che sta sempre al bancone con una bottiglia di Bud, viene a sapere che Maggie vuole vendere il locale e, sbiancando, se ne esce con: "Cavolo! Si pensa sempre che queste cose succedano solo alle altre persone... mai ci si aspetta che possano accadere a te!". Genio!

7) Entra in scena una grande guest star, Lou Diamon Phillips, più comunemente chiamato da me e i miei cugini, fin da quando eravamo piccoli, La Bamba o "quello de La Bamba"!
8) Beau parla con la ragazza del figlio, lei gli dice che semmai gli servisse un consiglio sul Colt andrà da lui, che gli risponde subito col primo consiglio, ovvero di mollarlo subito e scappare via. A quel punto entra in scena Colt, che se ne esce con: "sapete che esce fuori se si versa una Bud sopra la neve? Una granita di birra!". Come si fa a non amarlo?
Più in là nell'episodio sono in casa gli stessi tre, lei sta preparando l'insalata e chiede se vogliano che la condiscano. Loro rispondono che è uguale e lei capisce che non la mangeranno. I miei sosia!
Alla fine, sempre il mitico Beau, quando gli viene chiesto se gli piacciono i musical: "posso guardare qualcuno ballare solo se c'è qualcun altro che gli spara ai piedi.". Mio padre biologico!

9) Quello che segue è uno scambio di battute tipicamente americano, perché si sa, come si dice dalle mia parti, magnano come le galline!
Si discute sull'orario per andare a cena fuori, a che ora passare a prenderla e lei: "facciamo alle 7?" e Beau: "non siamo mica in Europa!" e alla fine si opta per le 5. Manco i miei nonni, in pieno inverno, hanno mai osato tanto!

FINE PRIMA PARTE

Il decimo episodio è la fine della prima parte della seconda stagione (o parte 3), resa disponibile per intero il 16 giugno del 2017. Per vedere il seguito, con la seconda parte, le restanti 10 puntate (parte 4), bisogna aspettare il 15 dicembre dello stesso anno. 6 mesi. Ovviamente c'è un piccolo cliffhanger del cazzo che ho evitato perché aspetto sempre la conclusione della stagione, non della prima parte.
Ma non è questo il problema, bensì il senso di smarrimento che si ha appena si ricomincia. Poco a poco ci si arriva ma mentre tutti i personaggi sanno cosa è accaduto, ne parlano dando tutto per scontato, l'unico a non capirci un cazzo è lo spettatore, che deve aspettare. Pessima mossa di regia!

INIZIO SECONDA PARTE

11) C'è un evento da annotare e non ha nulla a che fare con la situazione di Colt. Beau assaggia il sushi!
Non cessa il ripescaggio dal cast dalla bellissima serie That '70s Show (di cui Kuthcer e Masterson facevano parte), stavolta tocca al mitico Red Forman (Kurtwood Smith... come "chi?", il cattivo di Robocop).
17) Smith qui interpreta Sam Peterson, un allevatore vicino dei Bennett. Il suo ruolo è molto importante ai fini della trama ma non è questo che voglio riportare (sarebbero solo spoiler), bensì che in questo episodio è una fumatore di cannabis. Nella serie ambientata negli anni 70 interpretava un conservatore contrario ad ogni droga e sempre pronto a prendere a calci nel culo i ragazzi se mai li avesse beccati. Di conseguenza è stato fantastico vedere Red Forman sballato dopo aver fumato erba! Una chicca che non tutti avranno saputo cogliere!
18) Si sarà capito che adoro il capofamiglia per le sue abitudini di dieta ma soprattutto perché è un conservatore repubblicano, quindi questa battuta va quotata per forza. Beau a Maggie: "Hai votato, hai perso e ora non vuoi accettarlo. Sembri un dannato democratico!" e... sipario!

20) Altre due chicche di Beau, stavolta non politiche ma politicamente scorrete perché usano le differenze di genere e gli stereotipi.
La prima: "L'unica cosa da cui ti protegge un ombrello è... essere un uomo."
La seconda: "L'unica cosa che i pantaloncini rivelano è che non sei un uomo."
Lo amo, anche se al prossimo cambio di stagione butterò tutti i miei bermuda. Soffro tremendamente il caldo (qualcuno ha detto "bevi di meno!"?) e sarà una tortura ma ha ragione!

E poi c'è un piccolo cliffhanger ma nulla di fastidioso.


Come scritto all'inizio, anche per questa nuova visione l'esperienza è stata pienamente soddisfacente!
Ottima anche la seconda stagione di una delle migliori sitcom dello scorso decennio.
Promosso tutto! Trama, battute e comicità, lato sentimentale, caratterizzazione di ogni personaggio vecchio o nuovo, scenografia (che è tutta fittizia dentro dei set), fotografia e chi più ne ha più ne metta.
Ha difetti? Personalmente avrei sperato in altre scelte ma è solo una questione di gusto personale e tifo. Quindi...
★★★★★/5


Per le stagioni precedenti, clicca l'etichetta in basso col nome della serie ↓

Nessun commento:

Posta un commento