Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

sabato 4 aprile 2020

Le copertine tradotte della Archie Comics: autunno-inverno 2019/2020

Secondo post dedicato alle copertine di uno dei più longevi fumetti americani, che traduco e lettero per diletto sul mio profilo Instagram. Il post sul blog lo uso sia come archivio che a favore di chi non è registrato su questo social network (sono comunque visibili nella colonna di destra).

Durante le traduzioni, ho deciso di optare sempre per la versione più letterale e quella di entrare al meglio nel balloon, forse a discapito della fluidità ma non mi va di stravolgere troppo i testi.
Quando ho iniziato a letterare per hobby, un professionista del forum di ComicUs mi ha dato queste due semplici regole base: restare fedeli il più possibile al testo originale e MAI ridurre la dimensione del testo per far entrare tutto, mantenendo la formula della O, ovvero che tra il testo e il bordo del fumetto, ci deve sempre entrare la lettera O. Su quest'ultima, oggi se ne infischiano in molti ma io, dopo oltre 10 anni, quando mi diletto a tradurre e letterare, ancora gli resto fedele.
Per questo secondo archivio è tutto.
Dal prossimo si torna a quelle primaverili e estive!

10 commenti:

  1. Fai veramente degli ottimi lavori, professionali oserei direi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio! Apprezzo tantissimo questo complimento.
      La mia accuratezza dovrebbe farti capire la mia pignoleria nei primi numeri di Samuel Stern 😝
      Alcuni balloon mi danno problemi perché è dura mantenere una traduzione letterale ma farla arrivare bella come in originale (quella di Archie che cade è stata un casino, per il doppio senso di "fall" che significa sia "autunno" che "cadere"). Per altri ci ho rinunciato proprio, perdevano totalmente senso in italiano.

      Elimina
  2. In alcuni casi il senso non è preciso, ma sarà colpa degli americani ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prima è difficile da capire anche in inglese. Mentre per la terza ho faticato un po', come rispondevo a Fabrizio, in originale rende di più 😉

      Elimina
  3. Molto belle le copertine, che rimandano a una dimensione serena, a un mondo calmo di provincia (americana e non) tra l'oggi e il vintage.
    Quanto a te, ottimo lavoro, pulito e preciso.
    W la regola della O, è giusto perché anche l'occhio vuole la sua parte, la sua armonia.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il bello della Archie Comics, soprattutto per la versioni classiche, è che hanno mantenuto lo stile retro, aggiornandone solo lo story telling.
      Grazie anche a te per i complimenti, li apprezzo tanto, soprattutto per la cura con cui le realizzo 😁

      Elimina
  4. Io sono abbastanza imbranato, con queste cose: sto sempre a litigare coi programmi, quando cerco di inserire del testo su un'immagine XD
    Intorno al 2004, usavo un programma chiamato Photofiltre, ma le ultime versioni si sono incasinate un po' pure loro.

    Tutto questo per dire che la regola della O non riuscirei a seguirla per imbranataggine, se mi passi questo abominio di parola :P
    Invece, le tue versioni italiane delle copertine sono molto curate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io uso Jasc Paint Shop Pro 9, un software credo fuori commercio che ho preso crackato a fine anni 2000 e che spero continui a funzionare anche sui futuri SO. Una versione di Photoshop per dilettanti, molto semplice da usare. In caso fossi interessato, te lo potrei passare 😝
      Calcola che ci ridimensiono le immagini senza che perdano la nitidezza, passando da qualche MB e pochi KB 😉
      Per il lettering, trovato il font giusto, non quelli preimpostati ché fanno schifo, è tutto migliore.

      Qualche volta è impossibile rispettare la regola della O, come puoi vedere in alcuni balloon, perché andrei a infrangere l'altra regola, quella di ridurre la dimensione. Si possono cercare sinonimi più corti ma non sempre ti dice bene.

      Elimina
  5. Complimenti per lavoro svolto (anche se immagino che nella traduzione qualcosa del senso originale si perda sempre).

    P.S. la terza copertina fa riferimento a qualche usanza americana legata all'autunno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anche a te e sì, tranne le frasi più corte che non hanno doppi sensi, molte perdono con la traduzione. Anche per quello opto sempre per la traduzione letterale.

      È semplice, in inglese "fall" significa sia "autunno" che "cadere", quindi ho dovuto stravolgere un po' il testo. Jughead diceva "so che Archie dice che fall (autunno/cadere) è la sua stagione preferita ma non la deve prendere alla lettera", quindi ho dovuto aggiungere "per via delle foglie", che in originale non c'è, è come spiegare una battuta o una barzelletta, non ha senso.
      Nonostante ciò sono riuscito a mantenere un numero di parole pressoché identico, senza dover rimpicciolire il font o dover arrivare fino ai bordi 😎

      Elimina