Comunicazione di servizio

Dal 2 aprile 2022 non faccio più recensioni su fumetti, serie TV e film (salvo eccezioni). Non vengo pagato e non ricevo nulla in cambio, quindi torno alle origini, commenti da forum o da bar su ciò che ho letto o guardato, fregandomene del lato tecnico e obbiettivo o cercando di far capire qualcosa anche a chi non conosce l'argomento trattato.

giovedì 28 maggio 2020

Pubblicità: moto Grizzly

Pubblicità presa dalla terza di copertina de I Classici Dinsey n. 187 di giugno 1992.

Quando ormai avevi passato quell'età in cui eri attratto da un "giocattolino" come le Peg Perego ma ancora non avevi raggiunto i 14 anni necessari per guidare un motorino 50cc, era questo il sogno bagnato di molti bambini e io faccio parte di questa categoria.
Abitando praticamente in campagna (oggi parco di Veio, per l'esattezza), le BMX e le mountain bike erano già una gioia ma cosa avrei dato per avere un gioiellino simile, che andava a benzina, non ad una limitata batteria che faceva troppo "ragazzino".
Purtroppo è rimasto un sogno, i miei erano quel tipo di genitori che non ti avrebbero mai messo a cavallo di qualcosa di così "pericoloso", infatti il mio primo motorino (SH 150) l'ho avuto per andare all'università...
Roba simile non ce l'hanno avuta manco i miei cugini super-viziati! Ce l'aveva solo un nostro vicino che ci faceva alquanto rosicare. Forse non era questa ma qualcosa di molto simile!

10 commenti:

  1. Comunque i veri responsabili del tuo nostalgismo sono i cugini! Dovranno essere processati! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è mio cugino Nicolò che è nostalgico quanto me! I fratelli di meno (erano piccoli quando si sono separati i genitori). Mentre l'altro cugino, mio coetaneo, è matto e basta 😝
      Comunque non è colpa loro, siamo cresciuti insieme come fratelli 😁

      Elimina
  2. Effettivamente era un po' pericoloso come oggetto, per i lettori di Topolino.
    Eppure, lo spot è durato secoli... e si vedeva che era rivolto a un pubblico più grande, tra bulli e pupe :D

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah oggi sarebbe impensabile! A parte che le pubblicità sono quasi sparite ma poi al massimo potrebbero commercializzare una moto con seggiolino di sicurezza!
      Mi pare che io la desiderassi tra gli 8 e i 10 anni, forse fino ai 12, poi ho iniziato a pensare ai motorini veri. Ma giusto a pensare...

      Elimina
  3. Quindi davano un 50cc a benzina in mano a dei bambini? "solo in aree private" Chissà quanti si sono fatti male con sto robo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah boh? Calcola però che questa moto la regalavano ai figli solo quelli appassionati di 2 ruote e questi genitori crescono i figli in sella a qualsiasi mezzo, giocattolo o meno. Penso sia l'infanzia di ogni pilota di Moto GP, iniziano all'asilo con me mini moto.
      Di certo un rincoglionito come me si sarebbe schiantato al primo palo!

      Elimina
  4. E poi ti chiedi perché i genitori non volevano comprarti il motorino..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi li capisco... penso che farei lo stesso con eventuali figli. Poi va be', se deve capitare capita, dietro un amico (io salivo dietro i più matti, il primo era mio zio) o su una buccia di banana.

      Elimina
  5. Beh, era un sogno a tutti gli effetti il Grizzly.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che avremo noi uomini? Pensa che io mi emoziono ancora quando prendo un nuovo motorino (parlo di quelli di cilindrata alta, da 150 in su) e non sono assolutamente un appassionato di due ruote... mah! Appena preso vado in giro tutto felice come a 6 anni andavo con la nuova BMX 😅

      Elimina